Calciomercato Roma/ News, Wegerup: Ibra potrebbe dare molto ai giallorossi. Oggi 30 dicembre 2014 (analisi e commenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Roma news, analisi e commenti diretta al 30 dicembre 2014: parla Jennifer Wegerup, giornalista del quotidiano svedese Aftonbladet, molto vicina a Zlatan Ibrahimovic

ibrahimovic_palla_sbuffo
(INFOPHOTO)

Per cercare di approfondire la notizia di calciomercato riguardante un possibile sbarco a Roma di Zlatan Ibrahimovic durante la prossima estate, Il Corriere dello Sport ha intervistato in esclusiva Jennifer Wegerup. Si tratta di una giornalista del noto quotidiano svedese Aftonbladet, considerata da sempre molto vicina alla stella del Paris Saint Germain, tra l’altro, colei che ha scatenato il tam tam mediatico con il suo Tweet degli scorsi giorni: “Ibra va alla Roma”. «A Zlatan farebbe bene cambiare – le parole al quotidiano romano della Wegerup – Ibrahimovic ha lasciato il cuore in Italia. I suoi figli sono cresciuti lì. E l’atmosfera nello spogliatoio a Parigi non è serena in questo momento. Dopo tre anni, per lui è tempo di cambiare. E’ successo lo stesso all’Ajax e all’Inter. Ha un carattere particolare, dopo un po’ ha bisogno di nuove sfide. Qualcuno pensa che sia in fase calante. In realtà si sente più forte che mai, è un professionista esemplare e può dare ancora moltissimo a un club di livello come la Roma. Di sicuro non è il tipo che va in un posto per accontentarsi». La Roma è stata sfiorata più di dieci anni fa, nel lontano ai tempi dell’Ajax, ma alla fine non se ne fece più nulla: «Lui è dispiaciuto di non aver mai giocato a Roma. Zlatan sapeva che Capello lo avrebbe voluto. Poi infatti si sono ritrovati alla Juventus. Contatti con la Roma? Di questo non so nulla». Infine un commento sul suo rapporto con Francesco Totti, leader e capitano della compagine giallorossa: «Rapporto con Totti? Immagino che tra i due ci sia grande rispetto. Zlatan ha frequentato tanti compagni di qualità e personalità, non avrebbe problemi a legare anche con Totti». L’ostacolo principale alla buona riuscita dell’operazione è rappresentato dall’alto ingaggio di Ibra, pari a 12 milioni di euro, una cifra che però lo stesso svedese sembrerebbe disposto a dimezzarsi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori