Calciomercato Juventus/ News, i bianconeri a giugno puntano su Perotti Notizie al 30 Dicembre (Aggiornamenti in diretta)

Calciomercato Juventus, i bianconeri puntano su Diego Perotti per giugno, giocatore di grande qualità e abile a saltare l’uomo potrebbe rappresentare un investimento assai prolifico.

30.12.2014 - La Redazione
perotti_gonzalez
Diego Perotti, attaccante Genoa (Infophoto)

La Juventus cerca da vicino giocatori che possano saltare uomo, materia assai rara nel nostro campionato. Secondo Sky Sport pare che i bianconeri a giugno potrebbero andare a puntare uno dei calciatori più chiacchierati del momento come Diego Perotti. La Roma ha fatto un tentativo per prenderlo a gennaio, ma il Grifone si è opposto mettendo dei paletti almeno fino alla fine del campionato che vuole vivere da protagonista. Attenzione però che oltre ai giallorossi su di lui c’è anche il Milan.

L’Atalanta vuole Paolo De Ceglie e lo vuole subito nel mercato di gennaio. Il club neroazzurro punta sul buon rapporto con la dirigenza bianconera, con la quale ha concluso sempre storicamente tanti affari. Secondo quanto riportato da Il Corriere dello Sport pare che i bergamaschi proveranno a prendere Paolo De Ceglie che al momento è in prestito al Parma. Attenzione però che il calciatore piace molto anche al Milan di Filippo Inzaghi alla disperata ricerca di un terzino sinistro di spitna.

In occasione del calciomercato di riparazione ormai prossimo a fare il suo esordio il Manchester City starebbe mirando una stella della Juventus. Stando a quanto sottolineano in queste ore gli svariati tabloid inglesi, i campioni in carica della Premier League starebbero pensando a Stephan Lichtsteiner. Pare infatti che i Citizens vogliano rinforzarsi in maniera importante in vista della seconda metà stagionale, che vedrà gli stessi protagonisti in Champions League e in Premier League, e vorrebbero appunto puntare sul nazionale svizzero. L’ex Lazio è ormai prossimo al rinnovo del contratto fino al 30 giugno del 2017 ma ciò non esclude comunque una sua partenza. La cessione sembrerebbe essere comunque maggiormente quotata per la prossima estate e qualora venisse presentata una proposta di almeno 25 milioni di euro.

Fra i nomi maggiormente accostati alla Juventus per il calciomercato del mese di gennaio vi è senza dubbio quello di Daniele Rugani. Il centrale di difesa dell’Empoli è in comproprietà con la Vecchia Signora e farebbe sicuramente molto comodo a mister Allegri. Barzagli è infatti ancora out mentre Caceres subisce spesso e volentieri degli acciacchi. Rugani, comunque, non sembra essersi affatto montato la testa e interpellato su un suo probabile sbarco a Torino nei prossimi mesi ha ammesso: «La Juventus? Sinceramente sono onorato di quest’attenzione – le parole ai microfoni del sito ufficiale della UEFA credo che farebbe piacere a chiunque essere accostato ai bianconeri. Detto questo, io ho solo 20 anni e devo dimostrare ancora tanto. Spero un giorno di essere abbastanza bravo da potermela meritare, però prima devo lavorare ancora molto. Io ho voglia di lavorare e di migliorare, e se un giorno mi dovesse capitare di giocare in una squadra del genere, ne sarei davvero felice». L’Empoli, tra l’altro, non vorrebbe privarsi tanto facilmente di Rugani per la sessione di mercato di gennaio mentre in estate, visto che le comproprietà verranno abolite, bisognerà per forza risolvere la questione una volta per tutte.

Fra le varie mosse della Juventus in occasione del calciomercato di riparazione del prossimo mese di gennaio, attenzione anche ad un innesto sulla trequarti. Con il nuovo modulo attuale, mister Allegri ha chiesto espressamente un centrocampista offensivo e sono molte a riguardo le voci. In pole position sembrerebbe esservi Xherdan Shaqiri, calciatore polivalente del Bayern Monaco che vuole lasciare la Baviera per il pochissimo spazio trovato. Il problema però è l’aspetto economico visto che per il nazionale svizzero il Bayern chiede non meno di 15 milioni di euro, mentre la Juventus punterebbe su un prestito con riscatto. L’alternativa principale è rappresentata da Wesley Sneijder, capitano della nazionale olandese che gioca nel Galatasaray. Curiose a riguardo le parole di Mancini delle scorse ore: «Wes è un campione, sarei contento di rivederlo e ritrovarlo in Italia. Anche alla Juventus, perchè no? Da avversario sarebbe comunque una bella cosa…».

Il principale obiettivo della Juventus per il calciomercato di riparazione di gennaio è Rolando. Il centrale di difesa del Porto sembra destinato a lasciare i Dragoes fra pochi giorni per rimettere piede in Serie A dopo aver giocato con Inter e Napoli. La situazione relativa al calciatore di origini capoverdiane è aggiornata da Peppino Tirri, rappresentante per l’Italia dello stesso giocatore. Intervistato dai microfoni di Tele Radio Stereo, emittente radiofonica capitolina, ha ammesso: «La Roma la scorsa estate aveva chiuso col Porto per l’ingaggio di Rolando, poi il calciatore ha detto no, non per snobbare la Roma, ma perché dopo le esperienze con Napoli e Inter la sua intenzione è quella di non lasciare il Porto se non a titolo definitivo. Dicendo basta ai prestiti. E’ questo al momento il freno che ha la Juventus nel concludere l’operazione». Poi Tirri ha proseguito: «Il club bianconero ha contatti con i dirigenti portoghesi. Io so che Rolando piace molto a Sabatini, ma l’unico club che mi risulta in questo momento si stia muovendo è proprio la Juventus». Secondo le ultime indiscrezioni circolanti la Juventus avrebbe proposto il prestito oneroso da 500 mila euro con diritto di riscatto a giugno a 4 milioni. A questo punto, vista la volontà di Rolando di un acquisto a titolo definitivo, non è da escludere che il riscatto divenga obbligatorio, magari ad un determinato numero di presenze.

È stato sacrificato dalla Juventus che lo ha ceduto al Napoli. Il giocatore della Sampdoria presto vestirà la maglia dei partenopei, ai bianconeri andrà solo una parte dei circa 10 milioni di euro, l’altra metà volerà nelle casse blucerchiate. La Stampa di Torino ha rivelato che la Juventus ha preferito cedere Gabbiadini puntando su Berardi come esterno d’attacco del futuro, una valutazione presa dai dirigenti bianconeri ben consapevoli del fatto che Gabbiadini sta facendo davvero grandi cose in questa stagione.

La Juventus potrebbe perdere Montoya che è a un passo dal Marsiglia, ma i bianconeri hanno pronte diverse alternative per quanto riguarda il ruolo di esterno. Nel mirino della Juventus c’è sempre Sime Vrsaljko, esterno del Sassuolo che piace da tempo ai dirigenti bianconeri, in particolare a Marotta. Difficile però convincere il club di Squinzi a cedere subito il calciatore, più facile che l’acquisto arrivi a giugno visto che la formazion di Di Francesco non può certamente privarsi di un calciatore importante come l’ex Genoa. La Juventus dovrà però stare attenta ai diversi club interessati al calciatore, in particolare il Milan di Inzaghi.

La Juventus è molto interessata a Montoya che nonostante il rinnovo del contratto con il Barcellona fino al 2018 ha intenzione di lasciare il club catalano visto che non riesce a trovare spazio con Luis Enrique. Dalla Francia però rivelano che sul calciatore spagnolo c’è soprattutto il Marsiglia pronto ad anticipare la concorrenza bianconera e a prendere il giocatore iberico. Montoya piace molto ad Allegri e alla dirigenza bianconera che avrebbe trovato nel calciatore del Barça l’erede naturale di Stephan Lichtsteiner, esterno svizzero ancora in scadenza di contratto a giugno con i bianconeri.

Il primo colpo del calciomercato di riparazione della Juventus sarà con grande probabilità Rolando. Il difensore centrale del Porto è stato individuato da Marotta come il rinforzo ideale per la retroguardia e l’operazione sembrerebbe ormai ad un passo dalla chiusura. Come sottolineato da La Gazzetta dello Sport, già entro la settimana in corso dovrebbe arrivare la fatidica fumata bianca e la Signora è in attesa di una chiamata da Oporto che sblocchi l’affare. I campioni d’Italia in carica dovrebbero strappare un prestito oneroso da 500 mila euro con diritto di riscatto a giugno a 4 milioni, meno rispetto ai 7 milioni complessivi richiesti dai Dragoes.

Non lascerà la Juventus in occasione del calciomercato della prossima estate. Il Boca Juniors ci ha provato concretamente a riportare in Argentina il giocatore ma l’Apache ha detto no, e la Signora non aveva alcuna intenzione di perderlo. Secondo Tuttosport, la permanenza dell’ex City a Torino dovrebbe proseguire ancora a lungo, visto che sarebbe già pronto un bel rinnovo contrattuale fino al 30 giugno del , un anno in più rispetto alla scadenza attuale, a 4,5 milioni di euro netti annui. La fumata bianca arriverà nei prossimi mesi, senza fretta, anche se l’obiettivo dell’ad Marotta è quello di provare a trattenere il nazionale argentino fino al 2018: impresa impossibile? Se ne riparlerà sicuramente nei prossimi giorni.

L’obiettivo numero uno della Juventus per il calciomercato di gennario rimane Xherdan Shaqiri, centrocampista offensivo del Bayern Monaco che in questa prima parte di campionato sta trovano poco spazio e che nella sessione di calciomercato di gennaio partirà sicuramente. Lo svizzero non potrà essere schierato in Champions League, perchè ha già giocato con la maglia dei bavaresi nella competizione, ma potrà essere comunque utilissimo nella corsa allo Scudetto. Arrivano notizie positive di calciomercato per la Juventus, secondo quanto riportato dal The Sun pare che il Liverpool si sia tirato indietro nella corsa al talentuoso trequartista. Ottima notizia perchè i Reds erano l’avversario più scomodo nella corsa al giocatre elvetico. Shaqiri si adatterebbe perfettamente al 4-3-1-2 di Massimiliano Allegri e permetterebbe di avere anche una variante in più in attacco giocando in appoggio di una punta di peso come Fernando Llorente o Alvaro Morata. Già nel calciomercato estivo la Juventus aveva provato l’assalto al talentuoso calciatore, senza però riuscire a portarlo a Torino. Le difficoltà emergono dalla formula, perchè mentre la Juventus vorrebbe portarlo in Serie A con un prestito con diritto di riscatto pare invece che il Bayern punti alla cessione a titolo definitivo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori