Calciomercato Inter/ News, Quarto (ag. FIFA): Santon, ricordati chi sei! Shaqiri-Podolski, questione di tempo (esclusiva)

- int. Antonio Quarto

Calciomercato Inter news, intervista ad Antonio Quarto: l’agente FIFA ha parlato del calciomercato nerazzurro e in particolare della situazione di Santon che è tornato a Milano

santon_magpies.jpg
Davide Santon (Foto Infophoto)

Chissà cosa penserà Davide Santon quando tornerà a giocare a San Siro con la maglia dell’Inter: il terzino è tornato nel calciomercato di gennaio diversi anni dopo il suo addio dai nerazzurri. Un ritorno voluto fortemente dal tecnico Mancini che apprezza le qualità del ragazzo. I tifosi dell’Inter sperano di vedere subito un Santon pimpante e soprattutto di capire le reali qualità di Shaqiri. L’agente Fifa Antonio Quarto ha parlato del calciomercato dell’Inter in esclusiva per IlSussidiario.net.

Santon-Inter, positivo il ritorno del giovane terzino? Secondo me sì, credo che Santon possa fare bene ma dipenderà molto dal ragazzo, che dovrà inserirsi con una mentalità vincente.

All’esordio con Mourinho fece benissimo, contro un certo Cristiano Ronaldo… Esatto, le qualità ci sono e anche in Inghilterra Santon si è fatto valere, se recupera la stessa determinazione degli esordi potrà essere decisivo per l’Inter.

I tifosi vogliono vedere i veri colpi di Shaqiri… Bisogna dare del tempo al ragazzo che potenzialmente è un top player. Non giocava da tempo e quindi ha bisogno di ritrovare il ritmo-partita.

Qualche mugugno per Podolski: giustificato? Il tedesco è il classico giocatore che ha bisogno di stare bene fisicamente per poter dimostrare ampiamente le proprie qualità. Dimostrera di essere all’altezza, ha caratteristiche non banali.

La situazione Osvaldo è stata gestita bene? La società ha gestito bene il caso Osvaldo, purtroppo è un grande giocatore ma continua ad avere comportamenti sbagliati.

Riprenderebbe Cassano? Solo se riuscisse a gestirsi anche in questa Inter dove evidentemente non sarebbe titolare, almeno inizialmente.

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori