Calciomercato Juventus/ News, Accordo raggiunto con Schar Notizie al 25 novembre 2014 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Juventus, i bianconeri avrebbero fatto un passo importante in avanti per Fabian Schar, difensore centrale classe 1991 del Basilea col contratto in scadenza nel prossimo giugno.

Giovinco_Cech
Foto Infophoto

La Juventus compie un passo importante in avanti per il difensore del Basilea Fabian Schar. Il calciatore classe 1991 è in scadenza di contratto con il suo club e secondo quanto sottolineato da Calciomercato.com avrebbe raggiunto un accordo di massima con la società bianconera che potrebbe aspettare l’estate prossima visto che il ragazzo al momento non è impiegabile in Champions League avendoci già giocato con la maglia del club elvetico. Certo è che i bianconeri potrebbero accelerare le manovre a gennaio se dovessero temere la concorrenza agguerrita dell’Arsenal e del Borussia Dortmund. I due club seguono da diverso tempo il calciatore e potrebbero provare ad affondare il colpo già a gennaio.

Torna a parlare l’agente di Sebastian Giovinco, Andrea D’Amico. L’attaccante della Juventus sembrerebbe uno dei giocatori più desiderati in vista del calciomercato di riparazione, ma lo stesso bianconero non sembra destinato a cambiare casacca a breve. Lo ha infatti ribadito il procuratore di Giovinco, interpellato poco fa dai microfoni di Radio Toscana: «Giovinco accostato alla Fiorentina? Sebastian vuole rimanere a Torino, quindi credo che la sua partenza a gennaio sia da escludere. Per il momento non ci sono novità di rilievo riguardo alla sua posizione. Se poi dovesse accadere qualcosa vedremo insieme il da farsi». Giovinco ha il contratto in scadenza a giugno del 2015, ma vorrebbe rimanere in bianconero fino alla fine della stagione per vedere l’evolversi dei fatti e decidere con calma il proprio futuro in estate.

La Juventus tenterà di portare in Italia Lukas Podolski in occasione del calciomercato di riparazione di gennaio. Il bomber della nazionale tedesca non gioca mai fra le fila dell’Arsenal e ieri è uscito per l’ennesima volta allo scoperto ribadendo il pensiero di sempre: “Voglio giocare, altrimenti me ne vado”. I Gunners però non sembrano così propensi a lasciar partire l’ex Stoccarda e in virtù anche del contratto a scadenza 30 giugno del 2016 starebbero pensando di cedere Podolski solo a titolo definitivo e in cambio di un assegno da 15 milioni di euro. La Juventus non intende assolutamente sottostare a queste richieste e preferisce usare una tattica attendista nella speranza che la posizione dei Gunners si ammorbidisca. L’idea di Marotta è infatti quella di tentare la via del prestito semestrale con diritto di riscatto a giugno.

Il difensore dell’Empoli Rugani, convocato anche da Antonio Conte in Nazionale, piace molto alla Juventus tanto che i bianconeri sembrano avere un’opzione di acquisto sul difensore in vista della prossima stagione. La Juventus ha intenzione di puntare su Rugani già a gennaio ma c’è già stato un accordo con il club toscano per l’arrivo del calciatore a giugno. Su Rugani ci sarebbe anche il forte interesse della Roma che vorrebbe un calciatore importante per la difesa ma la Juventus non ha nessuna intenzione di perdere il calciatore.

La Juventus ha messo nel mirino Fabian Schar, difensore svizzero del Basilea classe ’91 che è in scadenza di contratto con il club elvetico e piace a mezza Europa. Ai bianconeri servirebbe un rinforzo importante in difesa e Schar potrebbe essere il calciatore giusto. In scadenza nel 2015, Schar ha attirato le attenzioni di diversi club come la Juventus che sogna un altro colpo alla Pogba. Secondo Tuttosport il principale antagonista è l’Arsenal di Wenger alla costante ricerca di un centrale difensivo per continuare la stagione in Premier League, molto dipenderà dall’offerta che i Gunners faranno al Basilea.

Ha da poco rinnovato il proprio contratto con la Juventus fino al 30 giugno del , ma la sua permanenza in bianconero potrebbe durare ancora più a lungo. Lo ha fatto chiaramente capire ieri sera Mino Raiola, noto agente del centrocampista francese, intervistato dalle frequenze di Gr Parlamento. E’ un fiume in piena il procuratore italo-olandese che esordisce parlando così: «Pogba in questo momento è il giocatore più costoso al mondo. Stabilire un prezzo è impossibile, quello lo fa chi acquista. Però posso garantirvi che in estate i bianconeri hanno rifiutato due offerte importanti. Ormai la Juventus è forte abbastanza per trattenerlo per lungo tempo e per questo abbiamo rinnovato fino al 2019, anche se è difficile mantenere le stelle, non per la Juve ma per il campionato italiano. I rapporti con i bianconeri sono magnifici, come faccio a litigare con Nedved?». Secondo Raiola, se la generazione attuale vede Messi e Cristiano Ronaldo protagonisti, la prossima avrà come leader incontrastato il suo assistito: «Paul è un grande professionista. Vedo in lui le stesse caratteristiche di Ibrahimovic o Nedved: forza mentale e fisica, talento, senso di sacrificio. Vincerà più di un Pallone d’Oro. Se questa generazione è dominata da Messi, Ronaldo e Ibra, la prossima avrà in Pogba il numero uno». Si passa quindi al paragone con Platini, e Raiola ancora una volta è un tornado: «Paul come Platini? No, già ora è meglio… Pogba difende, segna, gioca da regista, da mezzala e da numero dieci. E’ un ragazzo senza limiti. Paul può arrivare anche a 20 gol. Parliamo di un centrocampista fisico e tattico, un giocatore moderno, totale. Io sono di parte, ma ciò non significa che la mia opinione non sia giusta». Infine un retroscena sull’addio di Pogba a Manchester e il tentativo di acquisto dell’Arsenal non andato a buon fine: «Tutti si chiedono perché Ferguson lo ha lasciato partire, ma in realtà l’ex manager dello United ha fatto di tutto per trattenere Paul. La verità è che Pogba voleva la Juventus e la Juventus si è dimostrata il club che ha puntato più su di lui. Wenger ha creduto di meno nel ragazzo e dubito che sia giusto quello che ha detto ultimamente. Nel mio mondo non contano le scuse, parliamo di un allenatore che non ha mai acquistato un giovane davvero forte. Henry arrivò all’Arsenal dalla Juve…».

La Juventus pensa al futuro e segue diversi nomi nell’ottica di rinforzarsi nelle prossime sessioni di calciomercato. I bianconeri hanno tra gli obietti un giocatore di qualità che sia in grado con il tempo di sostituire un pilastro come Andrea Pirlo. Un’impresa non certo facile vista la classe del giocatore di cui parliamo, ma Beppe Marotta e Fabio Paratici sono la lavoro. Secondo le indiscrezioni di calciomercato riportate da A Bola, nel mirino del club di Corso Galileo Ferraris ci sarebbe finito Bryan Cristante del Benfica. Il 20enne talento italiano si è trasferito in Portogallo nell’ultima estate dopo aver chiesto al Milan di essere ceduto visto che desiderava giocare con maggiore continuità. Finora la sua avventura a Lisbona non è ancora decollata e non bisogna escludere che possa presto tornare in Serie A. A farlo esordire sia in campionato che in Champions League fu Massimiliano Allegri ai tempi in cui allenava a Milano e ora lo accoglierebbe volentieri alla Juventus. Cristante può essere un buon colpo di calciomercato in prospettiva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori