Calciomercato Napoli/ News, Kanté: Ora penso solo a giocare Notizie al 2 marzo (aggiornamenti in diretta)

Calciomercato Napoli, N’Golo Kantè è un centrocampista classe 1991 del Caen. Su di lui c’è il pressing del Napoli e del Marsiglia, ma il calciatore pensa solo a giocare con la sua squadra.

02.03.2015 - La Redazione
handanovic_braccia
Handanovic, portiere Inter (Infophoto)

Tra i giocatori accostati al Napoli c’è N’Golo Kantè centrocampista di grande spessore e prestigio. Ne ha parlato il calciatore come riportato da Goal.com: “Sono cose che leggo solo sui giornali. Non c’è stato nessun contatto col Marsiglia e a oggi sono un calciatore del Caen. Cercherò di finire la stagione nel migliore dei modi per la mia squadra, non ho però progetti per il futuro”. N’Golo Kantè è un centrocampista francese classe 1991 che piace a molti, su di lui ci sono diversi club e il Napoli e Marsiglia su tutti.

Il giornalista della Rai Ciro Venerato è tornato a parlare di Napoli ai microfoni di Radio Crc durante la trasmissione Si Gonfia la Rete: “Gabbiadini sa che il prossimo anno il Napoli ha già deciso di puntare su di lui perchè probabilmente andrà via Josè Maria Callejon. L’attaccante esterno spagnolo sembra ormai prossimo a lasciare il club partenopeo anche per il fatto che il suo mentore Benitez potrebbe anche lui cambiare aria.

In occasione del calciomercato estivo il Napoli interverrà per rinforzare ogni reparto, a cominciare dalla porta. Servirà un guardiano di affidamento, come fu un anno fa Reina, e il primo nome sulla lista del ds Bigon è quello di Samir Handanovic, estremo difensore dell’Inter in scadenza nel 2016, che piace molto anche alla Roma. Rinforzi attesi anche sulle corsie, con Matteo Darmian, nazionale azzurro del Torino, che piace da tempo agli azzurri e che ieri è stato visionato da vicino proprio nel match contro i granata. Infine è atteso un giocatore di qualità a centrocampo, ed il prescelto sembrerebbe essere Mario Suarez, spagnolo dell’Atletico Madrid, ormai da due anni accostato alla squadra campana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori