Calciomercato Milan/ News, D. Canovi: Dioussé-Boateng non all’altezza. Menez-Cerci, uno può restare (esclusiva)

- int. Dario Canovi

Calciomercato Milan news: in esclusiva per ilsussidiario.net intervista all’agente Dario Canovi. I rossoneri pensano al ritorno di Kevin-Prince Boateng per rinforzare il centrocampo

boateng_applauso_ghana
Kevin-Prince Boateng, 28 anni, ghanese (INFOPHOTO)

In settimana il Milan ha riaccolto Kevin-Prince Boateng, che si allenerà con la squadra e potrebbe anche diventare il primo rinforzo nel calciomercato di gennaio. Nel frattempo i rossoneri osservano anche il senegalese Assane Dioussé, appena diciottenne ma già titolare ad Empoli, e stando ad altre voci di calciomercato fanno un pensierino ad Antonio Conte, che potrebbe lasciare la Nazionale italiana dopo i prossimi Europei in Francia. Per parlare del calciomercato del Milan ilsussidiario.net ha intervistato in esclusiva l’agente Dario Canovi.

Tornerà Kevin-Prince Boateng? Sinceramente non mi sembra il giocatore che serve in questo momento al Milan, o che farebbe la differenza nell’attuale squadra rossonera. D’altra parte il calciomercato estivo del Milan è stato incompleto e questo per ora impedisce alla squadra di fare l’auspicato salto di qualità. Mihajlovic però è un ottimo allenatore, non gli attribuisco colpe per la situazione non del tutto fluida che sta vivendo il Milan.

Sempre per il centrocampo il Milan ha messo gli occhi sul classe 1997 Dioussé dell’Empoli: acquisto per il futuro? E’ un giocatore adesso che va bene all’Empoli, dove ha lo spazio per emergere senza eccessive pressioni, ma non penso che andrebbe bene a Milano. Non ha la qualità per stare in una grande squadra come quella rossonera, perlomeno non ancora.

Intanto voci su Antonio Conte: potrebbe essere lui il prossimo allenatore del Milan? Dovesse anche liberarsi dalla Nazionale dopo gli Europei non penso che sposerà il progetto Milan, anche se lo facesse la società dovrebbe comunque cambiare le strategie di calciomercato, per ricostruire un Milan da vertice. Per il momento però non è giusto parlare di altri allenatori quando è appena arrivato Mihajlovic, lasciamo lavorare il serbo.

Cerci in partenza nel prossimo calciomercato? Potrebbe essere visto che il Milan ha già tre attaccanti come Balotelli, Luiz Adriano e Bacca, che tra l’altro dovrebbero imparare a rendersi più utili in fase difensiva, cosa ormai essenziale nel calcio. Al momento comunque Cerci è un’opzione in più quindi potrebbe anche partire.

E Menez? Non dimentichiamo che l’anno scorso lui ha tenuto in piedi il Milan, pur se a modo suo con un rendimento non completamente continuo. In ogni caso credo che per lui sia più difficile lasciare il Milan, penso che rimarrà nel prossimo futuro.

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori