Calciomercato Juventus/ News: braccio di ferro con Giovinco Notizie al 22 dicembre (aggiornamenti in diretta)

Calciomercato Juventus, il club bianconero farà un braccio di ferro con l’entourage di Sebastian Giovinco. Il calciatore vuole andare in scadenza. La Juve spera nella cessione a gennaio.

22.12.2014 - La Redazione
Zaza_palla_R400
Foto Infophoto

Continua la diatriba Sebastian Giovinco-Juventus. Il calciatore, secondo Calciomercato.com, ha già deciso di andare in scadenza di contratto a giugno rimanendo a Torino fino alla fine del suo contratto. I bianconeri starebbero però spingendo per cedere il calciatore già nel mercato di riparazione di gennaio. Al momento c’è un pò di caos in questa situazione che non troverà una soluzione se non alla fine del mese di gennaio. L’unica cosa che al momento sembra davvero difficile è che il calciatore trovi un accordo con la Juventus per proseguire in bianconero oltre giugno la sua avventura.

La Juventus cerca da diverso tempo un terzino in grado di dare il cambio a quelli già presenti in rosa. Il nome più in voga nelle ultime settimane è quello di Montoya del Barcellona, giocatore di qualità e inoltre ancora molto giovane. Il suo agente, Juan Carrasco, ha parlato a Calciomercato.com: “I contatti con la Juventus vanno avanti. E’ normale che sia così con una grande squadra. Ce ne sono anche altre interessate. La Juventus lo vuole al più presto come è normale che sia”. L’accordo con il giocatore sembra solo questione di tempo, il problema sarà trovarne uno con il Barcellona che non ha intenzione di cederlo in prestito formula gradita dai bianconeri.

A parte i soliti nomi per la difesa ce n’è uno che rappresenta una sorpresa e potrebbe diventare all’improvviso una pista importante. Secondo quanto riporta Sky Sport pare infatti che i bianconeri siano su Rami, difensore centrale del Milan che ben sta figurando in questo inizio di campionato. Centrale di difesa di spessore che è arrivato a gennaio scorso in rossonero e che al centro del reparto potrebbe dare una mano già da gennaio. Difficile però che i rossoneri accettino di cedere il calciatore a metà campionato.

Fra i pensieri di calciomercato di casa Juventus continua ad esservi Simone Zaza. L’attaccante del Sassuolo sta vivendo un ottimo fine 2014, con tre gol siglati nelle ultime tre gare. I bianconeri necessitano di un rinforzo in attacco per far rifiatare un po’ Carlitos Tevez ma l’operazione Zaza potrebbe essere fattibile solo qualora venisse piazzato Sebastian Giovinco. La Formica Atomica ha il contratto in scadenza a giugno e potrebbe lasciare la Torino bianconera in cambio di un assegno che dovrebbe oscillare fra gli 8 e i 10 milioni di euro. A quel punto corso Galileo Ferraris potrebbe godere della moneta necessaria per portare a termine il colpo Zaza: nelle casse del Sassuolo devono andare 15 milioni di euro come da accordi precedenti.

Quest’oggi a Doha si giocherà la Supercoppa Italiana tra Juventus e Napoli, alle ore 18.30 i due club cercheranno di prevalare e portare a casa l’ambito trofeo. Non sarà facile per nessuno soprattutto perché in una gara singola tutto potrebbe succedere. La Juventus dovrà guardare da vicino Gonzalo Higuain, attaccante argentino sogno mai nascosto della dirigenza bianconera che vorrebbe un grande calciatore per l’attacco di Allegri. Difficile, se non impossibile, che De Laurentiis possa lasciare andare il calciatore sudamericano alla Juventus.

Massimiliano Allegri insiste nell’acquisto di Nigel De Jong dal Milan. Il centrocampista olandese sembra non essere più nelle grazie di Filippo Inzaghi e il contratto in scadenza è un buon motivo per andare via già a gennaio. La Juventus segue con attenzione l’evolversi della situazione ad Allegri il calciatore olandese piace tanto e chissà che Marotta non possa tentare il clamoroso colpo. Più facile che la Juventus aspetti giugno per prendere il calciatore del Milan a parametro zero anche se i rossoneri non vorranno assolutamente perdere il giocatore a giugno per questo cercheranno acquirenti a gennaio.

Si è messa sulle tracce di Ronaldo Pompeu da Silva in vista del calciomercato del 2015. Si tratta di un talento classe che gioca in Serie B, fra le fila della Pro Vercelli, ma il cui cartellino appartiene all’Empoli. Secondo quanto raccolto dai colleghi di Tuttomercatoweb la società di corso Galileo Ferraris starebbe studiando con estrema attenzione questo interessante centrocampista di qualità, molto abile soprattutto sui calci piazzati. L’operazione potrebbe essere favorita dagli ottimi rapporti intercorsi fra l’Empoli e i campioni d’Italia in carica, che a fine stagione dovranno decidere una volta per tutti il futuro di un altro giovane, il centrale di difesa Daniele Rugani.

Nonostante il rinnovo del contratto fino al 2017, Stephan Lichtsteiner continua a essere uno dei giocatori più ambiti nel calciomercato europeo. A gennaio difficilmente lo svizzero lascerà la Juventus ma secondo quanto riportato dal Daily Mail, il Manchester United vorrebbe puntare con decisione sul giocatore. A questo punto molto dipenderà dall’offerta che i Red Devils vorranno fare al giocatore bianconero, il manager olandese vorrebbe completare il mosaico del Manchester United per lottare per un posto in Champions League. Dopo un inizio difficile i Red Devils hanno recuperato diversi giocatori e ora viaggiano a un ritmo importante anche se nell’ultima partita di Premier League hanno pareggiato uno a uno contro i Villans.

Non lascerà la Juventus durante le sessioni di calciomercato del 2015. Lo ha detto chiaramente, ribadendo il proprio concetto già espresso in precedenza, lo stesso centrocampista della nazionale cilena, intervenendo da Doha nelle scorse ore: «Resterò nella Juventus? Sì. Risposo mia moglie a Santiago in chiesa e sono felice, ho casa a Torino e una vita felice in città dove voglio continuare a stare anche in futuro». Vidal, che il 27 dicembre prossimo si sposerà, ha intenzione di rimanere ancora a lungo a Torino. Negli scorsi mesi si è parlato spesso e volentieri della possibilità che l’ex Bayer Leverkusen lasciasse lo Juventus Stadium, complice anche la sua “vita spericolata”, ma per ora non sembrerebbe esservi segnali che spingono in tale direzione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori