Calciomercato Napoli/ News, Ag.Zappacosta: In azzurro giocherebbe anche come portiere Notizie al 31 marzo 2015 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Napoli, l’agente di Davide Zappacosta, Sergio Lancini, con le sue parole avvicina il terzino dell’Atalanta alla squadra azzurra. Potrebbe essere l’erede di Christian Maggio.

benitez_dito
Rafa Benitez (Foto: Infophoto)

Tra i giocatori che potrebbero sostituire Christian Maggio nella prossima stagione, il laterale va in scadenza di contratto, c’è anche Davide Zappacosta dell’Atalanta. Il suo agente Sergio Lancini ha parlato a Radio Crc durante la trasmissione Si Gonfia la Rete: “Non ho parlato con gli interessati perchè è ancora presto. Il ragazzo so che è seguito dal Napoli e se è vero può giocare in più ruoli. Per il Napoli potrebbe giocare anche in porta. Quando giocava all’Avellino c’è stato un avvicinamento del Napoli, ma Zappacosta doveva tornare prima all’Atalanta e per questo non si chiuse. Non sente la pressione delle partite e anche altri club importanti lo stanno seguendo“.

Il futuro di Rafa Benitez si deciderà a breve, molto probabilmente il prossimo mese o comunque prima del calciomercato della prossima estate. Il tecnico spagnolo ha il contratto in scadenza al 30 giugno del corrente anno, ed è combattuto fra il rinnovo e l’addio. Secondo il giornalista di Sky Sport, Massimo Ugolini, l’allenatore di Madrid pare che deciderà in base alle proposte ricevute, e in caso di una chiamata prestigiosa potrebbe fare le valigie: «E’ ormai chiaro che lo spagnolo sia in attesa di un’offerta importante – dice il collega della tv satellitare, intervistato dai microfoni di Radio Kiss KissBenitez, quest’anno, è più distante al progetto azzurro rispetto alla scorsa stagione. Il Napoli gioca peggio dello scorso anno, ma la stagione non la considero affatto deludente».

Si avvicina il mese di aprile, periodo in cui Rafa Benitez dovrebbe finalmente svelare il proprio futuro. L’allenatore del Napoli ha il contratto in scadenza a giugno del corrente anno, e non è da escludere un suo addio, ma nemmeno una permanenza. Un’ipotesi, quest’ultima, da non scartare a priori, come ha fatto chiaramente capire il noto esperto di mercato Di Marzio, intervenuto ai microfoni di Radio Marte: «La nostalgia della famiglia può essere un fattore, ma non vedo al momento squadre su Benitez in Premier, almeno quelle di prima fascia – spiega il giornalista di Sky in Spagna chi c’è? Il Real? Non ho riscontri su questa ipotesi. Non escluderei che, non avendo grandi offerte, Benitez decida di restare o di fermarsi per un anno nel caso in cui non fosse convinto dal progetto di Benitez». L’allenatore spagnolo potrebbe quindi prolungare la propria permanenza a Castelvolturno, molto probabilmente di una sola stagione, o eventualmente fermarsi per un anno.

Il prossimo allenatore del Napoli potrebbe essere Luciano Spalletti. Il tecnico ex Zenit di San Pietroburgo è libero da qualsiasi impegno e vorrebbe rimettere piede in Italia, alla guida di un progetto ambizioso come appunto quello partenopeo. A fine campionato Rafa Benitez avrà il contratto in scadenza e lo spagnolo potrebbe salutare tutti per tornare in Inghilterra. Il nome di Spalletti non è di certo nuovo negli ambienti azzurri. Come sottolineato dal collega Alfredo Pedullà attraverso il proprio sito web, Aurelio De Laurentiis si mise sulle tracce del tecnico di Certaldo già nel , quando venne esonerato Edy Reja. Alla fine Spalletti disse di “no”, non sentendosela di rischiare la guida in corso d’opera, e pochi mesi dopo accettò la corte dello Zenit. Il Napoli, invece, ripiegò su Donadoni.

L’allenatore del Napoli, Rafa Benitez, ha parlato del proprio futuro. Il tecnico spagnolo è stato interpellato stamane dal tabloid britannico Mirror, e nell’occasione ha spiegato: «Napoli e Liverpool sono città di lavoratori, amano le proprie squadre ed insieme a loro soffrono e gioiscono. In questo sono città molto simili. Futuro? Voglio concentrarmi sul presente, possiamo ancora vincere dei trofei. Non voglio distrazioni. Parlerò con il presidente tra poche settimane e analizzeremo la situazione, ma lui già sa che farò del mio meglio per vincere trofei e finire più in alto possibile in classifica». L’allenatore degli azzurri ha il contratto in scadenza al 30 giugno del corrente anno e il suo futuro dovrebbe essere svelato a metà aprile, dopo che lo stesso compirà gli anni. Difficile una sua permanenza a Castelvolturno ma nulla sarà da lasciare al caso e molto dipenderà dalle offerte pervenute.

Il Napoli potrebbe saccheggiare l’Empoli in occasione del calciomercato della prossima estate. Diversi i giocatori del club toscano che si sono distinti nel corso della stagione, a cominciare naturalmente da Mirko Valdifiori. Il 28enne regista di centrocampo si è guadagnato la casacca della nazionale italiana a suon di grandi prove, e il Napoli ha già presentato una proposta concreta pari a 6 milioni di euro. Come sottolineato da Sportitalia, il ds Bigon starebbe seguendo anche Mario Rui, terzino sinistro portoghese, anch’egli protagonista in campionato. Il Napoli proverà la doppia operazione mettendo sul piatto una decina di milioni di euro circa, ma dovrà essere abile a superare una concorrenza agguerrita capitanata in particolare da Milan e Fiorentina.

In occasione del calciomercato della prossima estate il Napoli si rinforzerà sulle corsie. A destra c’è un Christian Maggio che potrebbe dire addio a breve, alla luce del contratto in scadenza al 30 giugno e delle molte avance ricevute, leggasi Inter. Il nome caldo, come sottolineato dalla redazione di Sportitalia, è quello di Davide Zappacosta, laterale classe 1991 dell’Atalanta e della nazionale italiana Under-21. Il ragazzo è sul taccuino delle big ormai da un paio d’anni a questa parte, da quando cioè giocava fra le fila dell’Avellino. Ora sulle sue tracce vi sarebbe il Napoli, con la Roma che segue a ruota. Alla finestra anche Inter, Milan e Juventus, altre squadre che potrebbero rinforzare le corsie nei mesi estivi.

Non si può certo dire che quella in corso sia una buona stagione per Jorginho. Il centrocampista italo-brasiliano sta trovando poco spazio con mister Rafa Benitez e quando è sceso in campo raramente ha convinto. Più volte si è parlato del suo riscatto, infatti il cartellino del giocatore è in comproprietà tra il Napoli ed il Verona e sono emersi più volte dubbi sulla possibilità che gli azzurri lo trattengano o meno. Alfredo Pedullà, noto esperto di calciomercato, negli studi di Sportitalia ha rivelato che nonostante l’annata negativa Jorginho verrà riscattato dal Napoli e che mancano solo alcuni dettagli da definire: “La società partenopea sta sciogliendo le ultime riserve legate all’acquisizione della seconda metà del centrocampista classe 1991. Nel gennaio del 2014 la somma per il riscatto era stata fissata in 5 milioni di euro (importo identico a quello della prima operazione). Possibile che ci sia una rivisitazione leggermente al ribasso e che nelle casse del Verona finisca quindi una cifra tra i 4,5 e i 5 milioni”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori