Calciomercato Milan/ News, Avantario: non ci sarà un altro esonero. José Mauri in prestito (esclusiva)

- int. Claudio Avantario

Calciomercato Milan news: in esclusiva per ilsussidiario.net intervista all’agente Claudio Avantario. L’inizio di campionato non esaltante ha messo in discussione l’allenatore serbo?

galliani_mihajlovic
Foto Infophoto

Un inizio di campionato non esaltante può bastare per mettere in discussione la posizione di Sinisa Mihajlovic? Per il Milan le alternative di calciomercato non mancherebbero, basti pensare che attualmente sono liberti allenatori come Luciano Spalletti o Roberto Donadoni (per non parlare di Carlo Ancelotti). Qualche interrogativo anche sul mercato estivo, Luiz Adriano e Carlos Bacca per esempio non stanno segnando con regolarità. Per parlare del calciomercato del Milan ilsussidiario.net ha intervistato in esclusiva l’agente Claudio Avantario.

Crede che Mihajlovic abbia i giorni contati? No perché la politica del Milan non è quella di ricorrere ad esoneri così veloci, inoltre la società ha già a libro paga Seedorf e Inzaghi; se mai potrebbe promuovere Brocchi e così facendo puntare per un ripiego interno, ma si tratterebbe probabilmente di una sistemazione ad interim che farebbe perdere altro tempo.

Spalletti le piacerebbe sulla panchina del Milan? Sinceramente non è un allenatore che mi fa impazzire, inoltre il suo tipo di gioco tende a contemplare una sola punta avanzata e a volta nemmeno di ruolo, se pensiamo al Totti della sua Roma. Questo potrebbe non andare troppo a genio alla dirigenza del Milan.

Sarebbe forse meglio Donadoni, che è un ‘uomo di famiglia’? Mi sembra però un allenatore difensivista, anche se con il Parma aveva ottenuto ottimi risultati prima che le vicende extra campo portassero la squadra alla deriva. Diciamo che Donadoni non predilige un gioco d’attacco.

Luiz Adriano sta deludendo le attese? Acquistandolo il Milan sapeva di non aggiungere un fenomeno alla sua rosa, ma un buon attaccante che in Ucraina ha sempre fatto i suoi gol. Però non penso possa rischiare la cessione addirittura a gennaio, al limite se ne riparlerà l’estate prossima.

Josè Mauri vede poco o niente il campo, come vede il suo prossimo futuro? Sarebbe l’ideale che andasse a giocare in qualche squadra per accumulare minutaggio, giocando con frequenza uno come lui potrebbe migliorare in fretta.

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori