Calciomercato Napoli/ News, Verna: Gabbiadini acquisto di Benitez o di Mihajlovic? Notizie al 26 gennaio (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Napoli, Carlo Verna ha parlato della possibilità che l’acquisto di Manolo Gabbiadini ruoti attorno a un possibile arrivo di Sinisa Mihajlovic sulla panchina del Napoli a giugno

Higuain_Dortmund
Gonzalo Higuain, attaccante del Napoli (Foto Infophoto)

Iniziano a venire dei dubbi anche agli addetti ai lavori sul perchè a oggi Manolo Gabbiadini abbia avuto poco spazio nel Napoli. La domanda di Carlo Verna, giornalista della Rai, è lecita. Durante Radio Goal su Kiss KIss Napoli: “Ma è un acquisto di Benitez o di Mihajlovic?“. Sinisa ha fatto esplodere definitivamente Manolo Gabbiadini a Genova e magari potrebbe aver iniziato e preparato il suo arrivo a giugno avvallando questa cessione, considerando poi che alla Sampdoria non lo faranno rimpiangere Luis Muriel e Samuel Eto’o. Domande però che troveranno risposta solo tra un paio di mesi.

Sta velocizzando il suo recupero dopo il brutto infortunio al ginocchio, questi vuole tornare prima possibile per aiutare i suoi nella conquista di un posto per la prossima Champions League. Prima del ko si era a lungo parlato di una sua possibile cessione, argomento culminato nell’applauso ironico al pubblico dopo la sostituzione  nei preliminari di Champions League contro l’Athletic Bilbao. Ha parlato oggi il suo agente, Antonio Ottaiano, ai microfoni di Kiss Kiss Napoli durante Radio Goal: “E’ un ragazzo equilibrato e che ha i piedi per terra. Sa gestire momenti positivi e negativi, è affezionato a Napoli e vuole restare qui molto a lungo. Il gesto di Higuain lo ha inorgoglito. Con Benitez è migliorato tatticamente“.

In casa Napoli si ragiona anche sull’eventuale sostituzione di Rafà Benitez che è in scadenza di contratto e al momento non ha ancora rinnovato l’accordo. Sempre più probabile un suo addio e sempre più voci sul suo possibile sostituto. Ne ha parlato Ciro Venerato, giornalista Rai, ai microfoni di Radio Crc: “Sarà difficile fare investimenti importanti su giocatori che piacciono a Rafà Benitez non sapendo se rimarrà con certezza il prossimo anno. Se la squadra va in Champions League la squadra si affiderà a un guru della panchina mentre se sarà fuori dalla massima competizione europea si cercherà un profilo diverso“.

In occasione del calciomercato estivo è molto probabile che il Napoli subisca dei veri e propri assalti alle star di cui dispone. Stando a quanto circolante in queste ore in Spagna l’Atletico Madrid starebbe pensando di rafforzarsi soprattutto in attacco nei prossimi mesi e nel mirino del tecnico Simeone vi sarebbero in particolare Gonzalo Higuain e Callejon. Il Pipita potrebbe lasciare Castelvolturno in caso di mancato accesso alla prossima Champions League. Per lui però è più probabile uno sbarco in Premier League, sponda Liverpool o Chelsea. Più complicata la situazione di Callejon che già l’estate scorsa era stato fortemente tentato da un ritorno in patria.

Il calciomercato di casa Napoli è già in archivio. Il club partenopeo voleva rinforzare gli esterni e l’attacco, e lo ha fatto a fine dicembre/inizio gennaio con il doppio arrivo di Manolo Gabbiadini, acquistato a titolo definitivo da Juventus e Sampdoria, e con lo sbarco dal Dnipro a costo zero di Ivan Strinic. Il ds Riccardo Bigon potrebbe ora intervenire solo in caso di occasione dell’ultima ora. E’ questo quanto spiegato dal noto giornalista sportivo di Sky Sport, Luca Marchetti: «A proposito di occasioni, il Napoli sta cercando solo quelle – scrive su Calciomercato.it il suo mercato è stato già fatto prima di Natale. Strinic e Gabbiadini ormai sono veterani azzurri. Non c’è bisogno d’altro: anzi sì, ma questo col mercato non c’entra. Perché l’unico vero grande argomento di discussione a Napoli è il contratto di Benitez, la cui discussione lo stesso Rafa ha posticipato a marzo. Anche qui attesa…». Difficile stabilire quindi se il Napoli interverrà o meno sul mercato da qui al prossimo 2 febbraio: non ci resta che attendere le prossime mosse ufficiali, se mai ci saranno…

Il calciomercato del Napoli della prossima estate potrebbe essere di magra, soprattutto se non dovesse partire nessun big e non venisse raggiunto il terzo posto, che significa Champions League. Il patron Aurelio De Laurentiis potrebbe infatti faticare a trovare le liquidità necessarie per innestare lo scacchiere attuale con nuove stelle, come ha sottolineato il collega di Sky Sport, Massimo Ugolini. Ospite presso la trasmissione Tribuna Stampa su Canale Otto, ha ammesso: «E’ scontato, il futuro di Higuain sarà a Napoli, soprattutto se arrivasse la qualificazione in Champions League. Oggi ho letto il bilancio del Napoli, ma è frutto della Champions e della cessione di Cavani, mentre l’anno prossimo non ci sarà. Proprio per questo non so quanto la società potrà investire nel prossimo campionato, ma bisogna dare un segnale concreto anche con i fatti». Ugolini ha detto la sua anche sulle recenti parole di De Laurentiis sul futuro di Benitez e sul mercato di gennaio: «ADL non si è sbilanciato su Benìtez, ma si è capito cosa volesse dire. Condivido il suo punto di vista, ma se ci è stata una frattura credo che sia riferita più all’estate. Le cause potrebbero essere il mercato, le strutture non migliorate. De Laurentiis comunque è apparso molto determinato, dicendo che vuole rinforzare difesa e centrocampo e chiarendo dunque la sua posizione: rimanere al Napoli».

Potrebbe cedere il centrale di difesa brasiliano Henrique, in occasione del calciomercato di riparazione in corso. Sulle tracce del nazionale verdeoro vi sono diverse società sudamericane, e nelle ultime ore anche il Villarreal, noto club spagnolo, starebbe chiedendo informazioni, spinto da Marcelino, tecnico dei Sottomarini Gialli che ha già allenato il “partenopeo” ai tempi del Racing Santander. Il Napoli sarebbe anche propenso a cedere il giocatore in questione ma prima dovrà individuare un sostituto dello stesso, visto che rischierebbe di trovarsi con gli uomini contati per la seconda metà stagionale, quella storicamente più importante per i verdetti finali. Per ora tutto tace in entrata, ma non è da escludere che con l’avvicinarsi al gong del calciomercato qualcosa possa succedere.

Quale sarà il futuro dell’allenatore del Napoli, Rafa Benitez? Una domanda che troverà una risposta forse solo durante il calciomercato della prossima estate. Il tecnico spagnolo ha il contratto in scadenza al 30 giugno del corrente anno e potrebbe lasciare nuovamente l’Italia per tornare in Inghilterra, a Liverpool. A riguardo ha detto la sua il noto Pierluigi Pardo, giornalista sportivo, intervistato nelle scorse ore dai microfoni di Radio Crc: «Per il dopo Benitez il favorito credo sia Mihajlovic». Pardo si è soffermato anche sul futuro di Higuain, altro argomento di discussione negli ambienti azzurri. Il Pipita potrebbe lasciare il San Paolo in caso di mancato accesso alla prossima Champions League: «Higuain credo possa essere uno dei perni di questo Napoli – ha detto il giornalista – ma la cosa fondamentale è che la squadra arrivi tra le prime tre della classifica. Sarebbe difficile trattenere il Pipita senza Champions, ma credo che il Napoli non avrà problemi e raggiungerà la terza posizione».

Dall’Argentina si parla di un interesse da parte dell’Independiente nei confronti di Zuniga, esterno sinistro colombiano che è nel mirino del club argentino. Una situazione che però non sembra essere confermata dalle parole del tecnico della società sudamerica, ovvero Jorge Almiron, che ha dichiarato: “Zuniga non è mai stato nominato come un possibile rinforzo per la difesa”. Parole che quindi bloccato ogni possibile conferma riguardo l’addio di Zuniga dal Napoli. Per il momento il colombiano resterà un rinforzo di Benitez anche se è un mistero il suo poco utilizzo da parte del Napoli.

Vista la squalifica di Walter Gargano oggi il tecnico del Napoli Benitez lancerà dal primo minuto Gokhan Inler, centrocampista svizzero che dovrà mostrare le proprie qualità per essere confermato già in questo calciomercato invernale. Altrimenti per lo svizzero si parlerà di un possibile addio immediato visto che Benitez non sembra avere tanta fiducia nei confronti del giocatore ex Udinese. Ci sarà sicuramente grande attenzione su Inler, lo svizzero ha perso il posto da titolare e in questi ultimi giorni di mercato potrebbe anche andare via.

In casa Napoli fra i principali argomenti di discussione di calciomercato vi è senza dubbio quello riguardante il futuro di Rafa Benitez. Il tecnico spagnolo ha il contratto in scadenza al 30 giugno del corrente anno, fra praticamente cinque mesi, e il suo destino sembra nuovamente a Liverpool, dopo si trova la sua famiglia. A riguardo ne ha parlato stamane anche Lorenzo Insigne, giovane attaccante della nazionale e dei partenopei, interpellato dai microfoni del quotidiano Il Mattino: «Rafa Benitez mi ha completato nella crescita facendomi migliorare in fase difensiva. Spero fortemente che resti a Napoli». Lo “scugnizzo” azzurro ha quindi espresso il proprio desiderio: chissà se verrà esaudito. Insigne ha parlato anche del proprio rientro in campo, che dovrebbe avvenire fra un paio di mesi circa: «Spero di rientrare a marzo, ma un giorno in meno o in più non cambia molto. L’importante è che al rientro non avrò più problemi».

Fra i principali candidati a sostituire Rafa Benitez a Napoli durante il calciomercato della prossima estate, vi è anche Vincenzo Montella. Il nome dell’allenatore della Fiorentina è da tempo circolante negli ambienti partenopei e pochi giorni fa si è parlato di un presunto incontro fra lo stesso tecnico romano e il patron Aurelio De Laurentiis a casa dell’attore Verdone. Un rumor che è stato però smentito dallo stesso Montella, che intervistato dai microfoni di Mediaset Premium nelle scorse ore ha ammesso: «Incontro con De Laurentiis? Ho letto questa notizia, ma non è vero. Lo incontrai sei o sette anni fa a Ischia, da allora ci siamo incontrati solo sui campi di calcio. Smentisco l’incontro avvenuto a casa di Verdone». Montella ha poi fatto capire che le sue intenzioni non sono quelle di lasciare Firenze tanto facilmente: «In futuro sulla panchina del Napoli? Ho un contratto ancora lungo con la Fiorentina, per ora non ci sono speranze. Napoli è una piazza importante, ma lo è anche Firenze. Per questo sono soddisfatto così. Se c’è una clausola per liberarsi? Esiste (ride, ndr) ma sono stato costretto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori