Calciomercato Inter/ News, Thohir a gennaio aprirà il portafoglio Notizie al 25 novembre 2014 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Inter, il club nerazzurro potrebbe fare diverse operazioni imporatnti per gennaio, cercando di rendere la squadra competitiva per la qualificazione alla prossima Champions.

kovacic
Mateo Kovacic, centrocampista Inter (Infophoto)

 Erik Thohir avrebbe deciso di aprire il protafoglio per gennaio, andando a cercare diversi giocatori per rinforzare la squadra. Le intenzioni del Presidente neroazzurro riguardano soprattutto la volontà di centrare il terzo posto e la conseguente qualificazione alla Champions League. La Gazzetta dello Sport, nell’edizione odierna, spiega che si starebbero cercando nuovi investitori, con ogni probabilità indonesiani, per cercare di aumentare i fondi a disposizione della squadra. La volontà è quella di accontentare Roberto Mancini. Il tecnico nella sua prima uscita di ritorno a Milano ha dimostrato di non gradire il mercato fatto in estate, lasciando in panchina tutti i nuovi acquisti eccezion fatta per Dodò.

Il nome di Mateo Kovacic torna al centro delle voci di calciomercato. Il centrocampista della nazionale croata, ex Dinamo Zagabria, è considerato uno dei migliori prospetti nel suo ruolo e le big gli fanno la corte. Come sottolineato dal collega di Sky Sport, Gianluca Di Marzio, sulle sue tracce vi sarebbe in particolare il Real Madrid, che cerca innesti nel reparto di mezzo per sopperire all’infortunio di Modric, out per circa 3 mesi. Difficile comunque che la trattativa possa decollare a gennaio, visto che Thohir non intende assolutamente cedere il talento in questione. In caso di offerta ad hoc di almeno 30 milioni di euro, tutto potrebbe però succedere…

È uno dei nomi maggiormente circolanti in casa Inter in vista del calciomercato di riparazione del prossimo gennaio. Il difensore centrale del Porto ha lasciato il club meneghino in estate, dopo il mancato riscatto del cartellino, ma lo stesso vorrebbe cambiare aria, essendo stato declassato nelle squadra B dalla società lusitana. La situazione non è però così semplice come ha spiegato a Calcionews24.it l’agente Franco Camozzi, colui che ha il mandato di Rolando per la Turchia e la Russia: «Quando si parla con il Porto non c’è nulla di scontato – afferma – con loro non bisogna fare i furbi, hanno una politica societaria ben definita da anni. Vendono i giocatori solo se lo ritengono opportuno e di certo non li svendono, per loro Rolando può rimanere in Portogallo fino a giugno, allenandosi con la squadra B. Il Porto gestisce i propri tesserati in una certa maniera che non cambia cosi facilmente». Si passa quindi ad analizzare la situazione di casa Inter: «L’Inter si è tirata indietro a giugno non completando l’operazione. Io avevo caldeggiato un suo acquisto nel gennaio scorso, c’erano le condizioni giuste ma l’Inter ha atteso troppo, sperando che il prezzo scendesse. Rolando ha fatto una grande stagione, non è andato ai Mondiali solo perchè li nella nazionale portoghese le convocazioni non le faceva il c.t ma altri. Il Porto si convince con una offerta decisamente importante e consona al valore del giocatore che ha dimostrato, ancora una volta, di essere un grande professionista». Sulle tracce di Rolando vi sarebbe anche la Roma, altra società che cerca un difensore centrale per gennaio alla luce dello stop di Castan: «Ammesso che io non rappresento il ragazzo in Italia, il gradimento di Sabatini per il giocatore è noto. E’ un grande uomo di calcio ma da qui a dire che ci sia una vera e propria trattativa ne passa. Dipende dall’importanza che la Roma darà al giocatore, sia per quanto riguarda una eventuale trattativa che all’investimento economico che, ripeto, non deve essere al risparmio pensando che il giocatore andrà in scadenza a giugno. C’era una opportunità Napoli ma poi hanno preferito investire su altri ruoli». I maggiori interessi sembrano comunque arrivare dall’estero, ed in particolare dal campionato russo e da quello turco: «La situazione è questa: ci sono diverse società russe che mi hanno chiesto informazioni su Rolando, lo Spartak è quella che ha maggiore necessità. Ci sono stati dei contatti ma nulla di concreto al momento, anche perchè ci sono diverse situazioni anche per la Turchia. Il Fenerbahce ha sempre stimato molto Rolando, già da qualche stagione vorrebbero averlo in rosa. Confermo che ci sono stati dei sondaggi».

In occasione del calciomercato di riparazione del prossimo gennaio l’Inter metterà le mani su un nuovo centrocampista. Il nuovo modulo di Roberto Mancini implica l’arrivo di nuovi calciatori nel reparto di mezzo e l’ultima sarebbe Lucas Silva. Come sottolineato dal collega di Sky Sport, Gianluca Di Marzio, il club nerazzurro starebbe pensando al giovane mediano del Cruzeiro, classe 1993, recentemente laureatosi campione del Brasilerao. La valutazione non è delle più abbordabili visto che la società di Rio De Janeiro chiede fra i 10 e i 12 milioni di euro, inoltre, sulle sue tracce vi sono alcune grande big del Vecchio Continente, a cominciare dal Real Madrid. L’Inter ci sta comunque provando ed avrebbe già avviato i primi contatti per capire se l’operazione sia fattibile o meno.

Roberto Mancini vorrebbe un esterno d’attacco per rinforzare l’Inter. Ai nerazzurri manca un giocatore in grado di giocare sulla fascia ed essere letale per questo ha messo nel mirino Alessio Cerci, attaccante esterno dell’Atletico Madrid ex Torino che non si sta trovando bene in Spagna. Prima di dare l’assalto al giocatore l’Inter vuole attendere un segnale da parte del giocatore italiano che dovrà assolutamente chiedere all’Atletico di essere ceduto per trovare maggiore continuità a livello di prestazioni. L’Inter aspetterà il segnale e dopo chiederà al club iberico di trovare un accordo per la cessione di Cerci.

È un giocatore importante per l’Inter e piace molto a diversi club inglesi in particolare ad Arsenal, Tottenham che vorrebbero l’attaccante argentino. Icardi è un calciatore che è stato pagato circa 13 milioni di euro dalla Sampdoria, gli inglesi sono pronti a offrire circa 25-30 milioni di euro, per questo l’Inter potrebbe realizzare una plusvalenza di notevole importanza. Un addio doloroso certamente visto che si tratta di un giovane talento ma dovrà convincere Mancini a essere incedibile sia a gennaio che in estate.

E’ Ezequiel Lavezzi il principale obiettivo dell’Inter per il calciomercato di riparazione del prossimo gennaio 2015. Il tecnico nerazzurro, Roberto Mancini, ha chiesto un esterno d’attacco alla propria dirigenza ed ha indicato proprio nel Pocho la prima scelta. Il pensiero che circola in corso Vittorio Emanuele del resto è il seguente: “Non si compra giusto per comprare…”. Meglio quindi investire soldi in un campione piuttosto che comprare secondo scelte da lasciare in panchina. Lo stesso accadde un anno fa, quando Thohir investì 15 milioni di euro circa per avere Hernanes. La sensazione circolante è che qualora l’Inter si troverà a lottare per il terzo posto fra un mese e mezzo, a quel punto il tycoon indonesiano potrebbe fare uno sforzo per il 29enne argentino: pronto un contratto da 3,5 milioni di euro bonus compresi a salire.

Viene da molti indicato come il portiere dell’Inter del futuro, ma intanto le ultime sessioni di calciomercato lo stanno portando a fare un po’ di gavetta. Prima i prestiti al Livorno e al Novara in Serie B, poi ancora ai toscani in Serie A e ora al Chievo Verona. Dopo una prima parte di stagione da titolare, l’arrivo del nuovo tecnico Rolando Maran lo ha costretto ad accomodarsi in panchina per fare spazio al 37enne Albano Bizzarri. Vincenzo Rispoli, agente di Bardi, è stato intervistato da FcInterNews,it per fare il punto della situazione di calciomercato. Queste le sue dichiarazioni: “C’era un altro allenatore, quello nuovo privilegia i più esperti. Francesco ha fatto benissimo in campionato, parato due rigori su tre, ha fatto bene e l’allenatore ha deciso per una ragione anagrafica che avrebbe giocato l’altro. Ora vediamo, stiamo valutando. Dire cosa stiamo facendo non mi sembra il caso. Ma stiamo valutando. Non so se per il calciomercato di gennaio, ma è talmente assurdo quello che sta avvenendo al Chievo che servirà sentirsi anche con l’Inter. Il giocatore è nerazzurro e rispettiamo le condivisioni di idee con l’Inter“. Per il calciomercato di gennaio il giovane portiere potrebbe dunque lasciare Verona e forse anche all’Italia. Queste le parole del suo procuratore in merito: “Sto parlando con diversi club che sono interessati al giocatore, italiani e anche esteri. Perché forse all’Inter farebbe piacere che facesse un’esperienza internazionale. Tutti ci credono in lui, l’unico che non ci crede, e non lo capisco, è Maran“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori