Calciomercato Inter/ News, Casotti: Mandanda sostituto di Handanovic. Yaya Touré? Fantamercato… (esclusiva)

- int. Federico Casotti

Calciomercato Inter news, intervista in esclusiva a Federico Casotti: il giornalista esperto di calcio francese, direttore di goal.com in Italia, parla di alcuni obiettivi nerazzurri

mandanda_palo
Il francese Steve Mandanda, 31 anni, portiere del Marsiglia (INFOPHOTO)

Nel prossimo calciomercato l’Inter dovrà assolutamente cercare l’erede di Samir Handanovic visto che lo sloveno quasi certamente andrà via in estate. Per ora il profilo di Bardi non viene ritenuto idoneo per prendere subito il posto dell’ex Udinese, per questo l’Inter ha messo nel mirino altri portieri come Steve Mandanda, francese del Marsiglia. Federico Casotti, esperto di calcio francese e direttore di goal.com Italia, ha parlato del calciomercato dell’Inter in esclusiva per ilSussidiario.net.

L’Inter potrebbe perdere Samir Handanovic. Fattibile la promozione di Bardi ad erede dell’ex Udinese? Onestamente mi sembra improbabile come scenario visto che il giovane portiere nel Chievo non è titolare in questa stagione e nemmeno a Livorno era stato perfetto. 

Non è ancora il suo momento? Non credo, non è ancora il momento per lui, penso che debba avere maggiore spazio da titolare in qualche altra società in Serie A prima di fare il grande salto.

Nel mriino dell’Inter ci sarebbe Mandanda… Portiere importante, capitano del Marsiglia, potrebbe essere un ottimo erede di Handanovic all’Inter. Tra l’altro ha anche esperienza a livello internazionale.

Da un francese all’altro: che pensa di Toulalan? Sono convinto che nel campionato italiano possa essere molto utile all’Inter, ma non so quanto possa fare la differenza in campo europeo.

Il sogno di Mancini è Yaya Touré: rischia di non tramutarsi mai in realtà… Non scherziamo, l’ingaggio di Touré non è alla portata di nessun club italiano. E’ fantamercato e si rischia di prendere in giro i tifosi dell’Inter.

A proposito di Mancini: senza Europa potrebbe cambiare il suo destino? Può essere, anche perché per l’Inter restare senza Europa sarebbe dannoso anche alla luce degli investimenti fatti a gennaio.

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori