Calciomercato Juventus/ News, Ag.Zaza: Come facciamo a dire di no se ci chiamano? Notizie al 16 dicembre 2014 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Juventus, il club bianconero pensa a Simone Zaza per l’immediato. A gennaio è un nome caldo. Il suo agente spiega la situazione e le possibili evoluzioni per la riparazione.

marotta_occhiali
Beppe Marotta, ad della Juventus (Foto Infophoto)

Negli ultimi giorni è ventilata la possibilità di vedere Simone Zaza già da gennaio con la maglia della Juventus. Il suo agente, Christian Maifredi, ha parlato ai microfoni di Calciomercato.com: “Non ho notizie in merito a qualcosa tra Juventus e Sassuolo, ma sono in tanti a parlare di questa possibilità. Non posso negare che l’interesse di una società così importante ci riempia d’orgoglio. Io penso che Zaza resterà al Sassuolo fino a fine anno, dove ha trovato continuità. Se la Juventus però dovesse chiamare come faremmo a dire di no“. I bianconeri hanno ceduto in estate il calciatore proprio al Sassuolo riservandosi però un diritto di riacquisto a  15 milioni entro il 30 giugno del 2015.

I bianconeri sono sempre alla ricerca del colpo in difesa, sondano per questo tutti i maggiori campionati alla ricerca di giocatori giovani e di qualità. Il nome nuovo, fatto da Alfredo Pedullà, è quello di Jeison Murillo. Centrale colombiano classe 1992 gioca nel Granada con alto rendimento e media voto importante. Sulle sue tracce c’è da tempo l’Inter alla quale si è aggiunta ora anche la Juventus di Massimiliano Allegri. Con i neroazzurri c’è bagarre anche per un altro centrale di difesa, Dragovic.

La Juventus potrebbe tentare un assalto concreto a Diego Perotti in occasione del calciomercato di riparazione in programma il prossimo gennaio. La Vecchia Signora necessita di un innesto in attacco, un giocatore con caratteristiche diverse rispetto a quelle già in rosa, e soprattutto, schierabile in Champions League. Il bomber del Genoa rappresenta quindi la scelta ideale ma per convincere il Grifone, che non intende assolutamente privarsene, bisognerà presentare una proposta interessante. L’idea dei campioni d’Italia in carica è quella di mettere sul piatto il cartellino del giovane talento francese, Coman: basterà a convincere Preziosi?

Continua il pressing della Juventus su Andrej Kramaric, attaccante croato del Rijeka, calciatore in grado di segnare sia in campionato che in Europa League. Kramaric, classe ’91, ha intenzione di cambiare casacca a gennaio anche perché il club croato vorrebbe cederlo subito per evitare brutte sorprese a parametro zero a giugno. La Juventus ha intenzione di regalare ad Allegri un altro giocatore importante per quanto riguarda l’attacco per questo ha messo nel mirino il centravanti croato. 

La Juventus investirà su un nuovo difensore centrale durante il calciomercato di riparazione del prossimo mese di gennaio. Molte le idee circolanti in casa bianconera, e attenzione anche a quella che vuole Daniel Rugani, talento dell’Empoli in comproprietà, pronto a sbarcare allo Juventus Stadium già a gennaio. A riguardo ha parlato lo stesso calciatore, interpellato ieri in occasione del premio “Miglior giovane della serie B” al Gran Galà del calcio Aic: «Se già a gennaio vestirò la maglia della Juventus? Non lo so, sinceramente. Ci penso poco perché sono concentrato sull’Empoli, dobbiamo raggiungere la salvezza. Tutto questo sarebbe fantastico perché in molti ci davano per spacciati prima di cominciare. Per il resto vediamo se sarò abbastanza bravo da meritare di giocare nella Juve, sarebbe meraviglioso». Rugani piace molto anche alla Roma e l’Empoli non vorrebbe privarsene troppo facilmente a gennaio.

La Juventus non vuole perdere Paul Pogba, centrocampista francese classe ’93 che piace tanto a Mourinho. Il Chelsea vorrebbe potenziare il proprio centrocampo con l’arrivo del giocatore transalpino, il problema è che Pogba è incedibile per la Juventus. Ma come rivela la stampa inglese, il Chelsea ha deciso di puntare con decisione sul giocatore offrendo Ramires e soldi per l’acquisto di Pogba. Un’offerta di grande livello perché il centrocampista brasiliano interessa a diversi club europei.

Il nome di Neto continua ad animare le cronache di calciomercato di casa Juventus. L’estremo difensore brasiliano che gioca nella Fiorentina, ha il contratto in scadenza al 30 giugno dell’anno futuro ma il rinnovo tarda ad arrivare. Le parti stanno trattando ormai da diverse settimane ma la fumata bianca non si vede. L’amministratore delegato Beppe Marotta, come sottolinea Gianluca Di Marzio di Sky Sport, vorrebbe naturalmente approfittarne alla luce anche della possibile partenza durante la prossima estate di Storari e Rubinho, entrambi ormai ultratrentenni e con il contratto agli sgoccioli. Neto, classe 1989, sbarcherebbe a Torino per fare da vice Buffon: non ci resta che attendere i prossimi aggiornamenti.

La Juventus avrebbe intenzione di puntare subito su Simone Zaza. Il centravanti del Sassuolo, controllato dai bianconeri che a giugno potrebbero acquistarlo per una cifra vicina ai 15 milioni di euro, potrebbe però arrivare subito a Torino visto che i bianconeri vorrebbero potenziare l’attacco con un altro giocatore dal gol facile. Per Zaza quattro gol in dieci partite di campionato, un buon bottino per l’attaccante della Nazionale italiana. Come rivela Tuttosport, il Sassuolo non è molto convinto della cessione del calciatore, molto dipenderà da quello che vorrà fare il club emiliano, il presidente Squinzi non ha nessuna intenzione di cedere il proprio centravanti.

Non lascerà la Juventus in occasione del calciomercato invernale ormai alle porte. L’Apache ha un contratto a scadenza 30 giugno del , fra circa un anno e mezzo, e intende assolutamente rispettarlo. Lo ha detto lo stesso argentino ieri al Gran Gala del Calcio Aic, dove è stato premiato come miglior esterno di sinistra: «Ho un contratto con il club bianconero fino a giugno 2016. Il mio pensiero è restare a Torino». Svanisce forse definitivamente la notizia circa un possibile ritorno al Boca Juniors e a riguardo ne ha parlato a Sky Sport anche Daniel Angelici, il presidente del club di Buenos Aires: «Con Carlitos Tevez a cena abbiamo parlato del suo ritorno al Boca, senza una data precisa. Ha un contratto fino al 2016 e rispettiamo la Juve. Peró se Carlos volesse tornare prima faremmo uno sforzo per fargli chiudere la carriera a casa sua. Con Agnelli e’ stata riunione positiva. Abbiamo parlato di tante cose: l’obiettivo è rinforzare il vincolo istituzionale tra i due club».

Secondo un’indiscrezione di calciomercato riportata da Diario As, l’Atletico Madrid non sarebbe intenzionato a cedere Josè Gimenez. Il 19enne difensore uruguaiano è l’ultimo gioiello sfornato dai Colchoneros ed è pronto a raccogliere l’eredità di Miranda, probabile partente forse già nel calciomercato di gennaio in direzione Manchester United. Sulle tracce del giovane talento c’è la Juventus, alla ricerca da tempo ormai di un difensore di qualità che possa rinforzare un reparto arretrato in emergenza poiché privo a lungo di Andrea Barzagli e Martin Caceres. Massimiliano Allegri ha fatto presente alla dirigenza questa sua esigenza e spera di essere accontentato nel calciomercato di riparazione. Arrivare a Gimenez sarà comunque complicato dato che, secondo quanto emerso, l’Atletico Madrid avrebbe già rifiutato un’offerta di acquisto da ben 22 milioni di euro. Una cifra decisamente onerosa che la Juventus non può ne pareggiare e neppure superare. Solo la cessione di un big potrebbe cambiare lo scenario, ma a quel punto Beppe Marotta cercherebbe un difensore di maggiore esperienza.

La nostra redazione ha contattato Stefano Barattin, agente FIFA, per commentare il calciomercato della Juventus. Ezequiel Lavezzi colpo possibile con i soldi incassati dalla qualificazione agli ottavi di Champions League. Poche chance invece per Stevan Jovetic del Manchester City. Paul Pogba a gennaio non si muove, ma in estate se ci saranno grandi offerte il discorso cambierebbe. Possibile l’arrivo di Martin Montoya sulla fascia destra visto che a Barcellona non gioca. Simone Padoin dovrebbe invece restare in bianconero vista la sua duttilità e le buone prestazioni. Il noto giornalista sportivo Roberto Beccantini si schiera contro la cessione della metà del cartellino di Manolo Gabbiadini al Napoli. Secondo lui la Juventus dovrebbe credere in questo ragazzo dandogli fiducia dato che sa interpretare più ruoli e sta dimostrando tutto il suo valore in questa stagione con la maglia della Sampdoria.

Prima di andare a leggere le notizie del calciomercato della Juventus relative alla giornata odierna, andiamo a rivedere insieme quelle emerse ieri. I bianconeri stanno pensando di riprendersi Simone Zaza dal Sassuolo, che però ha una clausola da 15 milioni di euro. Per poter investire una somma simile bisogna prima monetizzare dalla cessione dei Sebastian Giovinco, in scadenza a giugno 2015. Un altro giocatore del club emiliano, Domenico Berardi, non si muoverà invece a gennaio e lo ha dichiarato lui stesso negando contatti con la Juventus. Il club di Corso Galileo Ferraris spera di incassare il più possibile dalla cessione della metà del cartellino di Manolo Gabbiadini al Napoli per poter poi reinvestire su Andrej Kramaric, bomber croato in forza al Rijeka. Massimiliano Allegri ha confermato la necessità di rinforzare la difesa. Gli obiettivi sono Eder Balanta del River Plate e Vlad Chiriches del Tottenham. Ezequiel Lavezzi sembra molto vicino al Valencia che sembra essere l’unico club intenzionato a fare un’offerta importante sia al Psg che al Pocho. Infine Beppe Marotta sul futuro di Carlos Tevez è stato chiaro: resta alla Juventus, niente Boca Juniors.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori