Calciomercato Inter/ News, Boatto: dopo Handanovic un italiano. Dani Alves-Gignac, uno sì (esclusiva)

- int. Giuseppe Boatto

Calciomercato Inter news, ultime notizie: intervista a Giuseppe Boatto in esclusiva per ilsussidiario.net. A tema il possibile erede di Handanovic e qualche colpo estivo low-cost

cossu_handanovic
(INFOPHOTO)

L’Inter potrebbe perdere Samir Handanovic nel calciomercato estivo ma secondo le ultime notizie sono già pronti i piani di salvataggio per la porta: uno conduce a Petr Cech, riserva di lusso nel Chelsea dell’amico Mourinho. Attenzione anche all’idea Daniel Alves: il brasiliano è in scadenza di contratto con il Barça e potrebbe rinforzare la fascia destra. Un altro possibile acquisto a parametro zero è Pierre-André Gignac, centravanti francese del Marsiglia autore di 20 gol quest’anno. Di questi ed altri temi abbiamo discusso con l’intermediario FIFA Giuseppe Boatto, nell’intervista sul calciomercato dell’Inter in esclusiva per ilsussidiario.net.

Sarà Petr Cech il portiere della prossima Inter? Non vedo perché una nazionale come l’Italia, che ha sempre avuto grandi portieri, debba guardare all’estero. L’Inter potrebbe pensare a Sportiello, Consigli, Marchetti, soprattutto a Perin che per rapporto qualità-prezzo sarebbe l’ideale.

Idea Daniel Alves a parametro zero: colpo fattibile? Non credo, giocatori che come lui hanno vinto tutto non saranno molto interessanti a venire in Italia, per rimettersi in discussione in una squadra che deve ricostruire come l’Inter attuale. Non penso che Alves abbia quella fame calcistica che serve ai nerazzurri.

Gignac ha qualche anno e trofeo in meno: lui potrebbe andar bene? Sì, lo ritengo un attaccante adatto per il gioco dell’Inter, i calciatori francesi poi hanno sempre fatto bene in Italia, anche più di quelli spagnoli.

Andreolli lascerà l’Inter nel calciomercato estivo? E’ tornato da due anni e ha sempre giocato poco, pur non avendo davanti dei mostri sacri. Per certi versi Andreolli ha seguito il percorso di Acerbi, che si è affermato al Chievo e faticato al Milan. Fossi in lui sceglierei un’altra squadra dove continuare la carriera e giocare di più; è anche vero che Andreolli è cresciuto nel vivaio dell’Inter e per questo può far comodo.

Podolski tornerà all’Arsenal al termine del prestito? Credo che non sarà riscattato, sono pochi gli acquisti del calciomercato invernale che lasciano un segno profondo. L’unico in questo campionato è stato Salah che Montella sta valorizzando nel migliore dei modi.

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori