Calciomercato Inter/ News, Thohir: Messi nerazzurro? A fine contratto… Notizie 23 dicembre 2015 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Inter news, notizie al 23 dicembre 2015: tutte le indiscrezioni di mercato riguardanti la compagine nerazzurra, le ultime sulle trattative e le varie operazioni

Manciniparla2015
Roberto Mancini (Infophoto)

L’Inter già in passato tramite Massimo Moratti aveva fatto sapere di sognare Lionel Messi in futuro e adesso anche il presidente attuale Erick Thohir ha ribadito questo desiderio seppur in forma di battuta: “Messi all’Inter? Perché no! Quando terminerà il suo contratto con il Barcellona, potrebbe essere una grande scelta”. L’attuale scadenza contrattuale del fenomeno argentino è fissata per il 30 giugno 2018, quando avrà 31 anni. Chissà se per allora ci sarà realmente la possibilità di vedere Messi trasferirsi all’Inter oppure se rimarrà utopia visto che comunque il presente dice che il club nerazzurro è anni luce lontano dal Barcellona e che il giocatore percepisce circa 20 milioni di euro netti annui.

L’Inter guarda al di fuori dei confini italiani per il suo calciomercato; addirittura fuori dall’Europa, almeno a livello geografico visto che la federazione del Kazakhstan è ora affiliata alla UEFA. E’ qui infatti che gioca Nemanja Maksimovic: non solo è stato il miglior giocatore della finale del Mondiale Under 20 (con la Serbia), ma ha anche segnato lo storico gol che ha portato l’Astana alla fase a gironi di Champions League (dove è rimasto imbattuto in casa). Maksimovic, sostanzialmente un numero 10 che può giocare anche in una linea di centrocampo, stando a quanto riporta TuttoMercatoWeb sarebbe entrato nei radar di calciomercato dell’Inter: un colpo in prospettiva, da inserire subito nella rosa o magari lasciare in prestito sino al termine della stagione. Su di lui però ci sarebbe anche il Torino, oltre ad almeno tre squadre della Bundesliga.

Fra i giocatori nel mirino dell’Inter per il calciomercato di riparazione ormai alle porte, vi è anche l’esterno d’attacco della Lazio e della nazionale italiana, Antonio Candreva. Poco fa ha parlato ai microfoni di Radio24 durante la trasmissione Tutti Convocati, l’agente dello stesso biancoceleste, Federico Pastorello, che non ha chiuso le porte ad uno sbarco del proprio assistito ad Appiano Gentile: «Su di lui mai dire mai. Ogni anno ha ricevuto offerte, ma poi è sempre rimasto. Non so come evolverà la sua situazione. A livello generale, invece, credo che sarà un mercato di gennaio movimentato, sia in Italia che all’estero». Bisognerà però convincere Lotito, che non è intenzionato a perdere una delle proprie stelle, a meno che non venga presentata un’offerta molto importante.

Il calciomercato invernale si avvicina e l’Inter è già al lavoro per provare a rinforzare la rosa attuale. Dall’Inghilterra si stende però un ombra sul futuro del mister: secondo quanto riporta il Daily Star infatti il Chelsea sarebbe intenzionato a fare sul serio per portare Roberto Mancini a Londra nella prossima estate. Il Mancio ha già allenato in Inghilterra guidando il Manchester City: per lui una Premier League, una Coppa d’Inghilterra ed un Community Shield (la nostra Supercoppa) dal 2009 al 2013. Roman Abramovich ha appena optato per la separazione da José Mourinho, dopo una prima parte di campionato negativa, ed ora ha affidato la squadra all’olandese Guus Hiddink. Per l’anno prossimo invece la situazione è meno chiara: chissà che tra i candidati per un nuovo progetto non possa davvero rientrare Mancini (si è parlato anche di Massimiliano Allegri). L’attuale contratto con l’Inter scade nel 2017, ma se c’è una squadra che può indurre in tentazione qualsiasi allenatore quella è il Chelsea… 

Il match di domenica sera contro la Lazio potrebbe avere delle ripercussioni anche sul mercato. Roberto Mancini ha smentito tutte le voci di un possibile litigio nello spogliatoio con Stevan Jovetic, con la prima decisione del tecnico di sostituirlo, e poi di rispedirlo in campo per soli quindici minuti. Come rivela questa mattina “TuttoSport”, l’arrivo a giungo di Jonathan Calleri potrebeb cambiare decisamente le carte in tavola e il giocatore montenegrino potrebbe essere ceduto già a gennaio. C’è chi ricorda in casa Inter quanto successo con Pablo Daniel Osvaldo, ma Jovetic ha un carattere diverso e le cose nei prossimi sei mesi potranno sicuramente cambiare. Jovetic è arrivato a Milan con la formula del prestito biennale oneroso con clausola di riacquisto, firmando il contratto con l’Inter fino al 2019. 

–Jonathan Calleri non giocherà con la maglia nerazzurra il prossimo gennaio. L’attaccante del Boca Juniors firmerà con l’Inter ma non ha ancora ottenuto il passaporto comunitario e non potrà essere tesserato dal club allenato da Roberto Mancini visto che nella rosa ha già due posti occupati per gli extracomunitari. Per questo motivo la dirigenza nerazzurra avrebbe deciso di girare in prestito l’attaccante al Bologna, in vantaggio sul Chievo. Come riporta il “Corriere dello Sport”, però Erick Thohir non ha alcuna intenzione di spendere 14 milioni per prendere il giocatore a titolo definitivo e starebbe lavorando per la formula del prestito con diritto di riscatto. Il cartellino del giocatore è stato acquistato per 12 milioni dal fondo Stellar Group che lo ha poi fatto accasare al  Deportivo Maldonado visto che in Italia è vietato prelevare giocatori da un fondo. 

–Il tecnico dell’Inter, Roberto Mancini, ha chiesto un terzino alla dirigenza nerazzurra per la seconda parte della stagione. Il primo nome sul taccuino di Ausilio, secondo quanto riporta “La Gazzetta dello Sport”, è Jacopo Sala. Il giocatore del Verona era stato accostato al Napoli nella scorsa sessione di mercato, e le sue qualità gli consentono anche di giocare a centrocampo. Un giocatore duttile che serve a Roberto Mancini, e che potrebbe decidere di lasciare il club allenato da Del Neri visto che la stagione non sta andando come prevedeva. Il posto da titolare è assicurato, certo, ma le prestazioni della squadra lo mettono in ombra ed approfittare dell’offerta dell’Inter potrebbe essere un grande passo avanti nella sua carriera. Le prossime settimane saranno decisive, bisognerà vedere se il Verona accetterà di lasciar partire uno dei suoi migliori giocatori. 

Sta per iniziare il calciomercato di riparazione di gennaio, e l’Inter è pronta ad una nuova sontuosa campagna acquisti. Fra i principali obiettivi della compagine di corso Vittorio Emanuele vi è un centrocampista di qualità, il classico regista da schierare davanti alla difesa. Nelle ultime ore sarebbe tornato di moda il nome di Andrea Pirlo, ma pare che l’ex Juventus, attualmente in America fra le fila dei New York Fc, non sia pienamente convinto della destinazione. Ecco che quindi non si perde di vista la stella argentina Lucas Biglia, di proprietà della Lazio, ma non sarà semplice convincere Claudio Lotito, che vorrebbe trattenere a tutti costi l’ex Anderlecht o eventualmente chiede una cifra non inferiore ai 25 milioni di euro.

Giancarlo Romairone, direttore sportivo del Carpi, è intervenuto ai microfoni di FcInterNews.it ha commentato le indiscrezioni di calciomercato che vogliono il club emiliano sulle tracce di Assane Gnoukouri dell’Inter: “È un ottimo giocatore, lo conosciamo da tempo: al momento, però non ci sono trattative con l’Inter. Dico anche che va appurata l’intenzione di cedere il giocatore da parte della società nerazzurra, dato che fino a qualche tempo fa il ragazzo non era sul mercato. Per ora, comunque, è un discorso prematuro: vedremo a gennaio quali saranno le nostre contingenze”. Il talento dell’Inter sta trovando poco spazio con Roberto Mancini, che comunque lo stima molto, e non è escluso che possa trasferirsi in prestito a gennaio. Andare in una squadra di provincia potrebbe aiutarlo a crescere e maturare nell’ottica di essere in futuro un elemento importante all’Inter.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori