Calciomercato Roma/ News, Spinosi (ag. FIFA): attenzione a Bruno Peres. Manolas, si sente il gap (esclusiva)

- int. Lodovico Spinosi

Calciomercato Roma news: in esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente Fifa Lodovico Spinosi ha parlato del calciomercato giallorosso e in particolare dell’interesse per Bruno Peres

peres_drame
Bruno Peres (infophoto)

La Roma torna a meno uno dalla Juventus e ora spera nello Scudetto. Nel prossimo calciomercato la Roma è pronta a rinforzarsi ma dovrà stare attenta anche alla situazione dei giocatori che piacciono all’estero, come Strootman. E intanto il caso Destro continua a essere una situazione stucchevole in casa Roma: nel calciomercato di gennaio succederà qualcosa? L’agente FIFA Lodovico Spinosi ha parlato del calciomercato della Roma in esclusiva per IlSussidiario.net.

La Roma è a meno uno dalla Juventus. I giallorossi ritornano in pole per lo Scudetto? Vedo la Juventus ancora un gradino sopra i giallorossi ma sono convinto che la squadra di Garcia sia molto vicina. E credo che nel calciomercato invernale la Roma possa migliorarsi ancora.

Come crede che si muoverà la Roma nel calciomercato di gennaio? Potrebbe arrivare qualche rinforzo ma la Roma potrebbe anche perdere un big e non sarebbe un buon segno.

A centrocampo c’è un super Nainggolan: porterà alla cessione di Strootman? E’ tutto da vedere, di certo questo Nainggolan farà sedere in panchina uno tra Strootman o Pjanic. E sull’olandese ci sono tanti club interessati. Ci sarebbe lo stesso errore di Benatia.

Non avrebbe ceduto il marocchino? No perché secondo me Manolas è un buon giocatore ma Benatia è un’altra cosa, infatti gioca titolare nel Bayern Monaco.

Piace Bruno Peres: merita le attenzioni di calciomercato della Roma? Assolutamente sì perché è un giocatore che si sta esprimendo bene  al primo anno in Italia ed è migliorato molto dal punto di vista difensivo con Ventura.

Destro continua a non giocare... Credo sia una situazione non facile da gestire per Sabatini. Destro potrà ricevere offerte nel calciomercato di gennaio ma non saranno le stesse di quest’estate.

(Claudio Ruggieri)





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori