Calciomercato Milan/ News, Van der Vaart idea a parametro zero Notizie al 25 novembre 2014 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Milan, il club rossonero starebbe pensando al colpo a sorpresa low cost. Per la prossima stagione si potrebbe puntare a parametro zero il fantasista dell’Amburgo Van der Vaart.

okaka_gastaldello
Stefano Okaka (infophoto)

Negli ultimi anni sono stati diversi i giocatori acquistati a parametro zero dal Milan, diversi calciatori anche in là con gli anni ma che rappresentano di sicuro un importante tentativo di successo. Il nome nuovo è quello di Rafael Van der Vaart, centrocampista offensivo dell’Amburgo che ha fisico e grande qualità. Anche se ha trentunanni è un giocatore di qualità che può offrire molto al calcio italiano. Era stato vicino anche alla Juventus diversi anni fa, quando poi i bianconeri virarono all’improvviso su Diego Ribas da Cunha. Anche i rossoneri provarono già in diverse occasioni a portarlo a Milano, questa potrebbe essere davvero la volta buona.

In occasione del calciomercato di riparazione del prossimo gennaio il Milan starebbe pensando di rafforzare il reparto d’attacco. Fernando Torres non riesce più a segnare mentre Giampaolo Pazzini non sembra rientrare nei pensieri di Pippo Inzaghi. L’ad Galliani si starebbe quindi guardando attorno ed avrebbe individuato nel 25enne attaccante della Sampdoria, Stefano Okaka, il rinforzo giusto. L’ex Parma e Roma ha impressionato il Diavolo in occasione della recente sfida proprio con il Milan e il numero due di via Aldo Rossi vorrebbe portarlo a San Siro. Non sarà però semplice convincere Ferrero a cedere il giocatore: «Okaka al Milan? Nemmeno per 20 milioni di dollari – confessa lo stesso numero uno blucerchiato ai microfoni della trasmissione Tiki TakaPazzini? L’ho conosciuto in occasione di Sampdoria-Milan, quando abbiamo fatto beneficenza al Milan. È un bravo ragazzo. Ci siamo solo salutati». Ferrero ribadisce quindi per l’ennesima volta la volontà di non privarsi del proprio attaccante: il Milan demorderà?

Il Milan starebbe pensando di assicurarsi il gioiello Marcelo Brozovic in occasione del calciomercato di riparazione del prossimo gennaio. Il club rossonero vuole rinforzi a centrocampo e il tuttofare della Dinamo sembrerebbe l’innesto perfetto. Peccato però che in quel di Zagabria non abbiano assolutamente intenzione di cedere il talentuoso 22enne in cambio di bruscolini. Lo ha fatto chiaramente capire Zdravko Mamic, dirigente della Dinamo, che intervistato dai microfoni di Sportski.net, ha parlato così: «Non abbiamo ricevuto offerte. Se qualcuno vuole prendere uno dei nostri giocatori chiave lo può fare solo attraverso un’offerta memorabile, irresistibile. E le cifre che leggo sui media non ci interessano». Sulle tracce di Brozovic, oltre al club rossonero, vi sono anche l’Inter e soprattutto l’Arsenal, con quest’ultima che avrebbe già presentato una proposta concreta.

Il Milan guarda anche al futuro e in particolare ai difensori che si stanno ben comportando in questo momento. Piace molto il difensore dell’Udinese Heurtaux, classe ’88, che in questo campionato sta facendo davvero molto bene. Un giocatore che è nel mirino di diversi club italiani e stranieri, in fondo il francese è una costante per quanto riguarda la difesa dell’Udinese. Il Milan vorrebbe puntare sul transalpino per rinforzare la difesa visto che ci sono giocatori non più giovani che hanno bisogno di un ricambio generazionale.

È stato sicuramente il miglior acquisto del Milan. L’ex Atalanta è diventato un perno importante della rosa di Inzaghi, il tecnico rossonero ha inserito l’ex atalantino in diverse posizioni in campo, sia da centrocampista che da attaccante. Bonaventura ha già aumentato il proprio valore di mercato, il Milan lo ha acquisto dall’Atalanta per circa 8 milioni di euro, oggi sicuramente ha superato i 10 milioni di euro. Inzaghi è molto contento delle prestazioni di Bonaventura e Galliani sorride ripensando alle ultime ore del calciomercato estivo quando Bonaventura arrivò nel finale.

In vista del calciomercato di riparazione del prossimo gennaio, in casa Milan potrebbe tornare di moda un nome decisamente interessante: stiamo parlando precisamente di Alino Diamanti, centrocampista offensivo che gioca in Cina, fra le fila del Guangzhou Evergrande. L’ex Bologna ha lasciato l’Italia durante il gennaio del 2014 ed ha firmato un contratto fino al , ma in caso di offerta interessante potrebbe rimettere piede in Serie A. Inzaghi avrebbe chiesto a Galliani nuovi elementi di qualità per l’attacco ed è per questo che si starebbe cercando di capire se l’operazione Diamanti sia fattibile. Il costo del cartellino si aggira sui 4/5 milioni di euro, una cifra tutto sommato rischiabile anche se il giocatore ha già 31 anni. Diamanti potrebbe sostituire Honda per il mese di gennaio quando lo stesso nipponico sarà impegnato con la propria nazionale per la Coppa d’Asia.

Il Milan in queste settimane sembra molto attivo nel calciomercato per quanto concerne la ricerca di nuovi talenti da aggiungere alla squadra di Filippo Inzaghi. Secondo quanto riportato dal portale mercato365.it i rossoneri stanno seguendo due giovani del Nizza. Si tratta di Jordan Amavi e Neal Maupay. Il primo è un terzino sinistro di 20 anni che si sta mettendo in luce quest’anno attirando l’interesse di diversi club francesi. In quella posizione il Milan da tempo cerca un nuovo giocatore dopo aver bocciato Pablo Armero, che nel calciomercato di gennaio farà ritorno all’Udinese. Amavi è uno dei candidati a sostituirlo assieme a Manuel Pasqual e Leonel Vangioni. Maupay invece gioca in attacco ed ha 18 anni. Il suo nome è noto agli osservatori del Milan da almeno due anni, ma un brutto infortunio ha fermato l’ascesa di questo talento che piano piano vuole riuscire ad affermarsi in Costa Azzurra per poi spiccare il volo in un club più importante. Il suo profilo viene considerato dal Milan comunque più in ottica del calciomercato estivo e non per gennaio. E’ ancora troppo acerbo e si vuole osservalo ancora prima di decidere se investire o meno su di lui.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori