Calciomercato Inter/ News, Ancillotti (ag. FIFA): Kovacic, sveglia! Hernanes verso l’addio (esclusiva)

- int. Stefano Ancillotti

Calciomercato Inter news, esclusiva con Stefano Ancillotti: l’agente Fifa ha parlato del calciomercato nerazzurro e in particolare della situazione di Kovacic, che non gioca più titolare

shaqiri_palacio
Xherdan Shaqiri (infophoto)

L’Inter esce dalla trasferta di Glasgow con la consapevolezza di avere un centrocampo ed un attacco di grande livello, mentre in difesa mancano giocatori di qualità per aumentare la forza della squadra. Shaqiri si sta dimostrando il colpo top del calciomercato dell’Inter: continua a segnare e soprattutto a trascinare la squadra, mentre Kovacic viene da quattro partite consecutive in cui parte dalla panchina. L’agente Fifa Stefano Ancillotti ha parlato del calciomercato dell’Inter in esclusiva per IlSussidiario.net.

Dopo il pareggio in Scozia cosa pensa dell’attuale Inter di Mancini? Una squadra a due volti, dal centrocampo in su sicuramente grande squadra, in difesa invece c’è tanto da rivedere.

Partiamo dalla difesa: cosa non la convince? Manca un leader difensivo che non può essere Ranocchia nè Juan Jesus. Credo che la prima cosa da fare sia l’acquisto di un grande giocatore dietro.

Capitolo centrocampo: vanno meglio le cose con Brozovic vero? Assoluamente sì, l’Inter ha fatto un colpo importante prendendo il calciatore croato che ha già dato prova della sua personalità.

Quarta panchina consecutiva per Kovacic… Il giovane croato purtroppo non sta trovando spazio, per ora non parliamo di crisi però dovrà mostrare tutto il proprio talento altrimenti rischia di non giocare tanto.

Hernanes verso l’addio? Gioca ormai poco, non penso che la sua avventura con l’Inter possa continuare ancora. Mancini ha deciso di puntare su altri giocatori.

Shaqiri invece ha avuto un impatto importante non crede? Assolutamente sì, è un grande giocatore, deve solo ritrovare la forma giusta. Già sta facendo vedere cose importanti in maglia nerazzurra.

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori