Calciomercato Inter/ News, Shaqiri: ecco la proposta economica dei nerazzurri. Notizie al 3 Gennaio (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Inter, il club nerazzurro vorrebbe assicurarsi Xherdan Shaqiri dopo l’acquisto di Lukas Podolski. Ecco la proposta presentata a Bayern Monaco e al giocatore

shaqiri_bianco
Xherdan Shaqiri, 22 anni (infophoto)

Il calciomercato invernale di casa Inter è decisamente iniziato. Il club nerazzurro ha ultimato ieri le pratiche per lo sbarco dall’Arsenal di Lukas Podolski ed ora lavora al secondo esterno richiesto espressamente da mister Roberto Mancini. Il prescelto sembrerebbe essere il talento della nazionale svizzera in forza al Bayern Monaco, Xherdan Shaqiri. Come già ampiamente riportato, nella giornata di ieri si è tenuto un incontro fra l’entourage dell’ex Basilea e il dt Ausilio nel quale è stata presentata una proposta concreta: sul piatto vi sono 12 milioni di euro con l’aggiunta di eventuali bonus mentre al giocatore andrebbero 2,5 milioni di euro netti annui, gli stessi percepiti attualmente in Baviera. I campioni di Germania vorrebbero però almeno 15 milioni di euro, mentre per l’ingaggio Shaqiri preferirebbe un lieve aumento.

Torna allo scoperto il giovane centrocampista dell’Hajduk di Spalato, Tino-Sven Susic. Il nazionale bosniaco dovrebbe sbarcare all’Inter in occasione del calciomercato di riparazione di gennaio, e riguardo il 22enne trequartista non sembra volersi nascondere: «Sono in vacanza in Belgio e ho sentito la notizia – le parole in esclusiva ai microfoni di Goal.comIl mercato in Italia comincia il 5, quindi potrei andare dritto dal Belgio all’Italia. Mi vuole un grande club e ci sono tutte le possibilità perché questo trasferimento si compia. So che l’Hajduk vuole 5 milioni, mi auguro che la loro richiesta non sia un problema o qualcosa che possa fermare il trasferimento. Finché non ci sarà la firma non posso dire nulla ma spero che tutto si concretizzi, sarei felicissimo di giocare nell’Inter». Susic ha diversi estimatori, ma l’Inter è assolutamente in cima alla lista dei desideri: «Ci sono altri club su di me, ma l’Inter è la squadra preferita, l’unico grande club che mi vuole. Credo e prego perché possa succedere». Se tutto andrà come prevista nella giornata di mercoledì 7 gennaio, dopo il Derby d’Italia fra Inter e Juventus, dovrebbe tenersi l’incontro decisivo per chiudere la trattativa.

In occasione del calciomercato di riparazione di gennaio che aprirà i battenti lunedì prossimo, il presidente dell’Inter Erick Thohir potrebbe regalare un nuovo grande giocatore. Così come accaduto esattamente un anno fa, quando ad Appiano Gentile sbarcò Hernanes dalla Lazio, il tycoon indonesiano starebbe pensando ad un altro rinforzo di qualità: Xherdan Shaqiri. Come vi abbiamo raccontato, nella giornata di ieri è andato in scena un incontro con l’entourage del nazionale elvetico nel quale è stata ribadita la volontà del giocatore di lasciare la Baviera ma solo a fronte di un assegno da 15 milioni di euro, pagabili anche con la formula del prestito con obbligo di riscatto. Le cifre in ballo sono elevate ma se Thohir decidesse di mettere mani al portafoglio…

Sono tanti i giocatori che l’Inter potrebbe assicurarsi durante il calciomercato di riparazione vicinissimo al suo fischio iniziale, ma anche le probabili cessioni non mancano. Fra queste vi è senza dubbio anche quella di Nemanja Vidic. Il centrale di difesa di esperienza è sbarcato in estate dal Manchester United ma la sua esperienza nerazzurra è stata sin qui decisamente incolore. Stando a quanto scrive Tuttosport il big match contro la Juventus in programma il giorno dell’Epifania potrebbe rappresentare un importante spartiacque per il futuro dell’ex Diavolo Rosso: qualora non dovesse scendere in campo, a quel punto lo stesso potrebbe chiedere la cessione già a gennaio.

Sono terminate poco fa le rituali visite mediche per il primo colpo del calciomercato di riparazione di gennaio di casa Inter, Lukas Podolski. Il centravanti della nazionale tedesca campione del mondo, ormai ex Arsenal, si è presentato attorno alle alla Clinica Humanitas di Rozzano, in provincia di Milano, e dopo circa due ore è uscito dopo tutti i controlli clinici del caso. Podolski si è quindi diretto al centro sportivo Angelo Moratti di Appiano Gentile dove oggi pomeriggio sosterrà il primo allenamento insieme ai nuovi compagni. L’ufficialità arriverà invece solo nella giornata di lunedì 5 gennaio, quando il calciomercato invernale aprirà ufficialmente i battenti.

In casa Inter si punterà ad innestare il centrocampo durante il calciomercato di riparazione prossimo a fare il suo esordio. Il tecnico Roberto Mancini ha chiesto un innesto di quantità e qualità alla dirigenza e in cima alla lista dei candidati continua ad esservi Lassana Diarra. Il centrocampista francese deve risolvere le sue pendenze con il Lokomotiv Mosca ma quando sarà libero potrà sbarcare ad Appiano Gentile. Continua a piacere anche Lucas Leiva del Liverpool, in procinto di lasciare i Reds, ma attenzione anche alle voci Paulinho e Camacho: il nazionale brasiliano potrebbe partire dopo l’arrivo al Tottenham di Rabiot, mentre il nazionale spagnolo vuole fare il definitivo salto di qualità lasciando il Malaga.

È senza dubbio uno dei talenti più interessanti dell’Inter. Il club nerazzurro intende blindarlo ma la sua permanenza ad Appiano Gentile non è così scontata, alla luce delle molte avance nei suoi confronti. L’ex Samp è infatti nel mirino di Atletico Madrid, Monaco e Chelsea, e in estate tutto potrebbe succedere. Nel frattempo la società meneghina punta a trattenero con un nuovo contratto, ma per ora tutto tace. «Rinnovo? Dovete chiederlo a Piero Ausilio e al mio procuratore – le parole di Icardi stamane a Tuttosport se lui mi dice andiamo a firmare, io ci vado. Avere un procuratore serve a questo, altrimenti mi arrangerei da solo». E sulla sua permanenza in Italia il giovane argentino non ha dubbi: «Ho iniziato a fare il calciatore in Italia e non penso che in un due anni e mezzo possa starmi già stretto un campionato. Anche perché qui non ho ancora vinto niente».

Prosegue in maniera scoppiettante il calciomercato di riparazione di casa Inter. Ieri sera è sbarcato all’aeroporto di Linate il nazionale tedesco Lukas Podolski ma il centravanti ex Arsenal è solo il primo dei due esterni richiesti da Mancini. Per l’altro posto libero se la giocheranno Shaqiri e Lavezzi. Per quanto riguarda il nazionale svizzero ieri è andato in scena un vertice fra l’agente dell’attaccante del Bayern Monaco e l’Inter, nel quale è stata ribadita la volontà di cambiare maglia dell’ex Basilea ma a fronte di un prestito con obbligo di riscatto a 15 milioni di euro. Una formula non troppo agevole per i nerazzurri ma Erick Thohir un tentativo lo farà fino all’ultimo. L’alternativa principale è rappresentata da Lavezzi, che lascerà il già a gennaio. Anche in questo caso pesa però l’aspetto economico, visto che i parigini vorrebbero cedere il giocatore a titolo definitivo mentre l’Inter si spingerebbe al massimo ad un prestito con obbligo di riscatto fissato attorno ai 7 milioni di euro. Decisivo sarà il ritorno del presidente Al Khelaifi dal Qatar: Ausilio rimane alla finestra.

L’Inter riparte con un gran colpo in sede di calciomercato in questo 2015: Lukas Podolski. L’attaccante è stato accolto da un bagno di folla al suo arrivo all’aeroporto di Milano e nonostante le rigide temperature milanesi ha scaldato i cuori dei suoi nuovi tifosi con dichiarazioni ambiziose ai microfoni di Sky Sport: “Conosco il calcio italiano, è un campionato importante” – ha detto il centravanti tedesco – “Voglio aiutare la squadra a qualificarsi in Champions League. Adesso siamo in Europa League, vediamo cosa succederà. Ai tifosi dico che sono felice di essere qui. Forza Inter e speriamo in una bella stagione”.
L’arrivo di Podolsky quindi chiude definitivamente la pista di calciomercato legata all’attaccante della Roma Mattia Destro, uno degli oggetti del desiderio del calciomercato dell’Inter. Il futuro del giocatore, comunque, continuerà ad essere a tinte giallorosse: secondo quanto rivelato da ‘calciomercato.com’ il marchigiano al momento non avrebbe alcuna intenzione di prendere in considerazione eventuali proposte di trasferimento e ogni discorso verrà quindi posticipato alla prossima sessione di calciomercato. Mattia Destro è legato al club capitolino da un contratto da 2,2 milioni di euro a stagione fino al 2017; l’entourage giallorosso vuole monetizzare il più possibile dalla sua cessione, motivo per il quale non verrà valutata alcuna offerte di prestito. Va precisato che la società nerazzurra si è limitata ad un semplice sondaggio, senza presentare un’offerta ufficiale. Il futuro di Destro per ora resta giallorosso, ogni altro possibile discorso verrà ripreso nel calciomercato di giugno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori