Calciomercato Roma/ News, il Wolfsburg mette le mani su Astori Notizie al 2 aprile 2015 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Roma, il difensore ex Cagliari Davide Astori non è detto che sia riscattato dai giallorossi. La stagione non ha convinto del tutto. Su di lui c’è il pressing del Wolfsburg.

Pjanic_infortunio
Miralem Pjanic, centrocampista Roma (Infophoto)

La stagione di Davide Astori vive di luci e di ombre, il difensore centrale ex Cagliari ha avuto tante occasioni per scendere in campo senza però riuscire a entusiasmare gli animi del popolo giallorosso. Il calciatore è in prestito con diritto di riscatto dai sardi e la sensazione è che questo non sia automatico. Attenzione poi perchè sul centrale, secondo quanto riporta TuttoMercatoWeb, c’è il forte pressing del Wolfsburg pronto a offrire una cifra importante.

C’è la fila per Andrea Bertolacci, centrocampista che è in comproprietà tra Genoa e Roma. Il ragazzo sta giocando l’ennesima buona stagione che gli è valsa una maglia da titolare con la nazionale di Antonio Conte. Secondo quanto riportato da TuttoMercatoWeb pare che sul centrocampista ci siano Everton, Amburgo e Valencia. Attenzione perchè Bertolacci piace anche in Italia a Juventus, Fiorentina e Milan. Difficile pensare che la Roma se lo lasci scappare, ma dovrà affrettarsi per non rischiare che il Genoa ceda la sua metà.

Tra i pupilli di Rudi Garcia c’è quel centrocampista asse del reparto di mezzo nel suo Lille. Si tratta di Rio Mavuba, francese in scadenza di contratto che potrebbe davvero fare molto comodo ai giallorossi. Rappresenterebbe un colpo alla Seydou Keita, a basso costo ma dalla sicura affidabilità e dall’esperienza internazionale. Il calciatore ha parlato come riporta Calciomercato.it: “Non sarei contrario a un’esperienza all’esterno, ma non sono pronto ad andare ovunque. Sto cercando un progetto che corrisponda alle mie ambizioni”. Di certo gli farebbe piacere tornare a giocare per il tecnico francese.

Sono molti quelli convinti che la Roma farà un nuovo sacrificio durante il calciomercato estivo. Il prescelto sembrerebbe essere Miralem Pjanic, centrocampista della nazionale bosniaca che ha moltissimi estimatori. Il ragazzo piace in particolare al Barcellona ma attenzione anche ad altre big come il Paris Saint Germain, il Real Madrid e le due di Manchester. Notizie che però sembrano cozzare con la realtà, per lo meno, stando ad ascoltare le parole dello stesso Pjanic. Parlando poco fa al canale ufficiale Youtube della Roma, l’ex Lione ha dichiarato: «Sono quasi 4 anni che vivo e gioco nella Roma, in questa città bellissima che ho imparato ad amare. Non smetto di impegnarmi ogni giorno in allenamento per ripagare gli sforzi della mia famiglia e la fiducia dei tifosi. Quando sono arrivato a Roma qualcuno mi ha definito ‘Giotto’, ma il soprannome che amo di più è quello che mi ha dato il capitano Francesco Totti: ‘Il Piccolo Principe’».

Il calciomercato estivo si avvicina sempre più e la Roma potrebbe dare vita ad una nuova cessione eccellente. Dopo aver venduto i vari Benatia, Osvaldo e Lamela, il club giallorosso sarà costretto a cedere un big per ottenere un po’ di liquidità. Il prescelto sembrerebbe essere Miralem Pjanic, nazionale bosniaco ex Lione. Il ragazzo dell’est Europa sta vivendo un’involuzione in questi ultimi mesi, in linea con il resto della squadra, e a giugno potrebbe decidere di cambiare casacca per il definitivo salto di qualità. Fra le squadre maggiormente interessate a Pjanic vi è il Barcellona; stando a quanto sottolineato dal Mundo Deportivo il ds Ariedo Braida ha stilato un elenco di papabili fra cui figura appunto anche il giallorosso. In caso di matrimonio, Pjanic ritroverebbe in Catalogna l’ex tecnico Luis Enrique.

Ha lasciato per l’ennesima volta la Roma durante il calciomercato di riparazione dello scorso mese di gennaio. L’attaccante italiano è tornato al Genoa e nella capitale non ci rimetterà più piede per via del contratto in scadenza. Un’esperienza difficile quella del bomber partenopeo nella Città Eterna, come confessa lo stesso stamane ai microfoni de La Gazzetta dello Sport: «Ricordo che Sabatini alla prima conferenza disse che Borriello era un problema. Sono arrivati Osvaldo, Destro, Borini, Doumbia, e io, senza essere mai stato valutato sul campo, ero sempre la terza o quarta punta. Eppure il primo anno fu eccellente. Ricordo una statistica che diceva che tra Batistuta, Balbo, Völler e Totti io avevo una media gol migliore nei primi sei mesi in giallorosso. Poi via Ranieri, e dentro Montella, con Totti centravanti, lì è iniziato il declino. Già lo scorso anno volevo tornare al Genoa, dove avevo realizzato 12 gol. Ho pure insistito pensando che avrei fatto almeno 15 reti e sarei potuto andare al Mondiale. Però Destro era k.o. e non mi hanno lasciato partire. Quando s’è infortunato Totti ho giocato 8 delle 10 partite vinte consecutivamente, segnando il gol della decima. Una soddisfazione personale». Quest’anno, poi, una nuova bocciatura, nonostante lo stesso Borriello non sia stato praticamente mai utilizzato da mister Rudi Garcia: «La mia bocciatura senza neanche un minuto giocato? Mi fa piacere che qualcuno noti la cosa – ha proseguito l’ex Juventus – vorrei avere avuto quantomeno la possibilità di sbagliare, ma tutti sono liberi di fare le loro scelte. Io sono rimasto a Roma anche per far cambiare idea a qualcuno, ma battevo contro un muro».

È uno dei nomi più ricorrenti per quanto riguarda il calciomercato di casa Roma. L’estremo difensore della nazionale ceca dovrebbe lasciare il Chelsea al termine della stagione in corso, complice il ritorno a Londra del talentuoso Courtois. Molte le società che gli fanno la corte, a cominciare appunto dai giallorossi, che a giugno si assicureranno un nuovo guardiano per sostituire De Sanctis e il polacco Skorupski. Stando alle ultime indiscrezioni circolanti, i Blues non si opporranno alla partenza di Cech, ma in cambio vogliono un assegno da 14 milioni di euro. Una cifra sicuramente non indifferente, derivante però dalle molteplici avance nei confronti dello stesso portiere, che oltre alla Roma piace anche a Inter, Napoli, Arsenal, Liverpool e infine Real Madrid.

In casa Roma si pensa ovviamente a rinforzare la fascia sinistra visto che Cole non sta facendo bene e nel mirino ci sarebbe il giocatore tedesco dell’Amburgo Dennis Aogo, classe ’87, che piace molto ai dirigenti giallorossi. Si tratta di un calciatore molto dotato fisicamente con il contratto in scadenza nel 2017 che già in passato è stato accostato ai club italiani. Non sarà sicuramente facile strappare il calciatore ai club tedeschi ma la Roma ci sta già provando.

Durante il calciomercato della prossima estate la Roma potrebbe puntare su un nuovo costo zero. Nel mirino dei giallorossi vi sarebbe infatti Rio Mavuba, mediano della nazionale francese di proprietà del Lille. Il 31enne è in scadenza di contratto al 30 giugno di quest’anno, e nelle scorse ore ha rilasciato parole d’amore nei confronti del suo ex allenatore, Rudi Garcia. Come da indiscrezioni circolanti in Inghilterra, il giocatore ha però altri estimatori, soprattutto in Premier League. Sembra infatti che anche il Manchester United e l’Arsenal abbiano puntato i propri fari sul transalpino e non è da escludere che a breve possano presentare una proposta concreta.

È finalmente pronto. L’attaccante della nazionale colombiana, trasferitosi a Roma durante il calciomercato dello scorso mese di gennaio, partirà dal primo minuto nella sfida in programma sabato contro il Napoli, gara valida per il campionato di Serie A. Per la prima volta l’ex Cagliari si vedrà fra i titolari, chiaro indizio che l’infortunio è ormai alle spalle. E sabato Ibarbo troverà una delle sue vittime preferite, i partenopei, squadra che lo stesso sudamericano ha affrontato a novembre con la casacca rossoblu, sfoderando una grande prestazione. Roma-Napoli sarà un match Champions, visto che chi vince rimane in corsa per l’Europa che conta: chissà che Ibarbo non riesca a conquistarsi il riscatto con una grande prestazione.

Era arrivato un po’ a sorpresa in prestito alla Roma negli ultimi giorni del calciomercato invernale per puntellare una difesa alle prese con diversi infortuni, ma l’argentino non ha convinto e a fine stagione verrà rispedito al Catania. A rivelarlo è Tuttomercatoweb.com. Il futuro del giocatore potrebbe essere lontano dall’Italia e più precisamente in Inghilterra, dove il Queens Park Rangers lo avrebbe messo nel mirino per la prossima stagione. Spolli dovrebbe lasciare definitivamente il calcio italiano alla ricerca di una nuova avventura che possa rilanciarlo dopo un’annata negativa. La Roma ha bisogno di ben altri giocatori per costruire un reparto difensivo di alto livello e poter lottare per lo Scudetto assieme alla Juventus.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori