Calciomercato Milan/ News, Thiago Silva: mi fido di Galliani e Berlusconi, Destro è ottimo. Notizie al 31 gennaio (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Milan, l’ex difensore rossonero Thiago Silva, ha parlato della situazione attuale del club meneghino, soffermandosi sul mercato e sull’arrivo di Mattia Destro dalla Roma

galliani_sky
Adriano Galliani, ad del Milan (Foto Infophoto)

Si riprenderà e saprà tornare grande a breve. Ne è convinto un ex rossonero d’eccezione come Thiago Silva, nazionale brasiliano del Paris Saint Germain rimasto nel cuore di molti tifosi meneghini. Poco fa il verdeoro è stato intervistato dai microfoni di Sky Sport, spiegando: «Mi spiace per il momento che sta attraversando la squadra, ma sono sicuro che uscirà da questo tunnel e tornerà a essere grande. Mi fido di Galliani e Berlusconi perché amano il club e faranno tutto il possibile per migliorare la situazione». Inzaghi dovrà essere abile a sfruttare i giocatori sbarcati a Milanello durante il mercato in corso, da Cerci a Suso, passando per Bocchetti e soprattutto Destro, il grande colpo della finestra di riparazione. «Destro può aiutare molto la squadra in questo momento di difficoltà – spiega Thiago Silva – Arriva con grandi motivazioni e penso che il Milan abbia fatto un buon acquisto. È un grande giocatore e può migliorare molto». E chissà che a breve non arrivi anche un altro colpo: nel mirino c’è Antonelli del Genoa per cui si lavora ad uno scambio con Armero.

Il Milan starebbe pensando di acquistare un altro difensore centrale durante il calciomercato di riparazione in corso. Pochi giorni fa è sbarcato Bocchetti dallo Spartak Mosca ed ora nel mirino dei rossoneri vi è Ezequiel Munoz. Il centrale argentino ha il contratto in scadenza a giugno e potrebbe lasciare il Palermo a giorni, ma l’operazione non sembra sbloccarsi. I rosanero e il Milan stanno trattando da giorni ma Zamparini vuole 1,5 milioni di euro mentre i rossoneri vorrebbero uno sconto. A questo punto è molto probabile che la trattativa si chiuda solo fra sei mesi, quando Munoz sbarcherà comunque a Milanello a titolo completamente gratuito: il nodo verrà sciolto solo nella giornata di lunedì.

Potrebbe sfoltire la rosa da qui al prossimo 2 febbraio, giorno in cui chiuderà definitivamente il calciomercato di riparazione 2015. Diversi i giocatori con le valigie in mano a cominciare da Michael Essien. Il nazionale ghanese, sbarcato dal Chelsea esattamente un anno fa, non ha trovato spazio nell’11 titolare rossonero in questi 12 mesi. Per lui la cessione sembrerebbe scontata in estate, ma non è da escludere che il tutto venga anticipato già al mercato in corso. A confermarlo è stato Fabrizio Ferrari, uno degli intermediari nell’operazione fra il Milan e il Chelsea, che parlando a Itasportpress.it ha amesso: «Una sua partenza già a gennaio è possibile, ci sono diverse soluzioni, ma non c’è stata una vera e propria trattativa. USA? Sarebbe per noi una meta più che gradita».

Botta e risposta a distanza fra il noto agente Mino Raiola e il giovane Dario Paolillo, procuratore di diversi talenti rossoneri fra cui la stella Hachim Mastour. Nella giornata di ieri il primo aveva parlato così alla Gazzetta dello Sport del giovane italo-marocchino: «Non mi piace il circo intorno a Mastour». Parole che hanno indotto Paolillo a intervenire, e stamane, sempre tramite la Rosa, è arrivata la replica: «Intorno a Mastour non c’è nessun circo. Il ragazzo è un predestinato, conosciuto solo per le sue giocate, il suo talento e le sue qualità. Hachim non ha mai fatto parlare di sé per un comportamento sbagliato o per un tweet di troppo come altri… E questo perché è molto umile ed educato. Ed io mi occupo di accompagnarlo in questo percorso, gestendo ciò che gli ruota intorno». Paolillo non rinuncia a frecciate nei confronti del suo collega di lavoro: «Non so se considerarlo un onore, ma so che Raiola ha insistito per gestire Scamacca nonostante sapesse che il ragazzo si fida di me. Allora gli chiedo un favore: lui ha già il suo Ibrahimovic, lasci che io accompagni il suo erede verso il successo».

Il Milan vuole chiudere il calciomercato in bellezza, e dopo gli arrivi di Cerci, Destro e Suso, punta ora ad assicurarsi un nuovo terzino sinistro. Il prescelto è Luca Antonelli, capitano del Genoa, da ieri tornato prepotentemente sul taccuino dell’ad Galliani. Il numero due di via Aldo Rossi ne ha parlato a lungo con Preziosi, e le due società hanno trovato tale accordo: prestito di Antonelli con obbligo di riscatto a 4,5 milioni di euro pagabili in due rate, mentre Armero sbarcherebbe al Marassi. Il colombiano rappresenta l’ago della bilancia, visto che toccherà a lui dare o meno l’assenso a tale operazione, e la risposta arriverà oggi. Non è da escludere, comunque, che in caso di rifiuto dell’ex Napoli il Milan possa fare un tentativo lo stesso per Antonelli.

Il futuro di Filippo Inzaghi rimane in bilico, nonostante le continue conferme arrivate dalla proprietà. Nel calciomercato estivo la società potrebbe tornare a puntare su quello che era stato il grande obiettivo della scorsa estate, Antonio Conte. Lo ha sottolineato Enzo Bucchioni nel suo editoriale per TuttoMercatoWeb dove sottolinea come il commissario tecnico della nazionale non sia soddisfatto per non poter lavorare come avrebbe sognato e soprattutto per la mancata collaborazione da parte di Tavecchio. In estate potrebbe quindi divorziare in maniera consesuale per approdare al Milan, molto dipenderà da come sarà il girone di ritorno di Filippo Inzaghi.

, tra gli agenti di Masuaku, nell’intervista che ci ha concesso ha parlato delle ultime novità sul calciomercato del Milan. Questi ha parlato a nome dell’intero entourage del calciatore per fare chiarezza ed evitare un giro di notizie false: “Raiola non lavora per noi, non è un nostro intermediario. Solo noi possiamo aprlare con i dirigenti dei club che ci chiederanno Masuaku. Raiola ha provato a chiderci il mandato e abbiamo rifiutato. Abbiamo parlato direttamente con Adriano Galliani per un possibile trasferimento di Masuaku a giugno, non a gennaio. Se il Milan lo volesse subito dovrà parlare con la dirigenza dell’Olympiakos“.

È sempre più sul mercato dopo l’arrivo di Mattia Destro ora ufficiale, su di lui fanno a braccio di ferro Juventus, Lazio e Torino. Intanto il tecnico del Qpr, Harry Redknapp, ha sottolineato come nessuno abbia chiesto informazioni su Adel Taarabt, interessante eventuale cavallo di ritorno. L’idea last minute per l’attacco è Axel Witsel, centrocampista belga dello Zenit San Pietroburgo cercato anche dalla Juventus. A centrocampo rimane viva la pista che porta a Paulinho del Tottenham. Piace molto Masuaku anche se sulla corsia sinistra è praticamente fatta per Luca Antonelli, con Pablo Armero che farà il percorso opposto sull’asse Milano-Genova. Munoz rimane una possibilità concreta e lo confida lo stesso difensore argentino. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori