Calciomercato Milan/ News, il Torino sogna Pazzini Notizie al 30 gennaio 2015 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Milan, il Torino sogna un attaccante per dare peso al reparto offensiv, si cerca Giampaolo Pazzini. Il calciatore è ai margini in rossonero ancor più dopo l’arrivo di Destro.

taarabt_emanuelson
Adel Taarabt, 24 anni, trequartista marocchino (INFOPHOTO)

In questa prima parte di stagione Giampaolo Pazzini è stato ai margini della squadra rossonera, collezionando appena dieci presenze praticamente mai dal primo minuto. Il calciatore è anche in scadenza di contratto e ora con l’arrivo a Milano di Mattia Destro sembra impossibile una sua conferma alla fine del mercato di riparazione. Secondo quanto riportato da Tuttosport pare che il Torino abbia chiesto il calciatore al Milan, attenzione però che sul Pazzo ci sono anche la Lazio, alla ricerca di un sostituto per l’infortunato Djordjevic, e la Juventus, che dovrebbe lasciar partire subito verso Toronto Sebastian Giovinco.

Da qualche giorno a questa parte il nome di Adel Taarabt è tornato ad animare le cronache di calciomercato di casa Milan. Pare infatti che Galliani abbia avuto dei contatti con l’esterno d’attacco marocchino, rientrato la scorsa estate a Londra, presso il Queens Park Rangers, dopo sei mesi sicuramente positivi a San Siro. Peccato però che a smentire un eventuale ritorno a Milanello del calciatore magrebino ci abbia pensando Harry Redknapp. L’allenatore del club londinese è infatti uscito allo scoperto nelle scorse ore, spiegando: «Non abbiamo ricevuto nessuna offerta per Taarabt e Wright-Phillips, e le voci su Fer sono solo spazzatura». Secondo Di Marzio di Sky, però, il Milan rimane sempre alla finestra anche perché lo stesso Taarabt muore dalla voglia di rivestire il rossonero.

È uno dei talenti italiani più interessanti. Il giovane fantasista del Milan sta vivendo una stagione che molti calciatori in erba sognano: allenarsi con la prima squadra e giocare con la Primavera. Peccato però che sulle sue tracce vi siano già le principali big d’Europa, a cominciare dal Real Madrid per arrivare fino al Manchester United. Offerte prestigiose che starebbero facendo seriamente impensierire lo stesso italo-marocchino, voglioso di dimostrare il proprio valore in una squadra di Serie B o magari in una piccola di A. A riguardo ha detto la sua il noto Mino Raiola, che ha storto un po’ il naso di fronte a quanto sta accadendo nei confronti del classe ’98 rossonero: «Mastour? Quel circo attorno a lui non mi piace – le parole a La Gazzetta dello Sport bisogna gestire un ragazzo come se fosse il proprio figlio, e a mio figlio non lo permetterei».

AC Milan comunica di aver acquisito Mattia Destro da AS Roma in prestito con diritto di riscatto“. Questo il comunicato apparso sul sito del Milan che ufficializza l’arrivo del giocatore italiano dalla Roma con la formula del prestito oneroso con diritto di riscatto già fissato. Toccherà al giocatore italiano convincere Galliani e soci a spendere quei soldi in estate per il riscatto definitivo. Una nuova avventura per il giocatore italiano che nella Roma trovava poco spazio con Garcia, ora Inzaghi dovrà puntare su di lui al centro dell’attacco.

Il Milan potrebbe assicurarsi un nuovo centrocampista entro il prossimo primo febbraio, quando chiuderà il calciomercato di riparazione 2015. Il club rossonero necessita di qualità in mezzo al campo e starebbe nuovamente pensando ad Axel Witsel. Il nazionale belga gioca in Russia, fra le fila dello Zenit di San Pietroburgo, e già qualche giorno fa l’idea era stata presa in considerazione dai manager di via Aldo Rossi. Il problema principale è naturalmente di tipo economico. Il Milan dovrebbe infatti prima cedere Essien, liberando così un ingaggio, e poi occupare eventualmente la casella del ghanese con un innesto nuovo. Tra l’altro lo Zenit ha speso quasi 40 milioni di euro due anni fa per assicurarsi Witsel dal Benfica, e non intende affatto svenderlo.

Il calciomercato di casa Milan potrebbe regalare altri colpi in entrata da qui al prossimo 2 febbraio. Dopo l’arrivo di Mattia Destro in via Aldo Rossi starebbero pensando ad un nuovo attaccante, soprattutto se Pazzini facesse le valigie. Il nome caldo è quello di Stefano Okaka, 25enne attaccante della nazionale italiana, in forza alla Sampdoria. Recentemente sono sbarcati allo stadio Marassi Samuel Eto’o e Luis Muriel, e di conseguenza per l’ex Roma potrebbe esservi meno spazio nel corso della seconda metà stagionale. Una notizia comunque smentita dal patron blucerchiato Ferrero, che intervistato da BeIN Sport ha ammesso: «Sono un presidente genuino, qualsiasi allenatore sarebbe felice di un presidente che ha investito circa 35 milioni di euro nel mercato invernale. Eto’o? Con lui – insieme ai vari Okaka, Muriel, Eder – possiamo arrivare in alto. Se resta Okaka? È figlio mio, e i figli non si mandano via. Obiettivo di questa stagione? L’ho già detto, la Luna!».

Le difficoltà del calcio milanese non passano inosservate neanche per uno come Mino Raiola, potente agente italo-olandese. Il procuratore di Ibrahimovic, Pogba, consiglie le due milanesi alla Gazzetta dello Sport:Secondo me si dovrebbero unire, in questo modo formerebbero una grande squadra, non possono andare avanti senza Berlusconi e Moratti. Quando Galliani mi parla degli arabi io gli rispondo che per 20 anni è stato lui l’arabo, ora le cose sono cambiate“. Un’idea già lanciata in passato da altri personaggi del mondo del calcio, Milan e Inter unite per trionfare nel calcio italiano e straniero.

Il nome di Paulinho continua ad animare le cronache di calciomercato di casa Milan. I media brasiliani, in particolare Lancenet, sono convinti del fatto che i rossoneri siano pronti a presentare un’offerta ufficiale al Tottenham entro il prossimo 2 febbraio, quando terminerà la finestra di riparazione di gennaio. Il verdeoro vuole lasciare il White Hart Lane e sulle sue tracce oltre al Diavolo vi sarebbe anche il Valencia. Il Milan potrebbe aver bisogno di un innesto a centrocampo ma solo nel caso in cui partisse qualcuno e il prescelto sembrerebbe essere Michael Essien, nazionale ghanese che è finito nel mirino di diverse società straniere.

Nonostante le dichiarazioni dell’ad Galliani, non è ancora chiuso il calciomercato di riparazione di casa Milan. Da qui al prossimo 2 febbraio qualcosa potrebbe ancora succedere soprattutto se dovesse partire qualcuno. Con la valigia in mano vi è in particolare Giampaolo Pazzini, forse l’unico a Milanello che non ha esultato per l’arrivo di Destro. Sulle sue tracce vi la Juventus, e in caso di cessione il Diavolo potrebbe tentare il colpo Okaka. Del resto il 25enne ex Parma e Roma è un altro che non ha proprio il sorriso sulle labbra, visto il doppio sbarco a Bogliasco di Eto’o e Muriel. Okaka ha il contratto in scadenza nel 2016 e non sembra intenzionato a rinnovarlo: il Milan è alla finestra.

Il Milan ha da settimane nel mirino l’obiettivo di acquistare un nuovo terzino in questo calciomercato invernale. Praticamente sfumata la possibilità di arrivare a Luca Antonelli del Genoa e ormai accantonata la pista che porta a Manuel Pasqual, Adriano Galliani sta sondando altre piste anche se dopo l’arrivo di Mattia Destro ha dichiarato chiuso il calciomercato rossonero almeno in entrata. Ma Eurorosport rivela che il club di via Aldo Rossi sta pensando ad un nome nuovo. Si tratta di Arthur Musuaku, 21enne francese in forza all’Olympiacos Pireo. Il laterale transalpino ha mostrato delle buone qualità in Champions League, dove i greci erano nel girone della Juventus ed hanno sfiorato la qualificazione proprio a discapito dei bianconeri. Il suo contratto scade solo ne 2018 e la valutazione del suo cartellino vale non meno di 5 milioni di euro. Nel caso in cui il Milan riuscisse a girare al Genoa o ad altre società il prestito di Pablo Armero, di proprietà dell’Udinese, potrebbe pensare di tuffarsi su Musuaku. Sarebbe un buon colpo di calciomercato per la squadra di Filippo Inzaghi, che si assicurerebbe un ragazzo di talento e di buona prospettiva con doto fisiche e tecniche apprezzabili. La fascia mancina rossonera ha bisogno di una ventata di freschezza ed il giocatore transalpino può essere l’innesto giusto.

Abbiamo intervistato l’allenatore Alberto Cavasin per commentare le ultime news di calciomercato che riguardano il Milan. Valuta positivamente l’arrivo di Salvatore Bocchetti in rossonero, può rinforzare la difesa essendo un elemento di buona qualità. Non crede che vi siano problemi a centrocampo. Anzi, ritiene la squadra di buon livello. Fiducioso sull’arrivo di Mattia Destro che a Milano può fare molto bene. Giampaolo Pazzini verso l’addio, perché non vuole fare più panchina di quanta ne stia facendo in questi mesi. L’agente FIFA Filippo Colasanto ci ha detto che il nome di Alejandro Sabella per la panchina del Milan è arrivato a sorpresa e non pensa comunque che sarebbe l’ideale, perché non ha esperienza in Europa e sarebbe dunque un’altra scommessa. Punterebbe invece su Diego Simeone. Il talento Matias Knanevitte del River Plate piace, ma sarebbe una scommessa pure lui. Giovanni Simeone sarebbe invece un gran colpo pur essendo giovane.

Ha accettato il trasferimento al Milan con la formula del prestito oneroso da 700 mila euro e riscatto fissato a 16 milioni. Il giocatore nel pomeriggio è arrivato a Milano per poi svolgere le visite mediche. Ha effettuato le sue prime dichiarazioni affermando di aver già parlato con Filippo Inzaghi  e che non vede l’ora di cominciare l’avventura rossonera. Adriano Galliani è soddisfatto dell’operazione ed ha chiuso il calciomercato in entrata, mentre quello in uscita è ancora aperto. L’accordo con il Genoa per cedere Pablo Armero c’è, ma il colombiano non sembra propenso ad accettare il passaggio al Genova. Ezequiel Munoz è stato chiesto al Palermo, ma i rosanero non lo cedono. Per fascia sinistra in giornata era spuntato anche il nome di Juan Manuel Vargas della Fiorentina oltre a quello del solito Luca Antonelli del Genoa. Giampaolo Pazzini è stato dichiarato incedibile, ma Lazio e Juventus lo hanno messo nel mirino. Stephan El Shaarawy si è infortunato e potrebbe perdere tutto il resto della stagione, non va esclusa la cesione in estate. Salvatore Bocchetti ha dichiarato che essere al Milan per lui è un sogno e che non si aspettava questa opportunità importante, è a disposizione dell’allenatore per quanto riguarda il ruolo in campo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori