Calciomercato Inter/ News, retroscena Salah: ha sfiorato i nerazzurri due volte. Notizie al 2 marzo (aggiornamenti in diretta)

Calciomercato Inter, il club nerazzurro ha sfiorato Mohamed Salah in due occasioni: durante il mercato della scorsa estate, e poi a gennaio, prima di virare su Xherdan Shaqiri

02.03.2015 - La Redazione
salah_giacca
Salah, attaccante Fiorentina (Infophoto)

È senza dubbio uno dei colpi più interessanti del calciomercato di riparazione dello scorso mese di gennaio. Il nazionale egiziano si è trasferito nella Fiorentina nell’ambito dell’operazione Cuadrado con il Chelsea, e sin qui l’impatto del magrebino con il calcio italiano è stato senza dubbio esplosivo: quattro marcature e tre assist, fra cui la rete vittoria di ieri sera contro l’Inter. E pensare che proprio i nerazzurri sono stata la squadra che più si è avvicinata all’ex Chelsea prima del suo sbarco al Franchi. Come sottolineato da Tuttosport Salah ha sfiorato l’Inter la scorsa estate, prima che Mazzarri bloccasse la cessione di Guarin per Valencia, e poi a gennaio, quando l’Inter preferì virare sul nazionale svizzero Xherdan Shaqiri.

Nuovo tonfo in casa Inter. Dopo le ultime prove positive in serie, fra cui la qualificazione agli ottavi di Europa League ai danni del Celtic di Glasgow, la compagine nerazzurra cade nuovamente, e questa volta in casa, sotto i colpi della Fiorentina. Una prova che getta nuove ombre sulla squadra meneghina, che sembrava aver finalmente rialzato la testa dopo un inizio di stagione negativo, ma che evidentemente non ha ancora superato del tutto i problemi. Il noto Alberto Cerruti, prima firma de La Gazzetta dello Sport, analizza la situazione dell’Inter puntando il dito contro Roberto Mancini: «La ricaduta dei nerazzurri era annunciata – dice il giornalista ai microfoni di Radio Anch’io Lo Sporthanno sofferto col Celtic e ieri non sono stati capaci di pareggiare nonostante la superiorità numerica. Mancini è arrivato quando l’Inter era al nono posto, la situazione è ancora la stessa. Si può parlare, dunque, di mezzo fallimento».

È ad un passo dal rinnovo del contratto con l’Inter. Ieri in tribuna c’era l’agente del giocatore, Morano, che ha parlato a lungo con la dirigenza nerazzurra. Come riportato da Sportmediaset e confermato dalla Gazzetta dello Sport, Icardi è vicino a firmare il rinnovo del contratto fino al 2019 a circa 3 milioni di euro a stagione. Sicuramente un rinnovo importante per l’Inter che blinderebbe così il giocatore tanto considerato all’estero, in particolare al Chelsea di Mourinho.

È un portiere importante che non ha ancora trovato l’accordo per il rinnovo del contratto in scadenza nel 2016. Il portiere ex Udinese piace tanto alla Roma ma anche all’estero, la situazione potrebbe cambiare qualora ci fosse l’accordo per il rinnovo del contratto ma per ora non ci sono novità. In caso di addio di Handanovic, l’Inter starebbe pensando a Pepe Reina come possibile sostituto. L’ex Napoli non trova spazio a Monaco di Baviera e potrebbe lasciare il Bayern per ritornare in Italia: su di lui oltre al club partenopeo anche l’Inter.

A breve tornerà protagonista delle voci di calciomercato il centrocampista dell’Inter, Mateo Kovacic. Il calciatore della nazionale croata sta giocando poco da quando Roberto Mancini è sbarcato alla Pinetina e di conseguenza nulla sarà da lasciare al caso in occasione della finestra di mercato della prossima estate. Il giocatore ha diversi ammiratori, fra cui gli inglesi dell’Everton. Secondo la stampa croata e precisamente Sportske Novosti, gli inglesi del Merseyside sarebbero pronti a versare nelle casse di corso Vittorio Emanuele un assegno da 20 milioni di euro. Difficile comunque che tale cifra possa convincere il club nerazzurro a cedere il proprio gioiello, visto che solamente in caso di una proposta da 30 milioni di euro lo stesso talento dell’est Europa potrebbe fare le valigie.

Nuova prestazione negativa dell’attaccante dell’Inter, Lukas Podolski. Dopo l’esclusione dalla sfida dall’Europa League contro il Celtic (il giocatore non è inserito in lista), l’ex Arsenal ha avuto l’opportunità di sfidare la Fiorentina a San Siro, ma a fine match è risultato fra i peggiori in campo, in una prestazione generale tendenzialmente negativa. Al triplice fischio finale è arrivata anche la doppia strigliata firmata Mancini-Ausilio. Il tecnico nerazzurro ha ammesso: «Podolski che deve fare di più. Così non è abbastanza. Noi sappiamo che può darci molto di più». Molto simile il pensiero del direttore dell’area tecnica nerazzurra: «Podolski viene da tanti mesi dove ha giocato poco, lunedì l’ho visto bene. Eravamo contenti della prestazione di Cagliari, oggi l’allenatore lo ha riproposto con convinzione. Oggi, come tutta la squadra, si poteva fare indubbiamente meglio. Ho visto un calciatore comunque generoso, è chiaro che in una sconfitta qualcosa non ha funzionato…». Ricordiamo che Podolski si è trasferito all’Inter con la formula del prestito oneroso con diritto di riscatto, ma se dovesse continuare a collezionare tali prestazioni, farà sicuramente ritorno a Londra a giugno.

Esce nuovamente allo scoperto il direttore dell’area tecnica dell’Inter, Piero Ausilio. Il dirigente nerazzurro ha parlato ai microfoni di Sky Sport in occasione della sconfitta di ieri sera contro la Fiorentina, aggiornando la situazione relativa al rinnovo del contratto di Mauro Icardi. L’agente dell’argentino è a Milano da qualche giorno, e il prolungamento sembrerebbe ormai davvero ad un passo: «Sono stato con il suo procuratore fino a pochi minuti fa – ha confessato Ausilio – le distanze si sono ulteriormente ridotte, non parlo di tempi ma Icardi resterà con noi ancora per molto. Dybala? Leggo della valutazione di altri attaccanti che non hanno ancora dimostrato niente, Icardi già dimostrato di essere un attaccante da top club». Oggi le parti in gioco si rivedranno e con grande probabilità al termine dell’incontro ci sarà una bozza di accordo, in attesa poi di un nuovo vis-a-vis, quello definitivo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori