Calciomercato Napoli/ News, Sampino: serve un leader in difesa, e su Cassano… Notizie al 30 gennaio 2015 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Napoli, l’agente Fifa Giuseppe Sampino ha detto la sua sul mercato di riparazione degli azzurri, commentando anche la voce circa un possibile sbarco di Cassano al San Paolo

cassano_braccio
Cassano, ex Parma (Infophoto)

Il Napoli ha chiuso il calciomercato di riparazione con il doppio arrivo di Manolo Gabbiadini e Ivan Strinic. Il ds Bigon è in attesa di eventuali occasioni, e magari che si sblocchi qualche trattativa in uscita, su tutte quella riguardante Gokhan Inler. Secondo Sampino, agente Fifa, la società partenopea dovrebbe intervenire soprattutto in difesa, dove manca un giocatore di assoluto livello e di esperienza internazionale. Intervenuto sulle frequenze di Radio Club ha ammesso: «Il Napoli è stato costretto a prendere Gabbiadini per sostituire Insigne, ma il club azzurro necessita di un leader difensivo che possa garantire esperienza e maggiore solidità al pacchetto arretrato». Negli scorsi giorni è stato accostato al Napoli anche il nome di Antonio Cassano, che ha rescisso il suo contratto con il Parma. Un’idea però non fattibile secondo lo stesso Sampino: «Non penso che i top club in Serie A investiranno su Cassano, il talento barese potrebbe accasarsi in qualche squadra che punti all’Europa League».

Negli scorsi giorni Mino Raiola ha accusato il Napoli di aver sbagliato a non cedere Marek Hamsik durante una sessione di calciomercato di qualche anno fa, quando lo stesso valeva più di 50 milioni di euro. Secondo il noto agente italo-olandese il capitano partenopeo ha perso le motivazioni al San Paolo e di conseguenza il suo rendimento è calato e con esso anche il valore (ora attorno ai 20 milioni). Un punto di vista condiviso da Giovanni Capuano, giornalista sportivo di Radio24, che interpellato nelle scorse ore dai microfoni di Radio Crc ha ammesso: «Il passaggio di Raiola su Hamsik spiega tante cose, la parabola dello slovacco mi ricorda l’Inter di Moratti che rifiutò un’offerta incredibile per Adriano, ma che poi se ne pentì».

Potrebbe andare via dal Napoli qualora il club partenopeo non riuscisse ad approdare in Champions League a giugno. E’ questa la clamorosa notizia lanciata dal Daily Express che parla di un Hamsik valutato circa 20 milioni di euro da parte del Napoli e che potrebbe volare in Premier League dove ci sono club molto interessati al giocatore. Difficile però immaginare Hamsik via da Napoli dopo che lo slovacco ha rifiutato per diverso tempo le offerte provenienti dai maggiori club europei.

Potrebbe esserci anche il Napoli su Ezequiel Munoz, difensore argentino del Palermo in scadenza di contratto a giugno. Il giocatore infatti piace molto a Benitez e il Napoli in questi giorni potrebbe cedere Uvini al Palermo. L’affare del brasiliano potrebbe portare all’arrivo di Munoz durante questa sessione invernale visto che il giocatore non vorrebbe lasciare i rosanero a costo zero. Bisognerà trovare l’accordo tra De Laurentiis e Zamparini che spesso hanno avuto dei diverbi accesi ma sul mercato hanno già effettuato colpi importanti, basti pensare all’affare Cavani.

Continuano i sondaggi in Sud America in casa Napoli. Il club partenopeo punta ad assicurarsi nuovi talenti durante le prossime sessioni di calciomercato e l’ultima idea arriva direttamente dall’Uruguay. Stando a quanto scritto dal quotidiano Tuttosport il club campano avrebbe messo nel mirino Jaime Baez, 20enne attaccante della nazionale under-20 uruguagia, che gioca fra le fila della Juventus de Las Piedras. Il ragazzo ha già una lunga schiera di ammiratori, fra cui il Liverpool di Brendan Rodgers, ma il Napoli starebbe pensando di presentare a breve un’offerta concreta. Il classe 1995 originario di Montevideo ha un valore molto basso, che si aggira attorno al milione di euro, ma tale cifra potrebbe schizzare alle stelle nei prossimi mesi.

Il calciomercato in entrata del Napoli è fermo, ma qualcosa potrebbe muoversi in uscita. Il club partenopeo sta infatti provando a piazzare Bruno Uvini, talento brasiliano rientrato negli scorsi giorni a Castelvolturno. Il ragazzo sudamericano non rientra nei piani di Benitez e di conseguenza la società sta tentando di cederlo altrove. Stando alle indiscrezioni delle ultime ore sulle tracce di Uvini vi sarebbe il Palermo. La società rosanero è infatti sul mercato alla ricerca di un innesto per la difesa alla luce della possibile partenza dell’argentino Ezequiel Munoz (in scadenza di contratto e molto vicino al Milan). I rosanero e gli azzurri stanno trattando per un prestito, anche se bisognerà capire se sarà “secco” o con diritto di riscatto: ieri il ds Bigon ha confermato la trattativa.

Il calciomercato del Napoli potrebbe regalare ancora qualche sorpresa da qui al prossimo 2 febbraio, quando la finestra di riparazione finirà per sempre negli archivi calcistici. Fino ad oggi il ds Bigon ha acquisto Gabbiani e Strinic, ma attenzione alle occasioni last minute. Qualcosa potrebbe essere ancora fatto, come ha spiegato lo stesso direttore sportivo ai microfoni di Sky Sport: «Centrocampisti di qualità ne abbiamo: Jorginho, Inler… è chiaro che altri farebbero comodo, come a tutte le squadre del mondo. Lucas Leiva? Ha le occasioni giuste per il nostro tipo di gioco. Un’ottima idea sarebbe provare a prendere un difensore centrale. Musacchio? Deve dimostrare di essere un grande centrale di difesa». Un colpo in entrata sarebbe una conseguenza di uno in uscita, ma a riguardo Bigon sembra smentire tutte le indiscrezioni degli ultimi giorni su Inler, Zapata e Zuniga: «Non sarebbe intelligente vendere Inler adesso. Non ha senso privarsi di un giocatori professionale e affidabile come lui. Zuniga? Resta con noi. La continuità e la semplicità pagano sempre. Zapata è stato molto richiesto sia l’anno scorso che in questa finestra di mercato, ma non si muove da Napoli. Puntiamo molto su di lui. Darmian è un buon giocatore, ma ce ne sono tanti altri in quel ruolo. Abbiamo altre alternative interessanti». Si passa quindi a parlare del futuro, a cominciare da quello di Benitez. Bigon fa chiaramente capire che qualora il tecnico spagnolo optasse per l’addio non sarebbe una tragedia: «Benitez ha il contratto in scadenza, anche se il presidente ha ribadito di voler andare avanti con lui. Oggi il futuro del Napoli è rappresentato da una rosa di giocatori di qualità. Siamo l’unica squadra ad aver comprato giocatori giovani a titolo definitivo. In un domani, questa società può prescindere da chiunque. Se escono giocatori importanti entrano soldi, gli allenatori vengono sostituiti senza subire conseguenze dal punto di vista tecnico. Il Napoli ha un futuro economico e tecnico». Infine un commento su Higuain, accostato in questi giorni alle big inglesi: «Higuain ha altri tre anni di contratto con noi e ha sempre detto di stare bene a Napoli».

L’esperto di economia sportiva Marco Bellinazzo, firma di prestigio del Sole 24 Ore, è intervenuto ai microfoni di Teleclubitalia per parlare del calciomercato in Serie A: “C’è da ammettere che il Napoli è l’unico club ad aver investito e speso dei soldi. Quello generale italiano è stato veramente scadente. Ormai il nostro è diventato un mercato di esportazione, lasciamo partire i talenti e prendiamo le vecchie glorie, un po’ come succedeva per il campionato americano. Questa è l’ennesima dimostrazione di quanto tutto stia cambiando in negativo”. Il calciomercato del Napoli è stato dunque lodato, anche se le operazioni effettuate finora dal club di Aurelio De Laurentiis non sono bastate per rendere la squadra competitiva per lottare assieme alla Juventus per vincere lo Scudetto. Nell’organico partenopeo ci sono della lacune in difesa e a centrocampo. Sono debolezze che nel gruppo di Rafa Benitez sono note da tempo, ma non si è ancora intervenuti nella maniera opportuna con innesti che possano far compiere un salto di qualità. I giocatori in questi reparti non sono dello stesso livello di quelli presenti in attacco, dove ci sono top player come Gonzalo Higuain e Josè Callejon oltre ad altri elementi di qualità come Dries Mertens, Manolo Gabbiadini, Duvan Zapata e Lorenzo Insigne. Se il Napoli vuole vincere qualcosa in più rispetto alla Coppa Italia e alla Supercoppa Italiana deve intervenire in maniera importante in tema di calciomercato.

L’agente FIFA Gennaro Ciotola ci ha concesso un’intervista per parlare del calciomercato del Napoli. Si è espresso molto positivamente sull’arrivo di Ivan Strinic dalla Dnipro, può essere l’esterno sinistro de futuro. Rafa Benitez potrebbe rimanere in azzurro, solo la chiamata del Liverpool potrebbe portarlo lontano dalla Campania. Con la conferma dell’allenatore spagnolo sicuramente rimarrebbe Gonzalo Higuain, mentre Josè Callejon potrebbe essere sacrificato per finanziare operazioni in entrata. Valuta Jorginho un giovane di talento, ma dovrebbe cambiare squadra per giocare con maggiore continuità mentre ora ha poco spazio e non esprime le sue qualità come invece avveniva a Verona.

Il Catania ha chiesto il prestito di Roberto Insigne, di proprietà del Napoli ma ora alla Reggina. Riccardo Bigon ha incontrato il ds dello Spezia per parlare del trasferimento in prestito di Josip Radosevic. Ander Iturraspe dell’Athletic Bilbao è il nuovo obiettivo per il centrocampo. L’erede designato di Christian Maggio è Matteo Darmian de Torino, valutato tra i 15 e i 20 milioni di euro. L’agente di Jackson Martinez ha ammesso che un trasferimento in Italia sarebbe gradito, ma va convinto il Porto che nel suo ultimo contratto gli ha fatto fissare una clausola rescissoria da 35 milioni. Se Rafa Benitez se ne va, anche Gonzalo Higuain, Josè Callejon e Raul Albiol potrebbero dire addio. Al posto dell’allenatore spagnolo potrebbe arrivare uno tra Sinisa Mihajlovic e Vincenzo Montella. Ma rimangono in piedi pure piste complicate come Jurgen Klopp e Diego Simeone. Il Napoli ha fatto un nuovo tentativo con il Liverpool per il prestito di Lucas Leiva, ma l’affare si può fare solo con l’obbligo di riscatto. Per il centrocampo c’è un altro tris di nomi: Georgino Wijnaldum (Psv), Leroy Fer (Qpr), Allan (Udinese). Higuain è richiesto dall’Arsenal, ma la clausola del Pipita è di 90/100 milioni. Mino Raiola spiega che tempo fa aveva consigliato di cedere Marek Hamsik quando valeva molti soldi (lui dice 60-70 milioni) e che non farlo è stato un errore dato che ora si è deprezzato molto. Per Camilo Zuniga i partenopei puntano a ricavare circa 15 milioni in estate sperando che nei prossimi mesi il colombiano ricominci a giocare come due anni fa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori