Calciomercato Juventus/ News, De Ceglie: ho il bianconero nel DNA, ora parlerà il campo. Notizie al 31 gennaio (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Juventus, il terzino sinistro Paolo De Ceglie, tornato in bianconero dopo sei mesi positivi a Parma, ha utilizzato il profilo di Google+ per raccontare le proprie sensazioni

deceglie_henrique
De Ceglie, esterno ex-Parma (Infophoto)

La Juventus ha riportato a Vinovo Paolo De Ceglie. Un po’ a sorpresa il club bianconero ha sfruttato il calciomercato di riparazione in corso per riassicurarsi l’esterno di sinistra. L’aostano ha vissuto sei mesi a Parma sicuramente positivi, nel quale ha siglato anche una doppietta, tra l’altro contro gli storici rivali dell’Inter. Ora inizia per lui una nuova vita a Torino, rientrato a Vinovo senza dubbio più sicuro dei propri mezzi. Il giocatore ha commentato il tutto attraverso il proprio profilo ufficiale su Google+, esternando la propria determinazione: «Sono tornato a Torino, nella Juventus, dove sono cresciuto e dove ho scritto le pagine più importanti della mia carriera fino ad oggi. Il legame con questa maglia è unico e speciale per tanto sono molto contento di essere qua e di poter mettermi a disposizione di tutti per contribuire al raggiungimento di obiettivi ambiziosi che questa squadra ha da sempre nel suo DNA. Come sempre sarà il campo a parlare…».

Sebastian Giovinco è vicinissimo ai Toronto Fc e il matrimonio potrebbe consumarsi già durante il calciomercato di riparazione in corso. La Formica Atomica, come vi abbiamo già raccontato ieri, ha raggiunto l’accordo con il club della Major League Soccer per uno sbarco anticipato di sei mesi rispetto a quanto previsto. Naturalmente manca l’ufficialità e mancano le firme visto che la Juventus ha deciso di mettere tutto in ghiaccia. La società di corso Galileo Ferraris non vuole rimanere scoperta davanti e di conseguenza attende che si chiuda l’operazione con l’Inter per Osvaldo. Una volta giunta la fumata bianca (chiesto il prestito gratuito mentre l’Inter vuole 500mila euro), a quel punto Giovinco sarà libero di iniziare la sua nuova avventura nell’America del nord.

Torna allo scoperto l’attaccante della Juventus, Carlitos Tevez. Il bomber della nazionale argentina ha parlato stamane ai microfoni di Tuttosport, affrontando anche alcune tematiche di mercato. Si comincia con il parlare del futuro: «Lotterò alla morte per la Juve, poi andrò via». Tevez intende onorare il contratto a scadenza 30 giugno del , e l’ha ribadito anche con queste parole. Fra un anno e mezzo, poi, tutto sarà possibile, anche se il suo ritorno in Argentina, magari nei Boca Juniors, sembrerebbe la soluzione più quotata. Tevez ha parlato anche del futuro di Osvaldo, dato molto vicino al ritorno in bianconero: «Osvaldo? Magari arrivasse – confessa – è un amico, lui ha sangue caldo». L’Inter vuole 500 mila euro per un prestito semestrale mentre la Juventus intende chiudere a zero.

La Juventus chiuderà il calciomercato di riparazione con un colpo in attacco. Il prescelto per rinforzare il reparto avanzato è Pablo Daniel Osvaldo, operazione che ha subito un’accelerata nelle scorse ore dopo l’addio ormai prossimo di Giovinco, destinazione Toronto. C’è ancora da trattare fra Inter e Juventus, con i nerazzurri che chiedono 500mila euro per il prestito, mentre i bianconeri spingono per la soluzione gratuita, ma l’operazione sembra davvero fattibile. Qualora dovesse saltare Osvaldo, la Signora si tutelerebbe con Matri, per cui c’è già un accordo di massima con il Genoa. Sul gradino più basso del podio troviamo infine Pazzini, che ha il contratto in scadenza con il Milan a giugno.

C’è sempre Gerson Santo da Silva nei piani prioritari di calciomercato di casa Juventus. Il club bianconero intende fare sul serio per avere il 17enne attaccante della nazionale under-20 brasiliana, di proprietà della Fluminense. La cifra stanziata dalla società di corso Galileo Ferraris è pari a 11 milioni di euro, ma viste le recenti resistenze della Flu non è da escludere che la stessa società bianconera possa rilanciare addirittura fino a 15 milioni di euro: sarebbe una cifra imponente per un giocatore che non ha neanche 18 anni. L’idea della Juventus è comunque quella di lasciare il giocatore per un altro anno in Brasile anche in caso di acquisto.

È stato nuovamente a Vinovo ieri pomeriggio per parlare con Beppe Marotta come riporta SportMediaset. Alla quinta visita in meno di un mese il noto procuratore potrebbe avere qualcosa di importante di cui parlare con la Juventus. I tifosi temono che l’argomento principale sia la cessione di Paul Pogba in estate anche se il francese ha da poco rinnovato e sempre dimostrato grande attaccamento all’ambiente. I nomi sono tanti sul piatto con Necid in testa, l’attaccante ceco dello Zwolle piace molto al Chievo Verona e potrebbe arrivare in cooperazione con i bianconeri. Kishna è un ventenne dell’Ajax che sta esplodendo e pare che Raiola voglia portare in un club dall’alto valore tecnico. Seguono il difensore Hector Moreno dell’Espanyol, il centrocampista del Borussia Mkhitaryan e come fanalino di coda la possibilità di rivedere subito in Italia Mario Balotelli.

, direttore sportivo della Ternana, nell’intervista che ci ha concesso ha parlato delle ultime novità sul calciomercato della Juventus. Questo ha rivelato: “Abbiamo trovato l’accordo con la Juventus per la cessione di Alberto Brignoli. L’accordo prevede l’addio del calciatore a giugno. Resterà con noi fino alla fine della stagione e come sempre sarà una pedina importante. I bianconeri lo seguivano da molto tempo“. Gabriele Chiono, agente Fifa, ci ha raccontato le ultime evoluzioni nell’intervista ai nostri microfoni. Questi sottolinea come sarà difficile per la Juventus non cedere Paul Pogba per una cifra vicina ai 100 milioni di euro: “Ci sono diversi club che puntano su Pogba come il Paris Saint German, il Real Madrid e il Manchester City. Coman? Non possiamo fare paragoni perchè sta trovando poco spazio. Dovrebbe avere più possibilità. Osvaldo? Non mi convince questa operazione“.

Ieri la Juventus ha messo le mani su due portieri, il primo è Neto che va in scadenza di contratto e potrebbe firmare un quadriennale e l’altro è il giovane Brignoli della Ternana. Pazzini potrebbe arrivare, ma al momento Osvaldo, spinto anche da Tevez, sembra essere in pole position per tornare a Torino con un incontro in agenda tra il suo entourage e la dirigenza della Juve. I bianconeri non dimenticano il giovane Gerson che sta stupendo nel Sub-20. Paolo De Ceglie è tornato alla Juventus, potrebbe essere solo di transito visto che il calciatore è cercato dal Genoa dove ha già giocato l’anno scorso. Sebastian Giovinco invece è sempre più vicino a partire subito verso Toronto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori