Calciomercato Inter/ News, Arduini (ag. FIFA): Handanovic-Bardi, porte girevoli. Lavezzi e Podolski? Il fair play finanziario dice no (esclusiva)

- int. Marco Arduini

Calciomercato Inter news, l’intervista esclusiva con l’agente FIFA MARCO ARDUINI: il punto sulle trattative della società nerazzurra, sui possibili affari nel calciomercato di gennaio 

podolski_coppa
Foto Infophoto

Il calciomercato dell’Inter entra nel vivo. Le trattative che interessano l’Inter sono tante: Roberto Mancini ha usato parole di fiducia nei confronti del calciomercato invernale, si aspetta qualche regalo da Erick Thohir. Quali, nello specifico? Un attaccante magari, perchè la coperta è corta e un esterno che apra al tridente (ma che sappia giocare anche da seconda punta) potrebbe non essere una cattiva idea tattica. Un centrocampista in grado di creare gioco e che si sappia ben inserire tra i tanti mediani presenti nella rosa. Forse non Alessio Cerci, che le ultime notizie spingono maggiormente verso il prestito al Milan. E poi si parla sempre della questione portiere, perchè Samir Handanovic potrebbe essere il sacrificio da tesoretto per andare poi a operare in entrata. Per approfondire i temi legati al calciomercato Inter, IlSussidiario.net ha contattato in esclusiva l’agente FIFA Marco Arduini.

Handanovic, se arrivasse una grande offerta? Diciamo pure che Handanovic ha già espresso il desiderio di lasciare l’Inter visto che non vince niente, e che sono arrivate grandi offerte anche da società spagnole. Potrebbe in effetti partire a giugno, così la società nerazzurra potrebbe incassare anche una buona cifra.

Il suo sostituto a questo punto sarà Bardi?  Penso di sì, perchè ha già dimostrato in passato come in questa stagione, pur se ora non gioca, di essere un valido portiere che merita una possibilità in una grande squadra. Se parte Handanovic, Bardi può tornare all’Inter.

Per questa sessione di calciomercato invece si parla con insistenza di Allan… L’Udinese è una di quelle società che cercano sempre di monetizzare al massimo i propri talenti. Non so quindi se l’Inter metterà insieme i soldi per comprare Allan, considerato che deve rispondere anche alle regole del fair play finanziario. E poi c’è un discorso tattico da fare.

Quale? L’Inter ha soprattutto bisogno di un paio di validi giocatori sulla fascia, elementi da salto di qualità; per questo la società dovrà operare delle scelte in questa sessione di calciomercato, non penso che potrà centrare tutti gli obiettivi.

C’è il possibile sacrificio di Guarin che potrebbe aiutare… Sì, ma vendendo Guarin si potrebbe arrivare al massimo ad un buon esterno di fascia. Cerci, pure se il Milan sembra in netto vantaggio, sarebbe stato l’ideale; credo meno invece alla pista Lennon, perchè gli inglesi non sono mai stati dei fattori nella nostra Srie A.

Cosa dire invece di Lavezzi? E’ un acquisto possbiile? No, l’Inter non ha i soldi per fare questo tipo di operazioni di calciomercato. Saranno Mancini e Thohir a decidere che giocatori comprare, ma resto convinto del fatto che l’Inter punti a rinforzarsi con calciatori anche bravi ma tali da farle rispettare le regole del fair play finanziario.

Podolski rispetta questi parametri? No, per Podolski vale lo stesso discorso fatto per Lavezzi.

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori