Calciomercato Roma/ News, Spolli: in giallorosso mi giocherò le mie carte. Notizie al 3 febbraio 2015 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Roma, il difensore Spolli, acquistato nella giornata di ieri dai capitolini, ha rilasciato delle nuove dichiarazioni circa il suo trasferimento in giallorosso: ecco le parole

gomez_spolli_cataniaR400
Gomez (infophoto)

La Roma ha chiuso il calciomercato di riparazione 2015 con un colpo decisamente a sorpresa: dal Catania è infatti arrivato il 32enne difensore centrale Spolli. Il club capitolino necessitava di innesti in difesa alla luce dei recenti infortuni e dopo aver sondato invano Chiriches, Kaboul e Toloi, ha deciso di virare sul rossoazzurro, accostato negli scorsi giorni anche al Milan. Oggi il giocatore è stato intercettato dai microfoni di GianlucaDiMarzio.com: «Ho avuto la possibilità di andare alla Roma – spiega Spolli, che si sta sottoponendo alle rituali visite mediche in questi momentiuna grande squadra. A 32 anni è un’occasione che volevo cogliere. Ci sono grandi difensori in giallorosso, ma mi giocherò le mie carte. Lo scudetto? Ci sono grandi campioni, ce la giocheremo fino alla fine». Il pensiero va naturalmente anche al Catania: «La fine dell’avventura in Sicilia? Dispiace per la retrocessione e quest’anno la squadra non è riuscita ancora a dare il massimo. Sono convinto che ce la faranno. Ringrazio i tifosi per tutto quello che hanno dato. Io ho dato sempre il massimo».

Visite mediche di rito per Nicolas Spolli che è atterrato nella Capitale ed è stato subito trasportato alla Clinica Karol Wojtyla. Dopo le visite mediche di rito il giocatore argentino sarà a disposizione del tecnico Garcia che vuole subito inserirlo negli schemi giallorossi. Spolli sarà il quarto centrale della rosa della Roma, ma l’argentino ha subito chiarito che non vorrà certamente essere solo l’alternativa per la Roma.

La Roma ha acquistato Victor Ibarbo nelle battute conclusive del calciomercato di riparazione di gennaio, terminato ufficialmente ieri sera alle ore 23.00. Il club giallorosso ha deciso di virare sull’attaccante della nazionale colombiana, chiudendo l’operazione con il Cagliari con la formula del prestito oneroso con riscatto. Una trattativa che ha fatto un po’ storcere il naso a Patrick Vom Bruck, giornalista di Rete Sport, che parlando all’emittente capitolina ha ammesso: «Tra Luiz Adriano e Doumbia più o meno siamo li, tra Konoplyanka e Ibarbo ci sono due-tre categorie di differenze così come tra Chiriches e Spolli. Paragonare l’ex Cagliari all’ucraino è come paragonare Destro a Batistuta».

Ha chiuso il calciomercato di riparazione con i due colpi in attacco: dal è sbarcato il nazionale ivoriano Seudou Doumbia, acquistato a titolo definitivo in cambio di un assegno da circa 15 milioni di euro; dal Cagliari è invece giunto con la formula del prestito oneroso con riscatto, Victor Ibarbo, nazionale colombiano ormai da anni accostato alle big d’Italia. Rudi Garcia si dice soddisfatto, e parlando nelle scorse ore prima del match di Coppa Italia, ha commentato la doppia operazione così: «Saremo più forti in attacco. Su Doumbia non c’è da dire niente, c’è solo da guardare i suoi numeri. Fa gol, lo aspettiamo come Gervinho alla fine della Coppa d’Africa. Ibarbo ha tutto per diventare un campione, c’è da lavorare, ma ha talento».

Nel Psv che ieri ha battuto il Milan nell’esordio del Viareggio c’era anche il giovane Scamacca, bomber italiano prelevato dal club olandese dalla Roma. Il 16enne italiano a fine partita è stato intervistato da calciomercato.com e ha dichiarato: “Non sono per niente pentito di aver scelto il Psv visto che in Italia non si da molto spazio ai giovani, qui invece ho già giocato nel Viareggio a 16 anni. Il calcio in Olanda è una vera e propria scuola, sono felice di aver scelto il Psg. La Roma? La seguo sempre, hanno una Primavera davvero forte“.

Fra i giocatori trattati concretamente dalla Roma durante il calciomercato di riparazione chiusosi ieri, vi era anche Konoplyanka. L’esterno d’attacco della nazionale ucraina in forza al Dnipro, ha il contratto in scadenza al prossimo giugno, e i capitolini hanno provato a portarlo subito nella capitale, invano, virando quindi su Doumbia e sul colombiano Ibarbo. Nelle scorse ore è uscito allo scoperto Oliver Cabrera, il procuratore di Konoplyanka, che ha tuonato nei confronti dei giallorossi per il mancato trasferimento del proprio assistito: «Evgen voleva venire a Roma, ma gli italiani sono stati poco professionali e questo ha fatto saltare la trattativa». Resta da capire se l’operazione possa riaprirsi a giugno, quando appunto Konoplyanka sarà acquistabile a costo zero.

E’ ovviamente soddisfatto Nicolas Spolli, difensore argentino ex Catania approdato alla Roma in quest’ultimo giorno di calciomercato. Il giocatore sudamericano ha espresso le proprie emozioni al canale ufficiale dei giallorossi: “E’ tutto così bello, è successo davvero così in fretta che non me ne sono reso conto. E’ un sogno per me essere approdato in questa grande squadra“. Garcia ha così ricevuto il quarto centrale difensivo, l’argentino cercherà di scalare le gerarchie che vedono Manolas in testa a tutti e dopo Yanga-Mbiwa e Astori avanti al nuovo arrivato.

Ieri la Roma ha cercato di portare nella Capitale Seydou Doumbia, nuovo centravanti giallorosso, per le visite mediche di rito. Situazione però negata della Costa d’Avorio che non ha voluto dare l’ok visto che il giocatore è ancora impegnato in Coppa d’Africa. Una situazione che ha portato lo slittamento delle visite mediche del giocatore alla prossima settimana, esattamente quando la manifestazione continentale sarà finita. I giallorossi sperano di avere al più presto il forte centravanti ivoriano prelevato dal Cska Mosca: Sabatini ha puntato forte su Doumbia come erede di Mattia Destro passatoal Milan.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori