Calciomercato Inter/ News, Ljajic: Kondogbia e Brozovic fortissimi. Ultime notizie 31 dicembre 2015 (analisi e commenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Inter news, analisi e commenti in diretta, ultime notizie 31 dicembre 2015: il giocatore dell’Inter, Adem Ljajic, parla di Kondogbia e Brozovic. 

lavezzi_11
Ezequiel Lavezzi (Infophoto)

Sta diventando un punto di riferimento per Roberto Mancini, le ultime gare hanno convinto il tecnico nerazzurro. Il giocatore è stato protagonista anche nell’amichevole con il Paris Saint-Germain ed ha commentato il suo momento ad “FcInternews”: “Non è difficile giocare con Kondogbia e Brozovic, sono molto forti e mi hanno aiutato molto. Abbiamo fatto un’ottima partita contro una grande squadra, abbiamo perso ma non contava certo il risultato. Per me non è un problema adattarmi a più ruoli diversi, forse quando perderò velocità potrò giocare in un ruolo che mi piace. Ripresa del campionato? L’Empoli sta molto bene in questo momento, noi però siamo l’Inter e dobbiamo preparare bene la partita ed andare a vincere” conclude Adem Ljajic. 

È orgoglioso della sua squadra che ieri pomeriggio ha affrontato il Paris Saint-Germain in amichevole a Doah, match terminato per 1-0 a favore dei francesi. Il patron nerazzurro è intervenuto ai microfoni di “Inter Channel” per parlare anche di calciomercato, decidendo di non promettere nulla ai suoi tifosi: “Ho incontrato i miei giocatori, diventeremo ancora più forti. I tifosi si aspettano dei colpi di mercato, se acquisteremo sarà per dare ulteriore qualità alla squadra. Attualmente abbiamo una rosa di 25-28 giocatori, sono tanti anche perché giochiamo in campionato ed in Coppa Italia. Se l’anno prossimo giocheremo la Champions League manterremmo una rosa ampia, molti ora non giocano e questo mi dispiace molto” conclude Thohir. Nessuna promessa, il presidente dell’Inter vorrà prima cedere qualcuno prima di investire sul mercato di gennaio. 

Ha parlato dopo il match di ieri in amichevole contro l’Inter commentando le voci di mercato che vedono Ezequiel Lavezzi vicino ai nerazzurri. “Preferisco non parlare di mercato, dico solo che il Pocho mi serve a Parigi. E’ utile per la nostra squadra e deve restare al Paris Saint-Germain. Io ho un grandissimo ricordo dell’Italia, ho vissuto stagioni bellissime con più di una squadra e non dimenticherò mai quel periodo” commenta l’attaccante svedese ex Inter, Juventus e Milan. Su un possibile ritorno in Serie A commenta così: “Io sto bene a Parigi, ho già fatto il mio in Italia. Balotelli? Non posso che augurargli il meglio, spero possa tornare al più presto in campo. L’Inter ha grandi possibilità di vincere lo scudetto quest’anno, la Juventus invece resta sempre la Juventus” conclude Ibrahimovic. 

Si avvicina il calciomercato di riparazione di gennaio e l’Inter è pronta ad una nuova sessione da protagonista dopo quanto vistosi in estate. Diversi i giocatori accostati ai colori nerazzurri, fra cui Ezequiel Lavezzi, attaccante della nazionale argentina, di proprietà del Paris Saint Germain, il cui contratto scadrà al 30 giugno dell’anno che sta per iniziare. Un’operazione che però non sembra convincere più di tanto l’ex capitano interista, Beppe Bergomi, che parlando nelle scorse ore ai microfoni del Corriere della Sera, ha ammesso: «Io penso che l’Inter abbia una rosa completa, al momento. Non c’è bisogno di un regista basso, piuttosto prenderei una seconda punta brava a svolgere anche il ruolo di esterno, uno come Karim Bellarabi del Bayer Leverkusen. Lavezzi non penso sarebbe utile, a 30 anni potrebbe avere la pancia piena».

Davide Santon al termine dell’amichevole tra Inter e Paris Saint-Germain a Doha ha parlato ai microfoni di Tuttomercatoweb.com delle ultime indiscrezioni di calciomercato che lo danno come partente: “Sono all’Inter e voglio rimanere qui. Le voci di mercato ci sono, ma non ascolto nulla. Ripeto, voglio rimanere qui”. Roberto Mancini non sarebbe soddisfatto dalle prestazioni del giocatore e non è un caso che l’ex Newcastle United venga indicato come uno degli elementi cedibili della squadra. Per Santon le proposte non mancano, sia dall’Italia che dalla Premier League. Il terzino nerazzurro domani compie gli anni e vorrebbe un regalo speciale: “Vorrei chiedere delle soddisfazioni a fine stagione. Un traguardo-Champions e magari il sogno Scudetto. Thohir ci ha detto che è contento, ma siamo solo a metà stagione. Abbiamo ancora tante partite da giocare”. L’Inter è in testa alla classifica e punta a rimanerci fino alla fine del campionato, ma non sarà affatto semplice.

, ex giocatore dell’Inter, ha commentato le voci di calciomercato che danno il club nerazzurro sulle tracce di Ezequiel Lavezzi. Queste le sue dichiarazioni ai microfoni di beIN Sports: “L’Inter non ha davvero bisogno di un giocatore come Ezequiel Lavezzi, perché Roberto Mancini ha già a disposizione diversi elementi con le caratteristiche dell’argentino. Però per lui sarebbe buono arrivare in un club come l’Inter, anche se poi per il tecnico nerazzurro si porrebbe il problema di chi tenere fuori tra Ivan Perisic o Adem Ljajic. Comunque, credo che se si trovasse l’accordo col Psg il Pocho potrebbe tornare in Italia, perché è ciò che credo voglia“.  

Intervistato in esclusiva da Tuttomercatoweb.com, il d.s. del Carpi Romairone, ha parlato del possibile interessato della formazione di Castori per Dodò, terzino sinistro dell’Inter: “Giocatore di grande valore sia chiaro ma sicuramente lontano dal profilo che stiamo cercando. In poche parole è difficile che dica sì per questo non lo tratto” ha commentato ironicamente il direttore sportivo del Carpi. Dodò è in uscita dall’Inter e potrebbe davvero trovare sistemazione in qualche club di medio-basso livello. Su di lui ci sarebbe anche la Sampdoria pronta a prendere un giocatore di livello in vista della seconda parte di campionato.

Il noto giornalista sportivo Italo Cucci è stato interpellato dal il portale web ilveromilanista.com per parlare dell’Inter e ha lanciato delle frecciatine non troppo velate alla squadra di Roberto Mancini, al suop primato e al calciomercato: “Anche l’Inter è partita nel calciomercato d’estate con un’accozzaglia di acquisti, che per alcune coincidenze fortunate poi, si sono trasformati nella formazione prima in classifica. Si era partiti cioè dalla fame e dall’esigenza di comprare come il Milan, a tutti i costi”. I nerazzurri sono in testa in Serie A ed hanno stupito per questo, anche perché non sempre il gioco è stato brillante e alcune vittorie sono arrivate senza apparenti meriti. Ma l’Inter ha dimostrato di avere carattere, caparbietà e di non vollare mai fino all’ultimo minuto di partita. Il calciomercato di gennaio servirà comunque a rinforzare ulteriormente l’organico rendendolo maggiormente competitivo in ottica Scudetto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori