Calciomercato Roma/ News, Catoni: Destro va spronato o meglio cederlo. Oggi 24 dicembre 2014 (analisi e commenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Roma news, analisi e commenti diretta al 24 dicembre 2014: secondo la giornalista Valentina Catoni, Mattia Destro dovrà essere spronato per dare il meglio, altrimenti…

destro_applauso
Probabili formazioni (Infophoto)

C’è sempre il nome di Mattia Destro al centro delle vicende di calciomercato di casa Roma. Il centravanti della nazionale italiana sembrerebbe destinato a dire addio già a gennaio, soprattutto se arrivasse un’offerta ad hoc pari o superiore ai 20 milioni di euro. Molti i pareri contrari alla cessione dell’ex Siena, ma sono anche tanti coloro che sono favorevoli alla partenza del giovane attaccante. Di quest’ultima schiera fa parte anche la giornalista Valentina Catoni, che interpellata dall’emittente radiofonica capitolina Tele Radio Stereo, ha ammesso: «Destro ha un carattere di m…. che lede anche se stesso. Ha grande talento, ma o la Roma trova il modo di spronarlo e di farlo rendere oppure è inutile che stia qua».

Fra gli argomenti più caldi del calciomercato di casa Roma vi è senza dubbio il futuro di Mattia Destro. Le ultime indiscrezioni vogliono il giallorosso aver chiesto la cessione già a gennaio, visto il poco spazio trovato nell’11 titolare dallo scorso agosto ad oggi. La partenza dell’ex Siena è plausibile, a meno che venga presentata un’offerta superiore ai 20 milioni di euro. «La Roma ha una valutazione molto alta di Destro – le parole del giornalista Adriano Serafini ai microfoni di Tele Radio Stereononostante il momento i giallorossi non lo svenderanno di certo. Quali sono le squadre che a gennaio spenderebbero 20-25 milioni a gennaio per lui?». Secondo Serafini, quindi, non sembrano esservi molti acquirenti per il giovane italiano. Destro piace al Milan, che di certo non ha quelle disponibilità economiche, mentre si è parlato spesso e volentieri di Wolfsburg e Arsenal che non hanno però mai presentato offerte concrete.







© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori