Calciomercato Juventus/ News, secco le cifre dell’affare Gabbiadini Notizie al 5 gennaio (aggiornamenti in diretta)

Calciomercato Juventus, i bianconeri hanno ceduto Manolo Gabbiadini al Napoli insieme alla Samp. Sono state rese note le cifre che hanno portato la Juve a cedere l’attaccante di Calcinate.

05.01.2015 - La Redazione
Sneijder_15
Foto Infophoto

L’affare Manolo Gabbiadini si è preso le prime pagine dei giornali, mandando su tutte le furie i tifosi della Juventus che hanno considerato la trattativa come troppo vantaggiosa per il Napoli e poco per la società bianconera. Sono uscite, tramite un comunicato ufficiale pubblicato dai Campioni d’Italia, le cifre ufficiali dell’affare. Alla Juventus per l’affare Gabbiadini andranno 6.25 milioni di euro per la metà del calciatore, cifra pagabile in quattro anni. Questa operazione ha generato una plusvalenza di 0,5 milioni e un effetto economico positivo di circa 2.

I bianconeri hanno seguito a lungo le evoluzioni su Andrej Kramaric, attaccante croato del Rijeka che sta facendo parlare molto di lui. Il ragazzo però al momento è davvero a un passo dal Chelsea di Mourinho che ha avuto sicuramente maggiore voglia di prenderlo rispetto alle altre concorrenti. Secondo quanto riportato da Gianluca Di Marzio attraverso il suo sito ufficiale il calciatore dovrebbe essere girato in prestito al Leicester City, passaggio obbligato anche da motivi formali e burocratici. La trattativa però sembra definita. Le visite mediche sono in programma per la giornata di domani.

La Juventus segue con molto interesse le evoluzioni su Jurgen Damm, esterno destro del Pachuca che piace molto anche allo Schalke 04 e all’Inter. Questi è un’ala destra classe 1992 di grande velocità e progressione, un giocatore non ancora sotto i grandissimi riflettori e dal valore di mercato che si aggira intorno ai due milioni di euro. Un giocatore fisico che però è bravo anche a saltare l’uomo e a puntare la porta. Sarebbe davvero l’ideale per una Juventus che cerca si profili esperti, e questo non lo è, ma a cui servono disperatamente uomini in grado di saltare l’uomo e di puntare la porta con cattiveria e grande grinta.

Alessandro Diamanti rimane un nome importante per il mercato di gennaio della Juventus. Il trequartista del Guangzhou si può liberare a parametro zero diventando un affare molto interessante. Attenzione però perchè secondo quanto riporta Radio Blu pare che su di lui ci sia il pressing molto forte della Fiorentina che al momento è in vantaggio sulla Juventus. I bianconeri vogliono Wesley Sneijder e al momento il calciatore olandese del Galatasaray è l’obiettivo numero uno. Questo però non impedisce di guardarsi intorno e sicuramente Diamanti potrebbe essere un’alternativa molto interessante in grado di rendere comunque soddisfatto Massimiliano Allegri.

La Juventus insegue Wesley Sneijder da vicino, lo considera un giocatore in grado di far fare il salto di qualità immediato in campionato anche perchè l’olandese non potrebbe giocare in Champions League. Secondo quanto riportato dal Daily Express pare che il calciatore sia seguito con grande interesse dal Manchester United di Louis Van Gaal che voglia andare a prenderlo subito con una buona offerta. I bianconeri intanto hanno offerto 4,5 milioni e mezzo con bonus legati al rendimento al centrocampista ex Inter.

Fra i nomi caldi della Juventus per il calciomercato di gennaio che aprirà ufficialmente i battenti oggi, anche quello di Norberto Neto. L’estremo difensore della Fiorentina ha deciso ufficialmente di non rinnovare il proprio contratto in scadenza a giugno, fra sei mesi, e di conseguenza si è messo sul mercato. I bianconeri lo vorrebbero, visto che a fine stagione scadrà il contratto di Storari e Rubinho, ma Neto dovrebbe decidere di passare almeno i prossimi 18 mesi in panchina alla Juventus Stadium. E’ questo il pensiero di Eugenio Ascari, agente Fifa intervistato nelle scorse ore da Radio Sportiva: «Che Neto non rinnovasse con la Fiorentina era chiaro, anche prima dell’incontro avvenuto ieri. La scelta della sua prossima squadra deriva da considerazioni e valutazioni economiche e professionali che valuterà certamente. Buffon può giocare ancora un paio d’anni, in questo mese di gennaio compirà 37 anni e, nelle stagioni passate si è dovuto fermare per qualche problema fisico. Alla Roma forse avrebbe avuto spazio subito perché per De Sanctis probabilmente questa sarà l’ultima stagione mentre alla Juventus i tempi di attesa saranno più lunghi ma forse – ha concluso – anche avrebbe più ambizioni sportive ed economiche».

I commenti dei lettori