Calciomercato Inter / News, il Catania si tira indietro dalla corsa a Bardi Notizie al 27 gennaio 2015 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Inter, Francesco Bardi non gioca al Chievo Verona e potrebbe partire. Tra le squadre che lo seguono da vicino c’è il Catania che però al momento si è defilato dall’affare.

rolando_inter
Rolando (Infophoto)

Tra gli scontenti dell’Inter c’è sicuramente Francesco Bardi. Il portierino è stato girato in prestito al Chievo dopo un ottimo percorso tra Serie B e A. A Verna Bardi è partito da titolare, ma dopo l’esonero di Corini e l’arrivo di Maran si è visto togliere il posto da Albano Bizzarri. A gennaio è quindi scontato che Bardi possa partire per trovare un’altra piazza importante dove giocare. Tra i tanti nomi fatti c’era quello concreto del Catania che nonostante giochi in Serie B rappresenta comunque una piazza comunque molto importante. Secondo quanto riportato da FcInterNews.it pare che il Catania al momento si sia tirato indietro dalla corsa all’estremo difensore.

Sono giorni di frenetiche trattative a Milano dove sia il Milan che l’Inter provano a fare dei colpi per risalire in classifica. I rossoneri sono interessati a Daniel Pablo Osvaldo, attaccante che è ormai in rotta con i nerazzurri. Secondo quanto riportato da Gianluca Di Marzio, tramite il suo profilo Twitter, sarebbe stato offerto l’esterno sinistro Pablo Armero per arrivare all’attaccante italo-argentino. Offerta che l’Inter avrebbe rispedito al mittente senza possibilità di replica, soprattutto perchè non interessati al colombiano.

L’Inter ha acquistato per giugno il difensore del Granada Jeison Murillo, centrale colombiano classe 1992, per nove milioni di euro più bonus. Vista qualche problema nelle ultime settimane i nerazzurri vorrebbero anticipare l’arrivo del calciatore a Milano. Secondo quanto riportato dal sito di Gianluca Di Marzio pare che il Granada stia opponendosi alla cessione del calciatore visto che al momento dovrebbe trovare un sostituto e non ha idee. L’Inter quindi difficilmente abbraccerà il calciatore subito a gennaio.

Potrebbe assicurarsi un nuovo centrale nei prossimi sette giorni che ci separano dalla chiusura ufficiale del calciomercato di riparazione. L’infortunio di Andreolli sta infatti facendo preoccupare la dirigenza e soprattutto Roberto Mancini. Ecco perché non è da escludere un nuovo arrivo in difesa a breve. Il nome caldo è quello del talento della nazionale colombiana Jeison Murillo, in forza al Granada. Pedullà, a riguardo, scrive così sul proprio sito web: «Alla luce dell’emergenza (Andreolli e D’Ambrosio ko) l’Inter farà un punto della situazione nelle prossime ore. E valuterà l’opportunità di anticipare o meno l’operazione Murillo, fino a qualche giorno fa ai nerazzurri andava benissimo la soluzione per l’estate». Le indiscrezioni delle ultime ore parlano di operazione molto difficile nell’immediato ed è per questo che non mancano le alternative, a cominciare da un ex nerazzurro: «Un altro nome da valutare è quello di Rolando – ha proseguito Pedullà – c’erano stati altri contatti nei giorni scorsi considerata la pausa di riflessione della Juve. Su Rolando c’è anche il Parma, alle prese con una situazione disperata di classifica».

Nuova idea di calciomercato in casa Inter. Stando alle ultime indiscrezioni circolanti sembra che il club meneghino stia pensando a Domenico Criscito. Il terzino sinistro/difensore centrale dello Zenit di San Pietroburgo ha voglia di tornare in Italia, e ormai da un paio d’anni a questa parte il suo nome è accostato alle principali big tricolore. L’ultima idea porta all’Inter che cerca un rinforzo per le fasce alla luce degli infortuni che hanno falcidiato la rosa in queste ultimi giorni. Criscito ha il contratto in scadenza al 30 giugno del , fra meno di un anno e mezzo e il suo valore si aggira sugli 8/10 milioni di euro. L’alternativa è rappresenta dal solito Matteo Darmian, nazionale italiano che gioca nel Torino per cui Cairo vuole però fra i 15 e i 20 milioni di euro.

Da qualche ora a questa parte l’Inter ha ufficializzato il suo terzo colpo di questo calciomercato di riparazione ormai vicino all’archivio. Stiamo parlando naturalmente di Marcelo Brozovic, centrocampista della nazionale croata proveniente dalla Dinamo Zagabria. Per svelare qualche retroscena sulla trattativa è intervenuto ai microfoni dei colleghi di Calciomercato.com Miroslav Bicanic, l’agente del giovane classe 1992: «Il primo contatto in assoluto è stata nel marzo 2014, quando l’agenzia di Pastorello mi chiamò a nome dell’Inter. In quel momento Brozovic era ancora un giocatore dell’Under 21. In quel momento non era ancora pronto per un passo del genere. Nel frattempo, è diventato un giocatore della nazionale maggiore». Brozovic è felicissimo per l’inizio di questa nuova avventura in Serie A fra le fila del club meneghino: «Sono molto felice che sia arrivato in un così grande club. Spero che meriti di indossare la maglia dell’Inter. Brozovic era molto emozionato, ma non l’ha fatto vedere. E’ orgoglioso di questo passo, ma rimane concentrato sul campo e pronto per lavorare». Sulle tracce del giovane croato vi erano diverse big fra cui anche Arsenal e Milan, e Bicanic conferma: «Brozovic era seguito da tanti grandi club, sì. Ma ora l’importante è solo l’Inter. Marcelo ha scelto l’Inter perché è una grande squadra, con una grande storia e un grande allenatore».

Fra i vari obiettivi dell’Inter per il calciomercato che volge alla conclusione vi è anche Lucas Leiva. Il centrocampista del Liverpool piace molto a Roberto Mancini, che lo avrebbe individuato come rinforzo ideale per la linea mediana dopo lo sbarco già ufficializzato di Brozovic dalla Dinamo Zagabria. Nelle scorse ore è uscito allo scoperto lo stesso brasiliano, che intervistato dai microfoni del Liverpool Echo ha parlato così del proprio futuro, non escludendo alcuna ipotesi: «Le voci sul mio addio? E’ normale quando sei fuori squadra e sei stato in un club per tanto tempo. Ci saranno sempre voci durante il mercato e sarà così fino al 2 febbraio. Io devo solo concentrarmi su quello che posso controllare al momento e vedere cosa succede. Mentirei se dicessi che non ho mai pensato a qualcosa di nuovo ma non posso dirvi cosa succederà perché è calcio e non si può mai sapere. Mi concentro solo sull’oggi e non penso al futuro». Lucas Leiva piace molto all’Inter ma attenzione anche al Napoli, altra società da tempo sulle tracce del calciatore dei Reds. Tra l’altro in azzurro il verdeoro ritroverebbe il suo mentore Benitez: «Sappiamo tutti del rapporto che ho con Benitez – ha confessato Lucas Leiva – non c’è bisogno che io lo spieghi. Se non fosse stato per Rafa non sarei nemmeno qui, è stato molto importante per me, come lo è stato Kenny Dalglish».

È il giocatore preferito da Roberto Mancini per rinforzare la fascia laterale. Il giocatore del Torino infatti può giocare sia da esterno sinistro che a destra, una duttilità che intriga il tecnico dell’Inter. Come rivela il Corriere dello Sport si parla ovviamente di un possibile acquisto solo a giugno visto che in questo momento il Torino non ha nessuna intenzione di perdere un calciatore come Darmian, pedina importante della rosa di Ventura.

Giornata probabilmente importante per l’Inter e per il calciomercato di riparazione in corso. Nelle prossime ore sono attese infatti novità per quanto riguarda il futuro di Lassana Diarra, centrocampista ex Lokomotiv Mosca. Come sottolinea La Gazzetta dello Sport, oggi dovrebbe arrivare il “verdetto” definitivo circa il contenzioso fra il mediano francese e i russi, ed inoltre pare che le società acquirenti, in questo caso l’Inter, non rischino praticamente nulla nel tesserare l’ex Real Madrid. Sullo sfondo rimane Thiago Motta, che dovrebbero prima liberarsi dal Paris Saint Germain: Diarra è in netta pole position.

Antonio Cassano è un giocatore svincolato dopo la rescissione consensuale dal Parma. Una storia finita male quella tra FantAntonio e il club ducale. Ora il talento di Bari Vecchia potrà pensare al proprio futuro fino al 25 febbraio, su di lui ci sono diversi club interessati, anche l’Inter. A Roberto Mancini non dispiacerebbe avere un talento come FantAntonio, i due si conoscono e si stimano, potrebbe esserci un clamoroso ritorno di Cassano all’Inter. Tutto da verificare l’interesse della Juventus anche se Allegri, come rivela Sky Sport, apprezza il giocatore pugliese che ha già avuto alle proprie dipendenze in rossonero.

Dopo Shaqiri, Podolski e Brozovic, l’Inter punta a chiudere il suo quarto colpo ufficiale in questo calciomercato di riparazione che volge ormai al termine. Nel mirino dei vertici di corso Vittorio Emanuele vi è il talentuoso Jeison Murillo, 22enne nazionale colombiano che gioca in Spagna, fra le fila del Granada. Il club nerazzurro lo ha bloccato per giugno ma visti i recenti infortuni difensivi, la dirigenza vorrebbe anticiparne l’arrivo. A riguardo oggi si terrà un incontro con la società spagnola per definire i dettagli e capire se il trasferimento sia fattibile già nell’immediato. Il Granada vorrebbe naturalmente trattenerlo, anche perché prima dovrebbe individuare un sostituto: sono attese novità a breve.

Continua a tenere banco in casa Inter la questione di calciomercato riguardante il futuro di Pablo Daniel Osvaldo. L’attaccante nerazzurro è fuori rosa dopo i fattacci delle scorse settimane e a breve il tutto si risolverà davanti ad un giudice. Nel frattempo l’oriundo si sta guardando attorno in cerca di una nuova sistemazione ed avrebbe individuato nel Milan la sua prossima meta. Peccato però che la società di corso Vittorio Emanuele non abbia alcuna intenzione di rinforzare una rivale diretta per l’Europa League e di conseguenza abbia bocciato sul nascere l’idea “osvaldiana”. Più morbida invece la posizione dell’Inter nei confronti di un ritorno alla Juventus, visto che la Signora sta lottando per ben altri obiettivi.

L’Inter ha ufficializzato l’arrivo di Marcelo Brozovic dalla Dinamo Zagabria. Prestito oneroso con obbligo di riscatto per un’operazione di mercato complessiva da circa 8 milioni di euro. Si tratta di un grande colpo di calciomercato, almeno sulla carta, per la squadra di Roberto Mancini che va ad aggiungere qualità in mezzo al campo. Vecernji List ha riportato le prime dichiarazioni del croato da nuovo giocatore interista: “Dovrò competere per un posto con Gary Medel e Fredy Guarin, a volte con Mateo Kovacic. Siamo in quattro per tre posti a centrocampo, ma all’Inter ci sarà spazio per tutti. Sono convinto che giocherò molto“. Mentre ai microfoni di Goal.com ha dichiarato quanto segue: “Sono veramente molto entusiasta di arrivare in un club così importante, sin dai primi momenti ho subito capito che genere di grande squadra sia l’Inter. Ho parlato molto con Kovacic, già prima del mio arrivo a Milano. Mancini? L’ho anche incontrato prima della partita contro il Torino. Ci siamo confrontati sul nostro futuro insieme. San Siro? Mi è molto piaciuta l’atmosfera che si respirava allo stadio, nonostante ci avessi già giocato con la Croazia. Non vedo l’ora di rigiocarci con la maglia dell’Inter addosso“. L’Inter spera con questo nuovo arrivo sul fronte calciomercato di fare un salto di qualità che possa proiettarla verso un terzo posto che è però sempre più distante dopo la sconfitta contro il Torino. Il gruppo dovrà lavorare molto per migliorare e per mettere Brozovic nelle condizioni migliori per esprimere il proprio potenziale.

Abbiamo interpellato Giampiero Mazzanti, agente FIFA, per commentare le notizie di calciomercato sull’Inter. Crede che il ritorno di Rolando sia difficile, per motivi di carattere economico legati sia all’ingaggio del difensore e sia alla richiesta del Porto per cederne il cartellino. Lassana Diarra e Thiago Motta interessano al club di via Durini, ma è complicato capire se possono arrivare. Cederebbe invece Fredy Guarin, calciatore che non giudica decisivo per la squadra. Cessione anche per Zdravko Kuzmanovic, che piace all’Amburgo, e Yann M’Vila. Marcelo Brozovic è un buon acquisto ed in generale consiglia all’Inter deve puntare sui giovani

Il Getafe si è messo sulle tracce di Alfred Duncan, centrocampista di proprietà dell’Inter ma in prestito alla Sampdoria. L’agente di Zdravko Kuzmanovic non esclude la cessione, ma rimette la decisione nelle mani della società. E’ ufficiale l’arrivo di Marcelo Brozovic dalla Dinamo Zagabria. L’agente di Silvan Widmer ha ammesso che per il laterale dell’Udinese sono arrivate diverse manifestazioni interesse da parte di club italiani e stranieri. Erick Thohir è entusiasta degli arrivi di Xherdan Shaqiri e Lukas Podolski, mentre su Mauro Icardi e Mateo Kovacic dice che non è costretto ad accettare eventuali offerte. Su Yaya Tourè spiega che andrà valutata la sua funzionalità al progetto. L’entourage di Fredy Guarin fa sapere che il centrocampista colombiano è felice a Milano e rimarrà. Lassana Diarra rimane tra gli obiettivi per il centrocampo, ma deve risolversi il suo contenzioso con la Lokomotiv Mosca. Jeison Murillo del Granada è stato bloccato per giugno, ma l’Inter vorrebbe anticipare il suo arrivo visti l’infortunio di Andreolli. Per la fascia destra piace sempre Matteo Darmian del Torino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori