Calciomercato Milan/ News: Prandelli candidato per il dopo Inzaghi. Notizie al 3 febbraio (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Milan news al 3 febbraio: Cesare Prandelli candidato per il dopo Inzaghi in vista della prossima stagione. L’ex c.t. italiano piace molto alla dirigenza rossonera.

prandelli_29giu
Cesare Prandelli, ex ct della nazionale italiana (Foto Infophoto)

La vittoria contro il Parma ha momentamente calmato gli animi in casa Milan. I dirigenti rossoneri dopo gli sforzi fatti in questo calciomercato invernale vorranno vedere subito alcuni risultati a partire dal match contro la Juventus. In caso di mancato arrivo in Champions League il Milan sarebbe pronto a puntare su Cesare Prandelli, ex c.t. italiano esonerato qualche mese fa dal Galatasaray. Piace da tempo alla dirigenza rossonera soprattutto al presidente Berlusconi.

Il Milan ha inseguito a lungo Ezequiel Munoz durante il calciomercato di riparazione chiusosi ieri sera. Alla fine, dopo le resistenze del Palermo, ha deciso di virare su Gabriel Paletta, abbandonando quindi il terreno per l’argentino. Il giocatore ha poi firmato con la Sampdoria per un prestito per i prossimi sei mesi, e in estate, secondo molti, metterà finalmente piede a Milanello per iniziare la sua nuova avventura con la casacca rossonera da svincolato. A riguardo ne ha parlato Fernando Ortiz, procuratore del centrale argentino: «Il ragazzo andrà in blucerchiato in prestito oneroso per questi cinque mesi – dice ai microfoni di Calciomercato.it e poi sarà libero di prendere la sua decisione. Adesso Munoz darà il suo apporto alla Samp per il raggiungimento degli obiettivi del club». Il Milan avrebbe voluto Munoz in cambio di un assegno da circa 1 milione di euro, ma pare che il Palermo ne chiedesse fra i due e i tre.

Ha chiuso il calciomercato di riparazione con un voto sicuramente positivo, anche se non eccelso. L’ad rossonero Adriano Galliani ha dovuto come al solito acquistare senza portafoglio e alla fine ha saputo rafforzare ogni reparto, tranne il centrocampo. In difesa sono arrivati Bocchetti dallo Spartak Mosca, in prestito semestrale, e Gabriel Paletta, acquisito a titolo definitivo dal Parma. Due operazioni che l’ex portiere del Milan, Massimo Taibi, attuale ds del Modena, ha giudicato così ai microfoni di Tuttomercatoweb: «Sia Bocchetti che Paletta sono due buoni acquisti, per il rapporto qualità -prezzo l’operazione è straordinaria. In attacco credo che con Destro e Pazzini siano a posto».

Potrebbe perdere Nigel De Jong durante il calciomercato della prossima estate. Il centrocampista della nazionale olandese è uno dei titolari di mister Inzaghi ma il suo contratto scadrà al prossimo 30 giugno e il rinnovo non sembra essere d’attualità. Molto dipenderà da diversi fattori, a cominciare dalla conquista dell’eventuale Champions League, arrivando fino alla permanenza di Inzaghi, ma come sottolineato stamane dal free press Leggo, a tutt’oggi le sensazioni sono negative anche perché De Jong è fortemente attratto dal Manchester United, dove ritroverebbe l’ex commissario tecnico della nazionale olandese Van Gaal.

Il Milan ha tentato di acquistare Daniele Baselli durante le battute conclusive del calciomercato di riparazione. Nella giornata di ieri c’è stato un incontro fra i rossoneri e l’Atalanta, con i bergamaschi disposti a cedere il giovane centrocampista classe , ma solo con la formula del prestito con obbligo di riscatto. Il Milan, invece, puntava sul prestito con diritto, e alla fine il tutto è saltato. Nessun problema però, visto che il Diavolo tenterà un nuovo assalto a Baselli a giugno, alla luce degli ottimi rapporti fra rossoneri e nerazzurri, testimoniati anche dalle dichiarazioni del ds atalantino Marino di ieri: «Tutto rimandato all’estate…».

Ezequiel Munoz non è stato il colpo di calciomercato last-minute di casa Milan. Il club rossonero ha trattato per qualche giorno il centrale argentino con il Palermo, prima di virare su Gabriel Paletta. I rosanero facevano troppe resistenze e alla fine la trattativa è saltata. Munoz ha comunque cambiato squadra, trasferendosi alla Sampdoria con la formula del prestito secco per i prossimi sei mesi. A fine giugno, poi, dovrebbero aprirsi le porte di Milanello. Fra il giocatore e il Milan vi sarebbe infatti già una bozza di accordo, e se tutto andrà come previsto il club meneghino rinforzerà la difesa con il calciatore sudamericano, e questa volta il Palermo non potrà più interferire essendo il giocatore in questione in scadenza di contratto.

L’agente Andrea D’Amico, procuratore dei vari Giovinco, Bocchetti, ha parlato della trattativa che ha portato Salvatore Bocchetti al Milan dallo Spartak Mosca. Ecco le sue dichiarazioni a Sportitalia: “Il Milan aveva appena perso Mexes per squalifica e aveva tanti infortunati, così ho subito chiamato il presidente dello Spartak Mosca per risolvere la questione Bocchetti. Ho avuto l’ok della società e ho parlato a Galliani dell’operazione che abbiamo chiuso in un’ora. E’ stato molto bravo il dirigente rossonero“. Bocchetti è uno dei tre rinforzi in difesa con Antonelli e Paletta, Inzaghi potrà mandare in campo tutti i nuovi colpi del Milan.

E’ saltata la trattativa per portare Armero al Genoa, il giocatore colombiano ha preso troppo tempo per decidere e il club ligure ha trovato un’alternativa sulla fascia. L’affare potrà riprendere vita in estate quando Armero tornerà all’Udinese per fine prestito, il Milan sperava di piazzarlo subito ma il giocatore ha voluto due giorni per riflettere e l’affare non è andato in porto. Una situazione certamente non favorevole al giocatore che nel Milan rischierà di non trovare spazio soprattutto dopo l’arrivo di Antonelli proprio dal club ligure.

Il calciomercato in entrata è chiuso, ma attenzione alle uscite. Vi sono infatti una serie di mercati ancora aperti nel resto del mondo, come ad esempio quello della Major League Soccer, il campionato di calcio americano, meta sempre più ambita dai vari calciatori europei. A riguardo attenzione al Milan e alla possibile cessione di Michael Essien. Il club rossonero ha tentato di cedere il giocatore invano ma nulla è ancora da escludere, come ha spiegato chiaramente il suo agente, Fabrizio Ferrari, ai microfoni di Sky Sport: «Nessuna offerta soddisfacente ancora al momento, cerchiamo delle offerte per l’anno prossimo. Orlando? Non si sa mai. L’Mls è molto interessante, se arrivano offerte verranno valutate».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori