Calciomercato Roma/ News, Liverpool e Barcellona su Pjanic Notizie al 3 aprile 2015 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Roma, nonostante le parole di oggi Miralem Pjanic sembra destinato a partire nella prossima stagione. Su di lui continua a esserci il forte pressing di Barcellona e Liverpool.

luizadriano_shakhtar
Luiz Adriano (sinistra), 27 anni, attaccante brasiliano (dall'account Twitter ufficiale @FCShakhtar)

Rimangono molti punti interrogativi sul futuro di Miralem Pjanic nonostante il centrocampista bosniaco abbia sottolineato anche oggi la sua volontà di rimanere nella capitale. Come riporta SportMediaset pare che Liverpool e Barcellona siano molto forti sul talentuoso centrocampista che in questa stagione ha incontrato diverse difficoltà nel suo rendimento. Questo anche perchè schierato in un centrocampo a tre come mezzala, fuori dalla sua normale voglia di svariare come trequartista. Pjanic sembra destinato quindi alla cessione, un calciatore pronto a essere sacrificato per fare mercato.

A giugno i giallorossi dovranno risolvere anche la questione Andrea Bertolacci. Il centrocampista è in comproprietà con il Genoa e vista l’abolizione di questo particolare tipo di transizione, non si potrà rinnovare. Il calciatore ha rilasciato un’intervista al Corriere dello Sport in cui ha parlato del suo futuro: “Ho avuto l’occasione di ritornare alla Roma quando c’era Luis Enrique, ma preferi rimanere a Lecce per giocare e non sono pentito. Voglio giocare ed essere protagonista, non mi piace stare in disparte. Al momento sono concentrato solo sul Genoa, mi piace pensare a una cosa per volta. Vediamo in estate cosa accadrà“.

Kevin Strootman è ancora fermo per un problema al ginocchio, ma a breve dovrebbe recuperare al 100% la condizione fisica. Su di lui continua a esserci il forte pressing del Manchester United. Secondo il Manchester Evening News pare che le priorità espresse da Louis van Gaal per il centrocampo della prossima stagione siano proprio rappresentate dall’olandese della Roma e dal francese della Juventus Paul Pogba. Aspettiamo di vedere quale sarà l’offerta anche perchè i capitolini preferirebbero sacrificare altri giocatori prima di Strootman.

In cima alla lista dei desideri della Roma per il calciomercato della prossima estate c’è Luiz Adriano. L’attaccante della nazionale brasiliana di proprietà dello Shakhtar di Donetsk è stato seguito a lungo a gennaio, prima che i giallorossi virarono su Seydou Doumbia. Fra pochi mesi, però, l’idea tornerà sicuramente d’attualità visto che pare che la Roma abbia già un accordo di massima con l’attaccante della selecao. C’è poi un’altra teoria che vede i giallorossi aspettare fino al gennaio del , fra poco meno di un anno, quando cioè il contratto del giocatore scadrà definitivamente e lo stesso potrà sbarcare a costo zero a Trigoria. Una strategia che utilizzò il Milan con Honda, dopo i continui rifiuti da parte del CSKA Mosca di cedere il giapponese in estate nonostante il contratto scadesse pochi mesi dopo.

In occasione del calciomercato della prossima estate la Roma potrebbe cambiare allenatore. Rudi Garcia vorrebbe rimanere nella capitale ma in caso di mancato accesso alla prossima Champions League, i vertici aziendali potrebbero optare per un colpo di spugna. Diversi gli allenatori accostati alla Lupa in queste ultime settimane, a cominciare dal commissario tecnico della nazionale italiana Antonio Conte. L’attuale ct degli azzurri potrebbe dire addio alla Nazionale alla luce delle recenti polemiche scoppiate dopo l’infortunio di Marchisio. Una figura che però non sembra piacere al giornalista sportivo Sandro Bernardini, che parlando ai microfoni dell’emittente radiofonica Rete Sport ha ammesso: «Conte alla Roma? No, non lo vorrei. Non mi piace come personaggio, come allenatore lo apprezzo tanto».

Fra i principali obiettivi della Roma per il calciomercato della prossima estate vi è senza dubbio Bruno Peres. Il terzino destro del Torino sta vivendo una grande stagione fra le fila granata, la prima in Serie A, e i giallorossi se ne sarebbero letteralmente innamorati, vista anche la necessità di innestare le corsie con elementi di qualità. La Roma si sarebbe fatta avanti concretamente con una proposta pari a 8 milioni di euro, e stamattina il procuratore di Bruno Peres, Bernando Silva, ha commentato il tutto così ai microfoni di Tuttosport: «Offerta della Roma? Sono andato in Italia a gennaio proprio per discutere quella proposta, ma il Torino valuta il giocatore 13 milioni di euro. Bruno Peres lascerà al 100% il Toro in estate, ma bisogna capire se andrà alla Roma o in un altro grande club europeo. E’ il miglior terzino destro della Serie A».

Continua ad animare le cronache di calciomercato di casa Roma, il centrocampista Miralem Pjanic. Il nazionale bosniaco non sta vivendo una stagione idilliaca e secondo molti a fine stagione potrebbe essere sacrificato per fare cassa. Sembra però pensarla diversamente il diretto interessato, che intervistato stamane dal quotidiano La Repubblica ha ammesso: «Sapevo che Barcellona, Psg e Bayern mi cercavano quando rinnovai con la Roma, ma qui iniziavo a stare bene. Quando ami il posto dove sei, il club e i tifosi hai voglia di restare, anche se su di me si diceva di tutto. No, non sono pentito». Si parla spesso e volentieri anche di avance da parte del Manchester City, dove gioca il connazionale e amico di Pjanic, Edin Dzeko. A riguardo però l’ex Lione confessa: «È vero, mi piacerebbe giocare con Dzeko. E lui mi ha detto che la Serie A gli piace e che segue sempre la Roma. Mi piacerebbe che potesse venire».

, oltre ad essere uno dei più grandi attori italiani, è anche un appassionato di calcio e tifoso della Roma. Stamattina è stato intervistato dai microfoni de La Gazzetta dello Sport per analizzare il momento di preoccupante flessione dei giallorossi, e a riguardo Verdone ha puntato il dito contro le strategie sbagliate nelle ultime finestre di trattative: «La Roma ha bucato gli ultimi acquisti – dice Verdone – Perché è stato ceduto Destro? Non capisco. L’hanno ucciso sportivamente e psicologicamente, facendogli giocare 8 minuti a gara, liquidandolo come una “pippa” e dimenticandosi quanti gol aveva fatto prima. Qui invece si brucia sempre tutto subito. Lamela, ad esempio: fossi stato in Pallotta l’avrei tenuto, poteva diventare un fenomeno. Anche Borini non andava venduto. Per prendere poi chi? Iturbe. Funziona in una piccola squadra, dove non c’è pressione, la sua dimensione è quella. Roma è una piazza delicata. E infatti non riesce ad esprimersi». E a fine stagione, in caso di esclusione dalla Champions League, c’è il forte rischio che Rudi Garcia venga esonerato per lasciare spazio ad un nuovo arrivato, magari il ct della nazionale italiana Antonio Conte: «Cambiare Garcia? Non lo so, voglio vedere i risultati a fine stagione. Se la Roma non andrà in Champions, saranno dolori veri. Ci saranno tanti soldi in meno e un mercato in tono minore. Conte? Per ora abbiamo Garcia, tifiamo per lui. Poi faremo i conti e vedremo un po’ tutto…».

La Roma sfrutterà il calciomercato della prossima estate per rinforzarsi in particolare sulle corsie. L’emergenza maggiore sembrerebbe essere quella della corsia mancina, dove Federico Balzaretti appenderà le scarpe al chiodo dopo anni in cui gli infortuni lo hanno falcidiato. In uscita c’è anche Ashley Cole, visto che il nazionale inglese non ha brillato e per lui dovrebbero aprirsi le porte della Major League Soccer. Tanti i nomi accostati al club capitolino in queste ultime settimane, a cominciare da Adriano, brasiliano del Barcellona che la Roma segue orma da un anno a questa parte. Negli scorsi giorni è invece spuntata l’idea Aogo, 28enne calciatore dello Schalke 04, che la Lupa e le big italiane seguono fin dai tempi dell’Amburgo.

L’Inter ha un caso spinoso da risolvere presto e riguarda il futuro di Samir Handanovic, il cui contratto scade nel giugno 2016 e va dunque rinnovato al più presto per non essere costretti a cederlo già in estate o perderlo persino a parametro zero nella prossima. Marco Fassone, direttore generale del club nerazzurro, ai microfoni di Tuttosport ha spiegato qual è la situazione: “È una questione da risolvere con urgenza. Nei prossimi giorni torneremo a parlare col suo agente, ma dobbiamo capire cosa vuole fare Samir: noi non possiamo però rimanere la prossima stagione con il portiere titolare con il contratto in scadenza“. La Roma, interessata ad acquistare un portiere nella prossima finestra di calciomercato, monitora ciò che avviene attorno ad Handanovic e potrebbe presto decidere di lanciarsi all’assalto se l’Inter non dovesse riuscire a trovare un accordo per il prolungamento del contratto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori