Calciomercato Milan/ News, Cerci in campo all’Epifania? C’è uno spiraglio. Notizie al 3 Gennaio (Aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Milan, il primo colpo della finestra di riparazione dei rossoneri, Alessio Cerci, potrebbe scendere in campo già nella sfida di martedì prossimo contro il Sassuolo

Cerci22_Atletico
Alessio Cerci, 27 anni, con la sua nuova maglia

Il primo colpo del calciomercato di riparazione di casa Milan, Alessio Cerci, potrebbe scendere in campo già fra pochi giorni. L’ipotesi più quotata è che l’ex Atletico Madrid faccia il suo esordio in rossonero soltanto per la sfida contro il Torino il prossimo 10 gennaio, ma c’è un precedente che fa ben sperare. Come sottolinea infatti il quotidiano Tuttosport stamane, nell’estate del 2009 Sneijder sbarcò ad Appiano Gentile il 28 agosto, e il giorno dopo scese in campo, completando tutto l’iter burocratico in brevissimo tempo. Il problema principale è che fra la riapertura delle liste del 5 gennaio e la partita del Milan contro il Sassuolo del 6 gennaio (si gioca alle 15.00), ci sono forse troppo poche ore, visto che Sneijder all’epoca scese in campo nel derby alle 20.45.

Rappresenta senza dubbio il futuro del Milan. Il giovane talento classe 1998 si sta allenando da inizio stagione con la prima squadra, scendendo però in campo solo con la Primavera. I numeri e la classe sembrano essere quelli giusti e di conseguenza le pretendenti non mancano. Stando a quanto scovato dal quotidiano capitolino, Il Messaggero, sul giovane italo-marocchino vi sarebbe addirittura una società di Serie B e precisamente la Ternana. Il club di Terni starebbe tentando di assicurarsi per i prossimi sei mesi il gioiellino rossonero, naturalmente con la formula del prestito: resta da capire se il Milan acconsentirà a tale ipotesi o se preferirà trattenere a Milanello Mastour facendogli respirare l’aria da big.

Potrebbe decidere di cedere M’Baye Niang in occasione del calciomercato di riparazione ormai alle porte. Il giovane attaccante francese ha visto pochissimo il campo in questa prima metà stagione 2014-2015 e l’arrivo di Alessio Cerci, sbarcato in prestito negli scorsi giorni dall’Atletico Madrid, rischia di complicare ancor di più le cose. Stando a quanto sottolineato stamane dal quotidiano Tuttosport, sono ben 4 le società interessate al cartellino del francese. Oltre a Torino e Olympiacos, attenzione anche agli inglesi del Newcastle ma soprattutto all’Udinese. Sembra infatti che fra il patron friulano, Pozzo, e Galliani, si possa tenere a breve un incontro per discutere del futuro dell’ex Caen. Niang potrebbe essere ceduto a titolo definitivo in caso di offerta ad hoc.

È il primo colpo del calciomercato di gennaio di casa Milan. Il club rossonero ha accolto in prestito il giocatore dall’Atletico Madrid, cedendo a sua volta, a titolo temporaneo, lo scontento Fernando Torres. I Colchoneros non hanno comunque alcuna intenzione di sbarazzarsi dell’esterno d’attacco di Velletri tanto facilmente e lo si capisce chiaramente dalle dichiarazioni rilasciate nelle scorse ore da Enrique Cerezo. Intervistato da colleghi di Tuttomercatoweb il presidente dell’Atletico Madrid ha infatti spiegato: «Alessio Cerci è un grande giocatore. Posso dire che Alessio è una persona fantastica. È andato al Milan per un anno e mezzo, poi tornerà da noi». Cerezo ha accennato anche ad alcuni dissapori fra l’Atletico e l’Inter dopo che i nerazzurri avevano contattato direttamente Cerci senza prima interpellare la dirigenza: «Scontri con l’Inter? Normali dinamiche di mercato. Con l’Inter avevamo e abbiamo un rapporto fantastico».

La pratica centravanti in casa Milan verrà rimandata al calciomercato della prossima estate. Il club rossonero, dopo aver ceduto Torres, tratterrà Pazzini ed è convinto che il reparto avanzato sia al completo. In estate però la situazione sarà diversa soprattutto se il Diavolo dovesse tornare in Champions. Un centravanti di spessore sarà fondamentale anche perché il “Pazzo” va in scadenza a giugno e il suo rinnovo è tutt’altro che certo. Il nome caldo è quello di Immobile che potrebbe lasciare il Borussia insieme a Reus a fine stagione. Tenendo conto di un deprezzamento scontato, il cartellino dell’ex Torino dovrebbe costare attorno ai 15 milioni di euro e a Milanello Ciro ritroverebbe il suo partner ideale, Alessio Cerci, con cui ha fatto faville la scorsa stagione.

Vuole rimettere piede al Milan anche se di certo non durante la sessione di calciomercato di gennaio ormai alle porte. Il centrale di difesa della nazionale brasiliana in forza al Paris Saint Germain, ha rilasciato una bella intervista ai microfoni di Fox Sport nel quale ha confessato: «Il Milan è sempre il Milan. Sento Galliani e i ragazzi. Un giorno mi piacerebbe tornare. Sono legato a questi colori e a questa squadra. Il Milan aveva iniziato bene, adesso un po’ meno. Ma spero si possa riprendere al più presto». Parole d’amore quelle del centrale verdeoro, un concetto ribadito più volte in un recente passato. Sono molti coloro che accostano tale situazione a quella di Kakà, che dopo lo sbarco a Madrid ha deciso di tornare a Milanello per chiudere il cerchio.

Fra i nomi caldi del calciomercato di casa Milan troviamo senza dubbio quello di M’Baye Niang. Recentemente l’agente del talento francese ha spiegato che il proprio assistito non lascerà Milanello ma le indiscrezioni circolanti negli ultimi tempi raccontano un quadro differente. Su Niang vi sarebbero infatti una serie di società a cominciare dai greci dell’Olympiacos, che nelle ultime ore sta sondando il terreno per provare un acquisto. Attenzione anche al Torino, che spera che l’ex Montpellier possa fare le valigie a breve dopo l’arrivo a Milanello di Alessio Cerci. Niang, infatti, rischia di non finire neanche in panchina nei restanti sei mesi di Serie A, tenendo conto del sovraffollamento nel reparto avanzato.

Negli ultimi giorni di calciomercato si è parlato con insistenza della Juventus su Alessandro Diamanti, ma i bianconeri potrebbero non essere da soli. Secondo le indiscrezioni di calciomercato riportate da Tuttosport pare che sul calciatore del Guangzhou ci sia anche il Milan oltre a Fiorentina, Inter, Torino e Sampdoria. In molti vedono in Diamanti una possibilità, un giocatore duttile che può fare diversi ruoli e che a dispetto dell’età ha ancora tanto da dimostrare. In Italia per esempio Diamanti ancora non ha mai vestito la maglia di un club che lottasse per cose molto importanti. La sua carriera si è divisa tra Brescia, Bologna e Livorno oltre alle parentesi in Inghilterra al West Ham e proprio in Cina. Per lui ricordiamo anche 17 presenze e 1 rete in azzurro con la convocazione da parte di Prandelli al Mondiale in Brasile.

La nostra redazione di calciomercato ha intervistato in esclusiva Gianfranco Cicchetti, agente Fifa, per parlare del calciomercato del Milan. Questi ha ribadito che il prossimo acquisto il Milan dovrebbe farlo sulla corsia mancina di difesa dove al momento è in scena un duello argentino tra Leonel Vangioni e Milton Casco. Piace anche Brozovic, anche se per arrivare a lui servono ben dieci milioni di euro. Per quanto riguarda l’attacco invece: “Difficile arrivare a Okaka, la Samp non se ne priverà dopo aver ceduto Gabbiadini. Soldado è stato proposto, ma ha un ingaggio troppo alto. El Shaarawy resterà a Milano e a giugno vedremo cosa accadrà”.

Sta studiando il colpo a sorpresa Ezequiel Lavezzi anche se tutto rimane molto difficile. Ieri è stato il giorno di Alessio Cerci e delle sue prime parole oltre che delle visite mediche. Giampaolo Pazzini a gennaio a sorpresa potrebbe rimanere per fare numero e magari conquistarsi il rinnovo del contratto. In caso di terzo posto poi potrebbe arrivare a gennaio uno tra Ciro Immobile e Mattia Destro. Capitolo uscite: Nocerino può andare al Parma, Niang piace all’Udinese e Pazzini alla Lazio. Munoz rimane un obiettivo per la prossima stagione mentre in attacco spunta Luiz Adriano dello Shakhtar.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori