Calciomercato Inter/ News, Ag.Aziz: Mancini lo segue dai tempi del Galatasaray Notizie 10 novembre 2015 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Inter news, notizie al 10 novembre: tutte le trattative, gli affari, le ultime novità sulle operazioni in entrata e in uscita della società nerazzurra in questi giorni.

mancini_mano
Roberto Mancini (Infophoto)

Tra i calciatori nel mirino dell’Inter c’è anche Serdar Aziz, difensore classe 1990 del Bursaspor. L’agente del calciatore Haluk Canatar ha parlato a Radyospor sottolineando che le cose sono più avanti di quanto potessimo immaginare: “L’Inter ha presentato un’offerta ufficiale al club del Bursaspor per Serdar Aziz. Roberto Mancini lo seguiva già in passato e lo voleva al Galatasaray. La mia idea è che per il calciatore sia meglio andare a giocare in Premier League, l’ultima parola spetta però al club“. I nerazzurri comunque sono alla ricerca di difensori centrali di livello che possano dare il cambio agli ora intoccabili Miranda e Murillo.

I nerazzurri sono alla caccia di calciatori che già da gennaio possano alzare il tasso tecnico della squadra. Secondo quanto riportato da AMK Spor pare che l’Inter sia fortemente interessata al centrocampista del Besiktas Oguzhan Ozyakup. E’ un sogno che Roberto Mancini si porta avanti da tempo quello di allenare il classe 1992, fin da quando era il tecnico del Galatasaray. Il calciatore costa attorno ai dieci milioni di euro, ma bisognerà stare molto attenti agli affondi dell’Arsenal che già da tempo gravita attorno alla sua figura. La sensazione è che già a gennaio si potrebbe sbloccare qualcosa.

In occasione del calciomercato di riparazione del prossimo gennaio 2016, l’Inter potrebbe riaccogliere Diego Laxalt fra le proprie fila. Dopo l’esperienza a Bologna e quella tutt’ora in corso al Genoa, il centrocampista sudamericano sembra aver raggiunto la giusta maturità per giocare in un top club come appunto quello meneghino. Del momento di forma positivo di Laxalt ne ha parlato il suo agente, Vincenzo D’Ippolito, che intervistato dai microfoni di Tuttomercatoweb ha ammesso: «Sta ricambiando la fiducia di Gasperini che, a sua volta, lo sta aiutando molto. Al Bologna ha fatto bene, poi Ballardini non lo ha fatto più giocare. A Empoli, invece, Sarri prediligeva i ragazzi che avevano vinto il campionato, mentre in Liguria sta trovando continuità». E a gennaio tutto potrebbe succedere visto che i nerazzurri stanno osservando con attenzione il ragazzo: «L’Inter è contenta – ammette il procuratore del giocatore del Genoa – e lo sta seguendo con grande interesse. Ha un ruolo particolare, è possibile che a fine anno la società decida di riprenderlo. I due anni di praticantato li sta facendo, il prossimo può essere l’anno giusto per vestire nerazzurro».

Il nome di Andrea Pirlo continua ad animare le cronache di calciomercato di casa Inter. Ormai da qualche giorno a questa parte si parla del possibile ritorno dell’ex Juventus ad Appiano Gentile, e la critica si divide fra chi pensa che l’operazione sia impossibile e che invece è convinto che il regista bresciano può realmente rivestire il nerazzurro. Fa parte di questa seconda schiera il noto giornalista sportivo Fabrizio Biasin, che sulle colonne di Tuttomercatoweb scrive: «Se c’è una cosa che ci ha detto la pausa per la nazionale è che Pirlo potrebbe davvero tornare in Italia. Il “pizzino” di Conte parla chiaro: “Su Andrea deciderò a marzo, ma se tornasse in Italia sarei molto contento”. Diventano concrete le voci che vogliono il regista possibile obiettivo di gennaio per almeno due squadre italiane. La prima è l’Inter, che realizzerebbe un clamoroso “ritorno al futuro”: l’affare è assolutamente possibile, ma solo a condizione che Mancini dica “Yes”; il tecnico che l’estate scorsa ha puntato tutto sul centrocampo “muscolare”, dovrebbe sconfessare se stesso, ma in cambio potrebbe disporre di un grimaldello da utilizzare nei momenti strategici delle partite». Secondo Biasin bisognerà fare attenzione anche al Milan, con Berlusconi che sarebbe pronto a riabbracciare il centrocampista che i rossoneri hanno ceduto troppo frettolosamente.

Durante il calciomercato di riparazione del gennaio 2016 l’Inter potrebbe acquistare nuovamente un calciatore difensivo. Dopo gli sbarchi estivi di Miranda e Murillo, le ultime indiscrezioni vogliono infatti la società di corso Vittorio Emanuele sulle tracce di Aleksandar Dragovic. Si tratta del 24enne nazionale austriaco che gioca in Ucraina, fra le fila della Dinamo Kiev, e che ormai da anni viene accostato ai top club d’Italia e non solo. Il ds Ausilio lo ha visionato in varie occasioni, fra cui la recente sfida di Champions League contro il Chelsea, e la società interista sarebbe ora pronta a presentare un’offerta concreta. L’eventuale sbarco ad Appiano Gentile di Dragovic dovrebbe corrispondere con l’addio di capitan Andrea Ranocchia, praticamente mai sceso in campo in questa stagione.

I muove concretamente con l’obiettivo di individuare nuovi giocatori da acquistare durante il prossimo calciomercato di gennaio, sessione di riparazione. Obiettivo della compagine meneghina è quello di contenere gli investimenti anche perché non va dimenticato il fatto che la società di corso Vittorio Emanuele è ancora perennemente sotto la lente di ingrandimento dell’Uefa. Il ds Ausilio sta quindi prendendo in considerazione alcuni giocatori il cui contratto scadrà a giugno del 2016, e che a gennaio saranno quindi acquistabili in saldo. Fra questi continua ad esservi Feghouli, nazionale algerino del Valencia che è seguito ormai da diverse settimane dai nerazzurri. Attenzione anche ad Ezequiel Lavezzi, attaccante della nazionale argentina che potrebbe lasciare il PSG a breve e che è seguito anche da Milan e Juventus. Discorso a parte merita Pirlo, che non è in scadenza a giugno ma che potrebbe sbarcare ad Appiano Gentile per sei mesi.

Il nome di Andrea Pirlo sta circolando negli ambienti Inter ormai da qualche giorno a questa parte. Il club nerazzurro starebbe pensando al regista della nazionale italiana per rinforzare il centrocampo, e Roberto Mancini è pronto a sfoggiare tutto il suo charme per portare a termine il colpo. Non crede però in questa operazione l’amministratore delegato della Juventus, Beppe Marotta, che parlando nelle scorse ore ai microfoni di Rai 3 ha ammesso: «Sono quasi certo che, nel momento in cui gli arrivasse una proposta del genere, non la accetterebbe. Conosco Andrea – aggiunge il dirigente bianconero al ‘Processo del Lunedì’per la grande serietà e per il grande attaccamento che ha avuto nei nostri confronti e per i nostri colori».

È un talento accostato da molto tempo all’Inter e nella finestra di calciomercato prevista per gennaio ci potrebbe essere l’assalto decisivo al 18enne croato. Lo stesso ragazzo ha aperto all’addio alla Dinamo Zagabria affermando quanto segue sulla sua situazione e sul suo futuro: “Non voglio restare in un posto dove non sono ben voluto – riporta Tuttomercatoweb.com -. Per me questo è sufficiente per poter dire di volermene andare. Se sono considerato un grande talento, perché non gioco? Perché è cambiato tutto dopo il rinnovo?“. Coric non è felice del suo ruolo in squadra e se la situazione non dovesse cambiare, il trasferimento diventerebbe l’unica soluzione. L’Inter è pronta a farsi avanti, ma anche altri club europei importanti sono sulle tracce del centrocampista classe 1997.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori