Calciomercato Milan/ News, Perna (ag. FIFA): Pasqual sì, Sneijder no. Torres, basta un gol (esclusiva)

- int. Stefano Perna

Calciomercato Milan news: in esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente FIFA Stefano Perna ha parlato del calciomercato rossonero e in particolare del possibile arrivo di Manuel Pasqual

cuadrado_pasqual
Manuel Pasqual (infophoto)

Il Milan ha intenzione di rinforzare la fascia sinistra nel prossimo calciomercato e nel mirino ha messo Manuel Pasqual, esterno della Fiorentina in scadenza di contratto con il club viola. Il Milan ha intenzione di puntare anche su Sneijder, centrocampista olandese del Galatasaray che vorrebbe tornare a Milano nel calciomercato di gennaio. L’agente Fifa Stefano Perna ha parlato del calciomercato del Milan in esclusiva per IlSussidiario.net.

Il Milan ha intenzione di rinforzare la fascia sinistra. Ha ragione la società a cercare un altro esterno? Secondo me sì perché a sinistra il Milan ha diversi problemi, il solo De Sciglio non basterà sicuramente. Armero poi non è un terzino abile in fase difensiva.

Piace molto Pasqual, cosa pensa del giocatore viola? E’ in scadenza di contratto e quindi sarebbe un bel colpo a parametro zero per i rossoneri. Inoltre porterebbe tanta esperienza nel Milan.

Rossoneri molto interessati a Sneijder. Potrebbe arrivare l’olandese nel calciomercato di gennaio? Non credo proprio, anzi, un giocatore di questo calibro non penso possa tornare più in Italia.

Come mai?  Perché ha un guadagno annuo di circa 5 milioni di euro e oggi quel tipo di stipendio al Milan non può essere percepito da nessuno. Rimane il solo Mexes con quel tipo di ingaggio.

A proposito: Mexes potrebbe rinnovare il contratto con il Milan? Non credo che i rossoneri vogliano continuare l’esperienza con il difensore francese, credo che si punterà su altri giocatori per la prossima stagione-

Torres farà parte del Milan del futuro? La situazione di Torres mi ricorda molto quella di Higuain a inizio stagione, io credo che gli basterà segnare un gol per non fermarsi più.

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori