Calciomercato Milan/ News, Guven: Sneijder in rossonero? Non hanno i soldi Notizie al 27 novembre (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Milan, sarà molto difficile vedere Wesley Sneijder in rossonero a partire da gennaio. Il calciatore infatti guadagna troppo come sottolinea l’uomo mercato dei turchi Ali Guven.

galliani_sky
Adriano Galliani, ad del Milan (Foto Infophoto)

Uno dei nomi circolati nell’ultimo periodo e accostato al Milan è quello di Wesley Sneijder, centrocampista olandese del Galatasaray in procinto di lasciare la turchia. Ne ha parlato Ali Guven, uno degli uomini mercato dei turchi, ai microfoni di TuttoMercatoWeb: “Il Milan non ha i soldi per Wesley. Non può pagargli di certo lo stipendio, visto che il calciatore percepisce cinque milioni anni”. Guven ha poi sottolineato che sarà difficile trovare un acquirente, soprattutto in Italia per lo stesso motivo per cui risulterà difficile al club rossonero completare l’operazione. Secondo questi Sneijder potrebbe vestire la maglia di un inglese, con il Manchester United in testa.

Sogna di tornare al Milan durante la sessione di calciomercato estivo, il giovane attaccante Giacomo Beretta. La prima punta classe si trova dalla scorsa estate in prestito alla Pro Vercelli, ma il suo grande obiettivo è quello di tornare a Milanello per rimanervi in pianta stabile. E’ stato lo stesso giovane calciatore ad ammetterlo ai microfoni di Calciomercato.com: «Vestire nuovamente la maglia del Milan è il mio più grande desiderio. Devo lavorare duramente per poter dimostrare di meritare il Milan». Beretta è stato acquistato dal Milan nell’estate del 2009 e da allora ha girovagato mezza Italia. Del periodo rossonero lo stesso giocatore mantiene comunque un ottimo riccordo: «Chi mi ha aiutato di più quando ero al Milan? Generalmente tutti, ma Gattuso, Pirlo, Ambrosini e proprio Inzaghi erano quelli che aiutavano di più noi giovani quando ci allenavamo in prima squadra».

Fra i protagonisti del calciomercato di riparazione di gennaio vi sarà anche Giampaolo Pazzini. L’attaccante del Milan non è stato praticamente mai utilizzato da mister Inzaghi e in vista dell’anno venturo sembra destinato a lasciare Milanello. Molte le società sulle sue tracce, a cominciare dalle due genovesi, Genoa e Sampdoria. Il Grifone pare si sia interessato concretamente negli scorsi giorni per un eventuale scambio con Matri, ma come svelato dal quotidiano Tuttosport stamane, lo stesso giocatore avrebbe declinato l’invito. Sembra infatti che Pazzini non abbia intenzione di tradire la sua vecchia squadra, la Sampdoria, con cui si era tolto la soddisfazione di raggiungere i preliminari di Champions League, pur venendo poi eliminata.

Sono diversi i talenti accostati al Milan in vista del calciomercato del prossimo gennaio e fra questi è spuntato nelle ultime ore anche Ricardo Krishna. Si tratta di un esterno d’attacco giovanissimo, classe , che milita fra le fila dell’Ajax. Il suo agente è Mino Raiola, che interpellato dai microfoni di Calciomercato.com nelle scorse ore, ha descritto così il proprio assistito: «Kishna è già pronto per la Serie A, ne sono più che certo. E’ un giocatore completo: ha velocità, fisicità e una tecnica fuori dal comune. Un mix letale se consideriamo anche la sua grande personalità. E’ un giocatore maturo, nonostante i suoi 19 anni è pronto per altri palcoscenici». Secondo Raiola, però, un suo eventuale sbarco in Italia sembrerebbe maggiormente fattibile in ottica estiva: «Abbiamo appena rinnovato il suo contratto fino al 30 giugno 2016 – confessa – quindi a gennaio è davvero difficile che possa partire e lasciare Amsterdam. A giugno però potrà succedere di tutto. L’Ajax ha voluto rinnovare l’accordo con Kishna proprio per evitare di perderlo a parametro zero il prossimo anno. Si tratta di un talento fuori dal comune, l’idea dei Lancieri è quella di monetizzare la sua cessione».

, difensore colombiano del Milan, ha intenzione di giocarsi il posto da titolare con gli altri difensori rossoneri. Non a caso contro l’Inter nel derby ha disputato un’ottima partita. Zapata intervistato da Sky Sport, ha dichiarato: “Vorrei giocare titolare purtroppo in questa stagione non è capitato spesso e questo non è un bene per la mia condizione fisica. Inzaghi sta facendo bene anche se ci sono diverse cose da migliorare“. Parole importanti quelle rivolte da Zapata che lancia un messaggio al tecnico Inzaghi, SuperPippo dovrà scegliere tra il colombiano e Mexes visto che presto dovrebbe rientrare Alex.

Si è trasferito al Milan in occasione del calciomercato della scorsa estate. L’impatto dell’ex Chievo e Cagliari con il mondo rossonero non è stato affatto positivo visto che dopo alcuni strafalcioni estivi la dirigenza ha perso la fiducia nei suoi confronti correndo ai ripari con Diego Lopez. Il suo futuro resta incerto ma secondo Patrick Bastianelli, l’agente che ha portato Agazzi al Milan pochi mesi fa, il proprio assistito non dovrebbe lasciare Milanello già a gennaio: «Ho curato il suo passaggio al Milan – le parole a Sportitalia e so che ha firmato per 3 anni, credo che voglia giocarsi le sue carte fino alla fine della stagione, ma questa è semplicemente la mia opinione. Il Milan ha fatto le sue scelte, Diego Lopez è un portiere di profilo internazionale». Poi Bastianelli ha aggiunto: «Meglio partire a gennaio? È difficile per i portieri cambiare squadra durante il mercato di gennaio, non ci sono squadre alla ricerca di un estremo difensore».

Il free-press Leggo rivela che Adriano Galliani ha intenzione di regalare a Inzaghi un grande colpo per gennaio, ovvero Wesley Sneijder, centrocampista olandese ex Inter che gioca nel Galatasaray di Prandelli. Una trattativa non facile da impostare ma è chiaro che Galliani ci proverà fino alla fine anche perché si tratta di un calciatore molto tecnico che potrebbe ritornare a Milano cambiando però sponda e passando a quella nerazzurra. Il giocatore potrebbe decidere di tornare in Italia decurtandosi però l’attuale ingaggio da 5 milioni di euro, uno stipendio spropositato per il Milan di oggi. 

Il Milan comprerà tanto durante il calciomercato del prossimo gennaio 2015, ma non mancheranno le partenze. Sono infatti diversi i giocatori rossoneri con le valigie in mano, a cominciare dal giovane attaccante francese Mbaye Niang. Il talento classe 1994 non ha trovato spazio in questo inizio di stagione e di conseguenza verrà ceduto in prestito per permettergli di giocare con continuità. Sulle sue tracce vi è il Bologna, squadra attualmente in Serie B ma che vuole ottenere subito la promozione, ma anche due società della massima serie e precisamente le due liguri Genoa e Sampdoria, entrambe in ottimi rapporti con il Milan.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori