Calciomercato Napoli / News, Fedele controcorrente: Higuain non verrà ceduto. Notizie al 25 Aprile 2015 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Napoli, in occasione del mercato della prossima estate, il bomber degli azzurri, Gonzalo Higuain, potrebbe fare le valigie: la pensa però diversamente Enrico Fedele

Higuain_Dortmund
Gonzalo Higuain, attaccante del Napoli (Foto Infophoto)

Fra i vari giocatori che potrebbero lasciare il Napoli durante il calciomercato estivo, vi è in cima alla lista Gonzalo Higuain. La stella della nazionale argentina non rimarrebbe al San Paolo un’altra stagione lontano dalla Champions League, e di conseguenza, qualora la squadra si qualificasse dal quarto posto in giù, prenderebbe in seria considerazione l’addio. La pensa però diversamente Enrico Fedele, noto procuratore, che intervistato dai microfoni di Radio Marte ha parlato così del futuro dell’ex attaccante del Real Madrid: «So che molte volte sono criticato, ma cerco sempre di essere sincero. Higuain via se viene Mihajlovic? Assolutamente no, l’argentino vestirà la maglia azzurra anche l’anno prossimo. Il Pipita ha un contratto e De Laurentiis non ha alcuna intenzione di cederlo. Questa è sicuramente una bella notizia per tutti i supporters azzurri».

Anche il direttore sportivo dell’Atalanta, l’ex Napoli Pierpaolo Marino, ha detto la sua sul futuro del club partenopeo, a cominciare da quello di Rafa Benitez e dell’attaccante Gonzalo Higuain. Il tecnico spagnolo sembrerebbe destinato a fare le valigie indipendentemente dall’accesso alla prossima Champions League, mentre per il Pipita sarà decisiva l’Europa che conta. «Se il Napoli farà la Champions – dice il dirigente dei nerazzurri ospite presso gli studi di Sportitalia resterà sicuro. Futuro Benitez? Le sensazioni non sono positive. Mihajlovic e Montella sono bravi allenatori». Fra Mihajlovic e Montella sembrerebbe attualmente in pole position l’allenatore della Sampdoria, che ha il contratto in scadenza a giugno e pare abbia già raggiunto un accordo di massima con il patron Aurelio De Laurentiis.

Lunedì ci sarà un incontro importante tra Aurelio De Laurentiis e Rafa Benitez con quest’ultimo che dovrà discutere del contratto con il Napoli in vista della prossima stagione. Si tratterà di capire se il tecnico iberico avrà ancora voglia di restare a Napoli e continuare il progetto in vista del prossimo anno o se andrà via per mancanza di progetto da parte del numero uno dei partenopei. Attenzione alla situazione di Mihajlovic che ha trovato l’accordo con il Napoli e aspetta da tempo di capire le intenzioni di De Laurentiis che non si è ancora arreso all’idea di perdere Benitez.

Lascerà il Napoli durante il calciomercato estivo e la panchina partenopea verrà affidata con grande probabilità a Sinisa Mihajlovic. L’attuale tecnico della Sampdoria, il cui contratto scadrà al 30 giugno del corrente anno, e in pole position per sostituire l’allenatore spagnolo. De Laurentiis ha già avuto diversi colloqui con il serbo e l’operazione sembrerebbe vicina alla chiusura. Sullo sfondo rimane il sogno Jurgen Klopp, che difficilmente però sbarcherà a Castelvolturno visto che lo vogliono squadre davvero prestigiose come il City e il Bayern Monaco. Niente da fare anche per Conte, che continuerà a guidare l’Italia fino all’estate del 2016.

In casa Napoli continua a tenere banco la questione riguardante il futuro della panchina. Rafa Benitez ha il contratto in scadenza al 30 giugno di quest’anno, fra poche settimane, e sembra destinato a dire addio agli azzurri indipendentemente da come si chiuderà la stagione. L’allenatore spagnolo vuole infatti investimenti importanti per conquistare lo scudetto, ma De Laurentiis non sembra poterseli permettere. Del futuro della panca del Napoli ne ha parlato anche Diego Armando Maradona jr, figlio del noto Pibe de Oro, che interpellato dai microfoni di Radio Punto Zero ha ammesso: «Benitez aveva promesso un Napoli più internazionale e credo che questo obiettivo sia stato raggiunto. Se Benitez dovesse andare via sarebbe una grande perdita e per scaramanzia non voglio parlare di futuri allenatori. Detto questo, devo anche riconoscere che Mihajlovic, come Klopp o Pellegrini, è un grande allenatore».

Il nome di Bruno Uvini torna ad animare le cronache di calciomercato di casa Napoli. Il centrale di difesa dei partenopei è tornato al San Paolo durante il mercato di riparazione di gennaio, e nonostante qualche tentativo di offerta, alla fine il ragazzo è rimasto a Castelvolturno. Nei prossimi mesi potrebbe fare nuovamente le valigie visto che, come sottolineato dai colleghi di Tuttomercatoweb, il ragazzo è nel mirino dello Sporting Lisbona. Il club lusitano avrebbe già fatto un tentativo in inverno ed ora è tornato alla carica maggiormente convinto. Il 23enne calciatore non ha trovato molto spazio a Napoli dal 2012 ad oggi ed è quindi molto probabile che la società lo ceda a titolo definitivo.

Comunque si chiuderà la stagione in corso, Rafa Benitez dirà addio al Napoli. E’ questa la sensazione circolante negli ambienti partenopei al 25 aprile 2015. Il tecnico spagnolo attende di conoscere il business plan, gli investimenti per la prossima stagione, ma difficilmente De Laurentiis riuscirà ad accontentare l’ex Chelsea, che vuole top player per il salto di qualità. Ecco che quindi le strade dei due si separeranno a fine stagione, con il Napoli che ha già preso contatti con Mihajlovic. Situazione diversa invece per Higuain, che potrebbe rimanere al San Paolo ma solo nel caso in cui il club riuscisse a conquistare l’accesso alla prossima Champions League: servirà almeno il terzo posto o la vittoria in Europa League.

E’ un Napoli già attivo sul fronte del calciomercato. Tante idee e tante trattative all’orizzonte,  ma c’è un grosso nome in particolare che sta catalizzando l’attenzione dei tifosi partenopei: trattasi di Ciro Immobile. Come evidenziato da calciomercato.com Ciro Immobile sarebbe interessato ad approdare al Napoli, squadra per la quale ha sempre tifato. L’ex calciatore dei granata non ha mai nascosto l’amore che prova verso il club azzurro, nemmeno durante la sua avventura tedesca quando a più riprese ha mostrato attaccamento in favore della squadra di Benitez. Chi lo vuole dovrà sicuramente effettuare una proposta convincente visto che soltanto lo scorso anno il Dortmund ha dovuto sborsare oltre 18 milioni di euro per assicurarsi le prestazioni dell’attaccante del Torino. Sulle tracce del ‘biondo’ va registrato anche l’interesse del Liverpool ma è chiaro che per Immobile la priorità resta l’Italia. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori