Calciomercato Inter/ News, Thohir su Icardi: Non è in scadenza, ma troveremo un accordo Notizie al 27 febbraio 2015 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Inter, in occasione del sorteggio dell’Europa League il direttore generale dei nerazzurri Marco Fassone ha sottolineato che la più grande esigenza del club è quella di cedere.

lavezzi_11
Ezequiel Lavezzi (Infophoto)

Si parla molto sul futuro di Mauro Icardi, attaccante argentino dell’Inter che in molti danno pronto a partire per la Premier League. Di sicuro andrà adeguato il suo contratto che è uno dei più bassi della rosa della squadra meneghina. Come riporta SportMediaset è stato Thohir in persona a ribadire la volontà della squadra nerazzurra di puntare sul centravanti: “Il contratto del calciatore non è in scadenza, ma sarà un bene trovare un accordo“.

Oggi ci sono stati i sorteggi per gli ottavi di finale dell’Europa League che per l’Inter hanno detto Wolfsburg. Ai microfoni di Premium Calcio è intervenuto il direttore generale dei nerazzurri Marco Fassone che ha sottolineato anche alcuni particolari importanti di mercato anche in merito al fairplay finanziario: “Sanzioni dell’Uefa in arrivo? Non ne abbiamo parlato. Ci sono commissioni preposte e arriveranno nelle prossime settimane le loro proposte, vedremo di confrontarci. Non so se influenzeranno sul mercato. Non ci sono molte strade, se vorremmo fare ulteriori acquisti dovremo finanziarli con alcune cessioni“.

Sarà un calciomercato estivo davvero scoppiettante quello di casa Inter. Il club meneghino proseguirà ad assicurarsi giocatori di qualità e di talento così come già fatto in occasione della finestra di gennaio. Tanti i nomi già segnati sul taccuino del dt Piero Ausilio, a cominciare dal centrale austriaco Dragovic. A riguardo il noto Alfredo Pedullà, scrive così attraverso le pagine del proprio sito web: «La prima scelta per la difesa resta Aleksandar Dragovic della Dinamo Kiev, un vecchio obiettivo che può tornare di moda a maggior ragione se nel reparto arretrato dovesse uscire qualche pezzo importante. Nelle strategie dell’Inter la coppia Murillo-Dragovic rappresenterebbe il massimo in circolazione». Novità sono attese anche in attacco, dove Icardi potrebbe fare le valigie per lasciare spazio a nuovi arrivati. Il nome caldo continua ad essere sempre lo stesso: «Come vi abbiamo sempre raccontato Lavezzi rappresenta una priorità per Mancini (come per Mazzarri in passato…), il fatto che vada a un anno dalla scadenza a Parigi rende legittimo un nuovo e decisivo assalto. A condizioni diverse rispetto ai 20 milioni e passa che il Psg chiedeva sei o sette mesi fa». Infine attenzione alle novità sul talento Kenedy, gioiello brasiliano della Fluminense che in patria considerano l’erede di Neymar: «Malgrado la concorrenza, l’Inter continua a insistere per Kenedy del Fluminense, convinta di essersi mossa prima di altre società – come il Manchester United – che sono andate decise sul brasiliano».

Il calciomercato estivo di casa Inter girerà attorno a Mauro Icardi. Il giovane attaccante nerazzurro rinnoverà a breve il proprio contratto ma dovrebbe comunque fare le valigie. Se arrivasse una proposta importante da almeno 40 milioni di euro la società di corso Vittorio Emanuele accoglierà l’offerta per poi destinare gran parte del ricavato a nuovi innesti. Secondo il noto Enzo Bucchioni, direttore del QS, dovrebbero essere tre i giocatori che sbarcheranno ad Appiano Gentile nei mesi estivi: «Ausilio cercherà di reinvestire il denaro in arrivo per Icardi – scrive su Tuttomercatoweb cercando un attaccante con caratteristiche diverse, ma anche una quotazione diversa. Aubameyang del Borussia è un profilo che piace, ma nella lista di Mancini ci sono tanti nomi. Ma non solo attaccanti, serve un centrale difensivo in grado di guidare il reparto, cosa che non riesce a Jesus e Ranocchia, ma anche un esterno di difesa».

F.C. Internazionale comunica che Felipe Dias da Silva Dal Belo è un giocatore nerazzurro. Il difensore brasiliano ha firmato un contratto fino al giugno del 2015 e avrà la maglia numero 26″. Questo è il comunicato ufficiale dell’Inter che annuncia l’arrivo del difensore brasiliano ex Parma che si è svincolato nei primi giorni di febbraio. Mancini ha dato l’ok all’arrivo di Felipe dopo il superamento del turno di Europa League contro il Celtic. Felipe darà una mano alla difesa nerazzurra che è stata spesso falcidiata dagli infortuni.

Il Chelsea monitora la situazione di Mauro Icardi da almeno due anni, per questo il club londinese vorrebbe assolutamente puntare sull’acquisto del calciatore argentino in vista della prossima estate. Mourinho stravede per il calciatore dell’Inter, degno erede di Drogba: i nerazzurri però chiedono non meno di 30 milioni di euro vista la grande abilità di Icardi nel trovare la via del gol senza nessun problema. Un calciatore importante e abile sotto porta, Ausilio sta cercando di blindare il ragazzo con un nuovo contratto e ritardare così il suo addio.

Manca solo l’ufficialità ma Felipe è un calciatore dell’Inter. Il difensore ex Parma ha firmato ieri sera il suo contratto con i nerazzurri fino al 30 giugno del 2015, atto avvenuto subito dopo la qualificazione agli ottavi di Europa League. Un rinforzo importante per la squadra meneghina, come richiesto espressamente da Mancini per via dei molteplici impegni da oggi fino al prossimo maggio. E proprio il tecnico jesino è intervenuto nelle scorse ore, dicendo la sua sull’arrivo dell’ex centrale di difesa degli emiliani: «Sì Felipe domani (oggi ndr) lo tessereremo. Ci darà una mano in campionato visto che avremo due competizioni da portare avanti». Felipe è stato acquistato dall’Udinese nell’estate del 2002. Si tratta della sua sesta casacca in Serie A dopo i friulani, la Fiorentina, il Parma, il Cesena e il Siena.

Potrebbe a breve rinnovare il contratto di Mauro Icardi. L’agente dell’attaccante argentino è atteso a giorni nel capoluogo lombardo, e il club meneghino conta di chiudere la pratica. Lo ha detto ieri sera il direttore dell’area tecnica dell’Inter, Piero Ausilio, come riportato dai microfoni de La Gazzetta dello Sport: «Ci sarà un incontro per il rinnovo di Mauro, domenica o lunedì, vedremo di trovare un accordo fin da subito. L’Inter sta cercando di portare avanti la trattativa in modo serio . Se le intenzioni sono buone, un accordo alla fine si trova». Icardi ha un contratto in scadenza al 30 giugno del 2018, ma dovrebbe prolungare fino al con un importante aumento dell’ingaggio che passerà dagli attuali 800mila euro netti, a quasi 3 milioni annui. Cruciale sarà la questione dei diritti d’immagine che Icardi vorrebbe a gestire in autonomia, a differenza invece di quanto propone l’Inter.

Colpo di coda del calciomercato di casa Inter. Il club di corso Vittorio Emanuele da qualche ora a questa parte ha un nuovo giocatore in più. Si tratta precisamente del difensore centrale brasiliano Felipe, che ormai da diversi giorni si stava allenando alla Pinetina dopo aver lasciato il Parma. Il calciatore attendeva solo il passaggio del turno di Europa League, avvenuto ieri sera, e come promesso la società ha deciso di tesserarlo. Felipe ha firmato nelle scorse ore, scegliendo anche il numero di maglia, il 26. Per l’ex Parma contratto da circa 150 mila euro netti fino al prossimo 30 giugno, poi in estate si vedrà se lo stesso avrà guadagnato sul campo la riconferma o meno.

, agente di Hugo Campagnaro, ha parlato ai microfoni di FcInterNews.it del futuro del difensore argentino che in scadenza di contratto con l’Inter: “Siamo a febbraio, per me è davvero difficile parlare di mercato, anche perché operazioni non se ne possono fare. Poi, le società sono impegnate nei campionati e nelle coppe, quindi bisogna avere rispetto dei progetti dei club. A maggio-giugno vedremo e capiremo quali scenari si potranno aprire“. L’ex Napoli è approdato in nerazzurro come fedelissimo di Walter Mazzarri anche se prima dell’esonero del livornese lo spazio a sua disposizione in questa stagione era stato poco, mentre con Roberto Mancini ha avuto in minutaggio maggiore e si era anche ipotizzato che potesse venirgli prolungato il contratto oltre la scadenza fissata a giugno 2015. Ora come ora ci sembra più probabile che Campagnaro lasci l’Inter in estate e che il club di via Durini intervenga nel corso della prossima finesta di calciomercato per rinforzare il reparto difensivo con un elemento più giovane e con maggiore qualità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori