Calciomercato Milan/ News, già presentata un’offerta a José Mauri Notizie al 10 marzo 2015 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Milan, sul centrocampista del Parma José Mauri c’è anche il club rossonero, così come la Juventus. I meneghini avrebbero presentato un’offerta in caso di fallimento del club.

Inzaghi_indicazioni
Inzaghi, ex Milan (Infophoto)

Il Milan continua la sua opera di ricostruzione nonostante i risultati stentino ancora ad arrivare. Il nome che circola molto negli ultimi giorni è quello di José Mauri, centrocampista del Parma classe 1996 che ha debuttato l’anno passato in Serie A e questo anno si sta ripetendo su ottimi livelli. Come riporta MilanNews.it i rossoneri avrebbero già presentato un’offerta in caso di fallimento del club gialloblu. Attenzione però che su di lui c’è anche la Juventus di Massimiliano Allegri.

È stato confermato per l’ennesima volta, ma in caso di sconfitta lunedì sera contro la Fiorentina, la posizione dell’allenatore del Milan tornerebbe nuovamente in discussione. Una situazione certamente deleteria per l’operato del tecnico piacentino e della stessa squadra rossonera, come sottolineato anche dall’ex milanista Lodetti, intervistato nelle scorse ore dai microfoni di Milan Channel: «Penso che in questo momento bisogna prendere una decisione – ha spiegato – se si tiene Inzaghi lo si tiene fino alla fine dell’anno, non possono esserci voci ogni giorno». Qualora Inzaghi venisse esonerato potrebbe essere promosso Mauro Tassotti, anche se continua ad essere attuale l’ipotesi Christian Brocchi, attuale allenatore della Primavera del Milan.

In occasione del calciomercato della prossima estate il Milan potrebbe cedere diversi giocatori. Partenze previste in particolare a centrocampo, visto che in via Aldo Rossi si vorrebbe puntare su giocatori giovani e di talento, cedendo quindi gli ultratrentenni “muscolosi”. Ecco previsti gli addii di De Jong ed Essien, entrambi in scadenza a giugno, nonché la cessione di Muntari e il ritorno alla base di Van Ginkel, in prestito dal Chelsea. Facendo un breve calcolo, sommando gli stipendi dei sueddetti, grazie a queste quattro partenze il Milan dovrebbe risparmiare circa 21 milioni di euro lordi derivanti dai mancati ingaggi e dagli introiti per la vendita di Muntari. Soldi che naturalmente faranno respirare le casse di via Aldo Rossi.

Continuano i rumors e le indiscrezioni circa la cessione del Milan a investitori stranieri. A tutt’oggi in vantaggio sulla concorrenza sembrerebbe esservi Bee Taechaubol, giovane imprenditore thailandese, pronto a rilevare circa il del club rossonero in cambio di un assegno da 250/300 milioni di euro. In realtà, stando a quanto sottolineato stamane dal Corriere dello Sport, pare che Berlusconi stia fingendo di accogliere la proposta di Mr. Bee per invogliare altri imprenditori a presentare le loro offerte. Nel mirino vi sarebbe in particolare un magnate cinese, il cui nome resta attualmente un segreto, che punta ad offrire 950 milioni di euro per un pacchetto naturalmente di maggioranza.

Nuova idea di calciomercato circolante in casa Milan. Il club rossonero starebbe pensando a Luka Krajnc, centrale di difesa classe che gioca fra le fila del Cesena, ma il cui cartellino appartiene al Genoa. Il ragazzo andrebbe a rimpolpare il reparto più arretrato e nel contempo a svecchiarlo, alla luce anche del probabile addio di Mexes, e non solo. Tra l’altro l’eventuale sbarco di Krajnc a Milanello potrebbe rientrare in un’operazione allargata a Mbaye Niang, giovane talento del Milan in prestito al Genoa: il Grifone vorrebbe prolungare la permanenza del francese al Marassi e per farlo potrebbe appunto mettere sul piatto il cartellino, sempre in prestito, del centrale di cui sopra.

Fra le sorprese di questa seconda metà stagionale vi è senza dubbio Mbaye Niang. Il giovane attaccante francese ha lasciato il Milan in occasione del calciomercato dello scorso mese di gennaio per trasferirsi a Genoa. Nel Grifone l’ex Caen è letteralmente esploso, trovando il gol e collezionando ottime prestazioni in serie. Niang è in prestito semplice fino a giugno ed ora Preziosi sarebbe già al lavoro per trattenere lo stesso di un altro anno, fino all’estate del . Si tratterebbe di una soluzione che potrebbe andare bene anche al Milan, che vedrebbe così il proprio pupillo maturare ulteriormente per poi rimettere piede a Milanello maggiormente consapevole dei propri mezzi. Nell’operazione potrebbe rientrate il nome di Krajnic, giovane centrale di difesa del Genoa attualmente in prestito al Cesena.

Il Santos ha intenzione di trattenere Robinho anche nella prossima stagione, ma il club carioca non vorrebbe sborsare soldi ai rossoneri visti i problemi economici. Per questo, come rivela La Repubblica, il club brasiliano ha proposto al Milan il diritto di prelazione sui migliori talenti presenti nella rosa della squadra. Una proposta che potrebbe anche essere accettata dal club rossonero tenendo presente che nel Santos solitamente ci sono diversi giocatori importanti.

Fiducia a termine per l’allenatore del Milan, Pippo Inzaghi. Il tecnico rossonero è stato confermato sulla panchina rossonera, ma solamente fino alla prossima sfida contro la Fiorentina, in programma lunedì sera al Franchi. Tutto potrebbe quindi essere rimesso in discussione in caso di sconfitta e di conseguenza il Milan dovrebbe essere costretto a trovare un allenatore che “traghetti” la compagine meneghina fino a giugno. Tanti i nomi circolanti in queste ultime settimane, da Brocchi a Tassotti passando per Zaccheroni, e attenzione anche all’idea Delio Rossi, ex Samp in cerca di una sistemazione. L’allenatore riminese, interpellato da Socialcalcionews.it, ha ammesso: «Se mi chiamasse il Milan? Nel mio mondo con i se e con i ma non si fanno le storie. Se si verificasse quest’ipotesi ci sarebbe la possibilità di valutare la proposta, altrimenti è inutile parlarne».

Si preannuncia un finale di stagione incandescente in casa Milan, soprattutto per l’allenatore Pippo Inzaghi. Ieri mattina il tecnico piacentino è stato confermato da Silvio Berlusconi, che lo ha contattato telefonicamente, ma da lunedì sera in avanti tutto potrebbe succedere. Il Milan non deve infatti perdere a Firenze contro la Fiorentina, altrimenti Superpippo rischia l’esonero o in caso contrario verrà confermato fino al weekend successivo. La sensazione è che si continuerà così, di domenica in domenica, di tappa in tappa, con Inzaghi un giorno a rischio e l’altro salvo. A giugno, poi, via Aldo Rossi dovrebbe comunque divorziare da Inzaghi per affidare la panchina ad un nuovo allenatore, magari quel Montella che sarà di fronte lunedì al Franchi.

Il primo obiettivo del Milan per il calciomercato della prossima estate è il centrocampista dell’Atalanta, Daniele Baselli. Il giovane dell’Under-21 azzurra è stato vicino ad indossare la casacca rossonera già lo scorso gennaio, prima che la trattativa fra i due club naufragasse. Fra pochi mesi, però, l’idea tornerà sicuramente d’attualità in quel di Milanello, e a riguardo lo stesso centrocampista nerazzurro ha spiegato: «Col Milan non c’è stato nessun contatto – le dichiarazioni alla Gazzetta per l’inaugurazione del torneo giovanile Gazzetta Cupma il loro interesse mi ha fatto un piacere enorme. A giugno vedremo. Comunque il progetto di una squadra giovane e italiana mi piace molto, per me sarebbe un vantaggio… Se sono pronto per una big? Mi manca continuità, ma sono cresciuto molto: credo di sì».

Il Milan ha tra le priorità del prossimo calciomercato estivo quella di rinforzare il centrocampo, bisognoso di ringiovanimento e di qualità. I nomi sul taccuino di Adriano Galliani sono tanti. Secondo quanto rivelato da calciomercato.com, il club rossonero potrebbe effettuare una vera e propria rivoluzione italiana in quel reparto. Il profilo che sembra più vicino ad approdare a Milano è Daniele Baselli dell’Atalanta, per il quale c’è già un’opzione morale dopo la trattativa imbastita a gennaio. Un altro che piace molto è Mirko Valdifiori, 28enne che sta facendo molto bene con l’Empoli. Il terzo che piace è Andrea Bertolacci, in comproprietà tra Genoa e Roma, ma che interessa tanto alla Fiorentina. L’ultimo centrocampista che viene seguito dal Milan è Josè Mauri, italo-argentino del Parma, che può presto svinvolarsi se in Emilia la situazione dovesse deflagrare. Sarà un calciomercato molto caldo per il club di via Aldo Rossi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori