Calciomercato Juventus/ News: dg Frosinone: Zaza da noi è fantacalcio. Ultime notizie 23 dicembre 2015 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Juventus news, notizie al 23 dicembre 2015: tutte le indiscrezioni di mercato riguardanti la compagine bianconera, le ultime sulle trattative e le varie operazioni

Marotta_Paratici_R400
Giuseppe Marotta (sinistra), 57 anni, e Fabio Paratici, 41 (INFOPHOTO)

Il futuro di Simone Zaza alla Juventus è incerto e si è parlato più volte di un possibile trasferimento in prestito a gennaio in modo tale da consentirgli di giocare con continuità e di guadagnarsi la convocazione per Euro 2016 con la nazionale. Tra le ipotesi ventilate era emersa persino quella di un passaggio a titolo temporaneo gratuito al Frosinone, ma il direttore generale della società ciociara Ernesto Salvini ha smentito tutto ai microfoni de Il Tempo: “Zaza? Per carità, è solo fantacalcio”. Nessuna possibilità dunque che approdi alla corte di Roberto Stellone. L’attaccante bianconero, tra l’altro, spera in una piazza migliore rispetto ad una che lotta per la salvezza.

Non solo grandi campioni sul taccuino di calciomercato della Juventus. Il direttore sportivo Fabio Paratici studia con attenzione la situazione di alcuni giovani stranieri che potrebbero essere portati a Vinovo per crescere e maturare; tra questi, come riporta la Gazzetta dello Sport, ci sarebbe anche Jorge Carrascal, trequartista colombiano che gioca nei Millionarios. Si tratta di un calciatore del 1998; non un elemento da presentare subito nella rosa, ma un giocatore che potrebbe essere girato in prestito sulla scia di quanto fatto con Andrés Tello, che oggi sta avendo minuti importanti in Serie B con la maglia del Cagliari; o con Guido Vadalà, impegnato con la Primavera di Fabio Grosso.

Sono tanti i giocatori accostati alla Juventus in vista del calciomercato di riparazione di gennaio ormai alle porte. Fra questi, attenzione a Gianluca Lapadula, attaccante del Pescara nonché attuale capocannoniere della Serie B. Stando a quanto sottolineato dal quotidiano La Gazzetta dello Sport, pare che i bianconeri stiano seguendo con estrema attenzione il calciatore dei Delfini, e dopo averlo osservato dal vivo in occasione della sfida contro la Virtus Lanciano, gli emissari bianconeri saranno questa sera all’Adriatico, per vederlo in azione durante la partita contro il Modena. Lapadula è un classe 1990, originario di Torino, ed ha un contratto in scadenza con il Pescara al 30 giugno del 2019. In questa stagione ha siglato 10 gol in 18 partite di B, uno score senza dubbio interessante.

Non solo Ilkay Gundogan ed Ever Banega per il centrocampo della Juventus. Le notizie di calciomercato parlano anche di altri giocatori come possibili obiettivi della società bianconera, che nella prossima finestra di gennaio dovrebbe cercare un rinforzo per il reparto centrale. Il mercato italiano offre due alternative di particolare interesse, di cui riporta La Gazzetta dello Sport: la prima è il brasiliano Fernando, ventitreenne che la Sampdoria ha acquistato in estate dallo Shakhtar Doentsk per circa 8 milioni di euro. Le sue prime 19 partite in maglia blucerchiata sono state complessivamente positive, soprattutto le prime: in sostanza Fernando si sta dimostrando giocatore da Serie A ed anche per questo la Juventus lo sta tenendo d’occhio. Allegri potrebbe impiegarlo nel cuore del centrocampo riportando Marchisio al ruolo di mezzala, da valutare però le eventuale richieste della Sampdoria. Nel campionato cadetto milita invece Rolando Mandragora, classe 1997 di proprietà del Genoa ed in prestito al Pescara di Massimo Oddo. Nonostante i soli 18 anni è titolare sia con il Delfino che nella nazionale Under 21, già l’anno scorso peraltro aveva esordito in Serie A da titolare e proprio contro la Juventus, nell’1-0 per il Genoa firmato da Luca Antonini all’ultimo secondo. I bianconeri potrebbero puntare ad un’operazione di calciomercato alla Sturaro per assicurarsi un giocatore dalle prospettive molto interessanti. 

Angelo Ogbonna, ex difensore della Juventus ed ora in forza al West Ham, parla per la prima volta dopo la cessione ai microfoni di “Extra Time” svelando di esser dispiaciuto per come è terminata la sua avventura con la maglia bianconera: “Sono stati due anni importanti a Torino, mi dispiace molto non esser stato usato in proporzione all’investimento che era stato fatto per prelevarmi da Torino. Allegri è entrato nello spogliatoio in punta di piedi, a differenza di Conte: è come una dote, ti responsabilizza”. Il difensore, dopo l’infortunio, è tornato a solcare i campi della Premier League: “Sono soddisfatto della mia esperienza in Inghilterra, ma non mi accontento. Dopo l’infortunio sono tornato e sto facendo bene, qui si va a mille e c’è un intensità pazzesca in Inghilterra, è questa la grande differenza dalla Serie A” conclude Ogbonna. 

Il primo nome sul taccuino della dirigenza della Juventus in vista della sessione invernale del mercato è quello di Ever Banega. L’argentino ed attuale centrocampista del Siviglia potrebbe essere il rinforzo giusto per Massimiliano Allegri a centrocampo, il reparto che ha più bisogno di innesti nella prossima finestra di calciomercato. Come riporta questa mattina “La Gazzetta dello Sport”, però, il giocatore non potrà essere arruolato in Champions League visto che ha già giocato in questa stagione con la maglia del Siviglia. I primi sondaggi sono stati effettuati, il club spagnolo dovrebbe accettare le richieste dei bianconeri che preferirebbero la formula del prestito fino a giugno. Se il Siviglia dovesse far muro, la Juventus potrebbe puntare su Moutinho del Monaco visto che la pista Gundogan si fa sempre più tortuosa e difficile. 

In casa Juventus si comincia a pensare alla sessione invernale del mercato e Beppe Marotta ha già nel mirino un giocatore per completare il reparto avanzato se Zaza dovesse partire. L’attaccante ex Sassuolo piace in Premier League e la dirigenza bianconera starebbe pensando di sostituirlo con Alessandro Matri. Come riporta questa mattina “La Gazzetta dello Sport”, Massimiliano Allegri gradirebbe un ritorno a Torino, e potrebbe accadere la stessa cosa dello scorso anno quando Matri andò in prestito alla Juventus a fine gennaio dopo la partenza di Giovinco. Se Matri dovesse decidere di restare alla Lazio, l’idea Lapadula del Pescara resta sempre viva. Il capocannoniere della Serie B è stato visionato proprio lo scorso sabato da alcuni scout della Juventus che offrirebbe 3 milioni di euro più il riscatto del portiere Fiorillo, che è già in prestito al Pescara. 

Tornano le sirene inglesi per l’allenatore della Juventus, Massimiliano Allegri. Dopo essere stato accostato negli anni passati al Tottenham, il Conte Max sarebbe ora finito nel mirino del Chelsea. Stando a quanto riportato in queste ore dai tabloid britannici e precisamente dal London Evening Standard, pare infatti che il presidente dei Blues, Roman Abramovich, sia alla ricerca di una nuova guida tecnica per la stagione 2016-2017 e fra i vari candidati vi sarebbe anche l’ex allenatore di Milan e Cagliari. Attualmente la panchina è affidata a Hiddink, ma si tratterebbe solamente di un traghettatore fino al prossimo maggio. Allegri ha rinnovato da poco il proprio contratto fino al 2017, ma nulla sarà da lasciare al caso in estate…

, presidente della Sampdoria, è intervenuto ai microfoni di FirenzeViola per commentare le indiscrezioni di calciomercato riguardanti Roberto Soriano e il Milan: “So che Soriano piace molto a Sousa ma anche alla Juventus. Nessun giocatore della Samp però è in vendita: se lui o altri miei calciatori interessano a qualche club, gli altri presidenti si devono mettere in contatto con me per chiedermeli”. Il vulcanico patron blucerchiato conferma dunque l’interesse della Juventus per il giocatore, in passato già finito nel mirino di Milan e Napoli. La Vecchia Signora vuole rinforzare il centrocampo considerando i problemi fisici di Hernanes e di Roberto Pereyra. Soriano potrebbe essere un buon colpo vista la sua duttilità tattica e il prezzo non esorbitante da 15 milioni di euro, cifra stabilita dalla clausola rescissoria inserita nel contratto dopo il recente rinnovo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori