CALCIOMERCATO MILAN / News: Barcellona su Donnarumma. Notizie 9 e 8 dicembre 2015 (aggiornamenti in diretta)

Calciomercato Milan news, notizie 9 e 8 dicembre 2015: tutte le trattative, gli affari, le ultime novità sulle operazioni in entrata e in uscita della società rossonera in questi giorni.

09.12.2015 - La Redazione
MilanNapoli_Montolivo
Un'immagine dallo scorso anno (Infophoto)

Gianluigi Donnarumma sta facendo vedere grandi cose nel Milan di mister Mihajlovic. Il portiere sedicenne ha ormai messo da parte Diego Lopez e come ogni talento che si rispetti è finito nel mirino dei migliori top club europei. Secondo quanto riportato da “as.com”, il Barcellona di Luis Enrique ha messo il baby portiere nel mirino con la consapevolezza di avere concrete possibilità di crescita in Spagna. Nella lista del club blaugrana ci sono diversi talenti come Bernardeschi, Zaza e Gabbiadini, ma il portiere del Milan è il primo nome per la prossima sessione estiva del mercato. Adriano Galliani vorrà sicuramente una cifra importante per lasciar partire il portiere che ha fatto innamorare proprio tutti vista la sua giovane età. Nei prossimi mesi il Barcellona cercherà di intavolare un dialogo con la dirigenza rossonera per cercare un primo accordo in vista dell’estate. 

Marten De Roon non ha dubbi sul suo futuro. Il centrocampista olandese dell’Atalanta sta disputando un campionato eccellente tanto da entrare nel mirino del Milan in vista della sessione invernale del mercato. Il giocatore, però, vuole continuare a crescere con la maglia nerazzurra ed allontana volutamente ogni tipo di indiscrezione di mercato che lo vedevano vicino Milano già dal prossimo gennaio. “Da Bergamo non mi muovo, qui mi hanno adottato – svela l’ex giocatore dell’Heerenveen ai microfoni di “Rtv Rjnmond” – Il paragone con Stromberg? Sono onorato di essere accostato a lui ma ha giocato 300 partite con l’Atalanta ed io molte di meno. Magari ne riparliamo tra sette anni” conclude De Roon. Sfuma così il buon proposito di Adriano Galliani di portarlo a Milano, visto che il club rossonero ha deciso di rinforzare il centrocampo e la difesa in vista della sessione di gennaio. 

Non è più un segreto il problema in difesa per Sinisa Mihajlovic. I rossoneri stanno incassando troppi gol, diciotto reti in sole quindici partite, che ha fatto scattare il campanello d’allarme in casa Milan in vista della sessione invernale del mercato. Romagnoli ha bisogno di essere affiancato e con Alex che non convince il tecnico rossonero ha chiesto altri innesti per gennaio. Il primo nome sul taccuino di Adriano Galliani è quello di Daniele Rugani, difensore della Juventus, ma difficilmente il club bianconero deciderà di privarsi del suo giocatore nel mercato invernale. Le alternative sono Matip dello Schalke’04 e Soldo della Dinamo Zagabria. Almeno uno di questi due giocatori potrebbe arrivare tra meno di un mese visto che l’amministratore delegato rossonero sta cominciando a pensare al mercato in uscita per poter acquistare a gennaio. 

La prossima sessione di mercato potrebbe essere una boccata d’aria fresca per il Genoa del presidente Preziosi che ha bisogno di diversi innesti visto che la sua squadra non sta passando un buon periodo ultimamente. Spunta così l’idea di far compere in casa Milan visto che Adriano Galliani ha più volte dichiarato di avere la necessità di vendere per poter comprare qualcuno a gennaio. I giocatori in questione sarebbero ben tre: Suso, Rodrigo Ely e Zapata piacciono molto al tecnico Gasperini che potrebbe chiedere alla dirigenza rossoblù di prenderli anche in prestito fino al termine della stagione. Zapata rinforzerebbe la difesa mentre Suso ed Ely potrebbero avere le chance di giocare titolari, messi ai margini dal tecnico Sinisa Mihajlovic a Milano. Bisognerà sedersi al tavolo della trattativa ma l’ad rossonero Galliani, con le giuste cifre, non dovrebbe far problemi a far partire i giocatori in questione. 

Adesso è ufficiale: Kevin-Prince Boateng ha risolto consensualmente il contratto che lo legava allo Schalke 04 fino al prossimo giugno. Le parti hanno trovato un’intesa e il club tedesco lo ha annunciato tramite un comunicato sul proprio sito ufficiale nel quale non sono stati, però, riferiti i dettagli. Non sappiamo dunque se il ghanese ha ricevuto una buonuscita e a quanto ammonta essa eventualmente, ma ciò che sappiamo è che questa notizia in chiave calciomercato è importante per il Milan. Il club rossonero, infatti, potrà tesserare il giocatore del 1° gennaio dopo averlo fatto allenare a Milanello negli ultimi mesi. Per Boateng è pronto un contratto fino a giugno 2016 con un’opzione per il prolungamento di un altro anno. Se il rendimento e le condizioni fisiche del centrocampista saranno considerati positivamente, Adriano Galliani sarà pronto a rinnovare l’accordo. In caso di flop (si sa che i ritorno al Milan non portano granché bene), l’ormai ex Schalke 04 si ritroverà senza squadra e costretto a trovare un’altra sistemazione.

L’ex giocatore del Milan, Gianluca Zambrotta, ha parlato dell’attuale momento del Milan ai microfoni de “La Gazzetta dello Sport”, auspicando più fiducia in Sinisa Mihajlovic ed Adriano Galliani da parte di tutti i tifosi rossoneri con la consapevolezza che i risultati positivi arriveranno presto. “Secondo me il Milan arriverà in Champions League quest’anno, è un campionato strano e non voglio sbilanciarmi sullo scudetto. Mihajlovic è perfetto per questa squadra: è un allenatore esperto” commenta Zambrotta. L’ex esterno del Milan ha piena fiducia in Adriano Galliani tanto da elogiarlo in questo modo: “Ha portato a Milano grandissimi giocatori, non ha bisogno di essere affiancato da nessuno perché fa benissimo il suo lavoro da solo. Calabria? Non ha paura di sbagliare, De Sciglio invece ha bisogno di crescere senza troppe pressioni addosso” conclude Gianluca Zambrotta. 

L’arrivo di Carlos Bacca è stato il colpo più chiacchierato della sessione estiva del mercato rossonero, con l’attaccante reduce dalla vittoria dell’Europa League che decideva di cambiare aria ed approdare in Italia. Il presidente del Siviglia, Josè Castro Carmona, ha parlato ai microfoni de “Il Corriere dello Sport” rivelando di essere soddisfatto per aver ceduto il suo attaccante: “E’ stato un affare per tutti, sia per noi che per il Milan. Il valore del cartellino si era alzato molto mentre era al Siviglia e noi abbiamo incassato una cifra nettamente superiore rispetto a quando lo avevamo comprato.Perchè lo abbiamo venduto? Non potevamo permetterci l’ingaggio che percepisce ora in Italia, non avevamo più alternative” conclude il presidente del Siviglia. L’attaccante ha fatto vedere grandi cose nella prima parte del campionato, mister Mihajlovic si affiderà a lui per riportare il Milan nei posti che merita. 

Christian Zapata potrebbe essere il primo sacrificato nella sessione invernale del mercato. Il difensore rossonero è in scadenza di contratto con il Milan ed il club di Silvio Berlusconi non vorrà rischiare di farlo partire a parametro zero la prossima estate. Come riportato questa mattina da “Il Messaggero”, la Lazio sembra essere fortemente interessata al cartellino del difensore rossonero e già lo scorso anno Claudio Lotito provò a strapparlo al Milan senza risultati positivi. Il presidente biancoceleste, infatti, ha deciso di prendere in mano la situazione decidendo di puntare sul mercato di gennaio per rinforzare la rosa di Pioli. La difesa, in particolar modo, è il reparto più debole e l’infortunio di De Vrij spingerà il club biancoceleste verso Zapata. Adriano Galliani sarà disposto a sedere sul tavolo della trattativa chiedendo anche una modica somma per il cartellino del difensore. La Lazio, però, deve stare attenta alla concorrenza visto che diverse squadre sembrano interessate al giocatore. 

Ed il Milan sono vicini al rinnovo del contratto. Classe ’85, il centrocampista e capitano rossonero è pronto a dire sì all’offerta di rinnovo del Milan con un contratto fino al 2019 a cifre decisamente più contenute rispetto agli attuali 3,5 milioni di euro. Montolivo contro il Carpi ha raggiunto le 102 presenze in maglia rossonera, è pronto a chiudere la carriera del Milan anche perché con Mihajlovic gioca da titolare e quindi è sereno in questo momento. Un Montolivo pronto a dire sì alla dirigenza milanista. Secondo calciomercato.com, l’accordo sarebbe vicino e potrebbe arrivare anche prima della pausa natalizia. E’ chiaro che i rossoneri a gennaio cercheranno di prendere un altro centrocampista per rinforzare la squadra, l’addio più certo sembrerebbe essere quello di De Jong.

Nella sessione di calciomercato prevista per gennaio potrebbe volare in Premier League. Jurgen Klopp lo vuole nel suo Liverpool per avere un portiere esperto che possa fare da concorrente ad un Simon Mignolet che ora è titolare ma che deve ancora migliorare sotto molti punti di vista. Lo rivela il Daily Express. L’attuale estremo difensore del Milan si trova ai box per problemi di tendinopatia rotulea e non si sa quando rientrerà. Lo spagnolo, comunque, ha perso il posto di numero 1 a favore del 16enne Gianluigi Donnarumma e potrebbe valutare l’addio se gli fosse preclusa la possibilità di tornare titolare. Il suo rapporto con Sinisa Mihajlovic non è dei migliori e una chiamata da un allenatore come Klopp per tentare un’esperienza in una piazza importante come Liverpool potrebbe sicuramente convincerlo a cambiare aria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori