Calciomercato Milan/ News, Serafini: Berlusconi primo colpevole. Munoz-Bocchetti, Galliani ha abbassato il tiro (esclusiva)

- int. Luca Serafini

Calciomercato Milan news, intervista a Luca Serafini: il giornalista e scrittore di fede rossonera ha parlato del momento nero del Milan e in particolare della situazione di Filippo Inzaghi

galliani_cravatta
Adriano Galliani (infophoto)

Il Milan di oggi guarda al futuro di Inzaghi con apprensione visto che il giovane allenatore potrebbe anche essere cacciato dopo gli ultimi pessimi risultati. Secondo le ultime notizie però il Milan è attivo sul calciomercato e vicino a due difensori: Ezequiel Munoz del Palermo e Salvatore Bocchetti dello Spartak Mosca, per l’attacco invece è molto vicino Mattia Destro. Il noto giornalista e scritto Luca Serafini, tifoso rossonero, ha parlato del calciomercato del Milan in esclusiva per Ilsussidiario.net.

Il comunicato della Curva Sud è stato molto duro nei confronti della società. Cosa pensa? E’ lo sfogo dei tifosi che riguarda il comportamento della società visto che a pagare potrebbe essere uno solo, ovvero Inzaghi. Il tecnico ha delle colpe ma anche la società che da tempo ha messo di fare calciomercato.

Applausi per Barbara Berlusconi, critiche a Galliani… Io non penso a nessuna fazione, il primo colpevole è Silvio Berlusconi che potrebbe pensare maggiormente al Milan e invece non ne ha voglia ed è prigioniero del contratto di Galliani.

Qualcosa si muove sul calciomercato: Bocchetti in arrivo e forse Munoz… Un tempo Galliani prendeva i capitani dei grandi club per formare un grande Milan, oggi prende le riserve di squadre non di alto livello.

Ancora un attaccante in arrivo ovvero Destro: come mai? Situazione molto strana visto che l’attacco è forse l’unico reparto di qualità del Milan. Il vero problema è il centrocampo dove ci sono giocatori come Muntari, per questo il Milan non potrà mai competere ad alti livelli.

Quanto crede nella rivoluzione estiva del Milan con Sogliano d.s. e un nuovo allenatore? Non ci credo più perché conosco le dinamiche del Milan da tantissimi anni. Solo se Berlusconi tornasse ad interessarsi seriamente del Milan qualcosa potrebbe cambiare, oggi bisogna solo denunciare il fatto che è finito il tempo dei grandi successi con la famiglia Berlusconi.

Barbara unica ancora di salvezza? I tifosi sanno che se non ci saranno acquirenti pronti a prendere il Milan o ad aiutare Berlusconi, l’unica via per tornare ad alti livelli è lo stadio di proprietà, ovvero il progetto di Barbara.

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori