Calciomercato Milan/ News, Di Stefano sicuro: con nuovi investitori squadra subito competitiva. Notizie al 4 Aprile 2015 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Milan, il noto giornalista di Sky Sport, Peppe Di Stefano, ha parlato della situazione societaria dei rossoneri, e della possibilità che la vendita avvenga in tempi brevi

berlusconiapplaudeR439
Infophoto

Il Milan potrebbe essere ceduto ad un investitore straniero al termine del campionato in corso. Alla finestra vi sono una serie di imprenditori asiatici, a cominciare da Bee Taechaubol, thailandese, e Richard Lee, cinese; entrambi starebbero costituendo una cordata d’alta finanza per assicurarsi il club di via Aldo Rossi. Sarebbe una vera e propria svolta per il Milan, che potrebbe tornare competitivo fin da subito, come afferma anche il noto Peppe Di Stefano, giornalista sportivo di Sky Sport: «Se l’acquirente dovesse essere Mr. Bee, Galliani e Barbara Berlusconi resterebbero al loro posto almeno per un altro anno. Diverso il discorso se dovesse esserci un cambiamento rapido. Se arriva denaro inevitabilmente cambierebbero gli equilibri. Se in estate arrivassero 300 milioni il Milan potrebbe tornare competitivo in campionato, cosa che ora come ora sarebbe impensabile».

Permanenza agli sgoccioli quella di De Jong in casa Milan. Il centrocampista della nazionale olandese farà le valigie a fine stagione, alla luce del contratto in scadenza. Durante il calciomercato estivo cambierà casacca e sono molte le squadre che lo vogliono. In cima alla lista delle pretendenti c’è il Manchester United, dove De Jong ritroverebbe l’ex ct orange Van Gaal. In Italia, invece, il mastino olandese è ambito dalla Juventus, che sogna il nuovo “scippo” a costo zero dopo Pirlo. L’ultima squadra interessata è invece il club turco del Trabzonspor, come riportato in queste ore da Millyet. Difficile comunque che la società di Trebisonda possa impensierire i Red Devils o la Vecchia Signora.

Fra i tecnici papabili per la panchina del Milan 2015-2016, vi è anche Maurizio Sarri. L’allenatore dell’Empoli sta vivendo una grande stagione in Toscana, guidando un gruppo di calciatori di talento e italiani. Del futuro del tecnico ne ha parlato Corsi, presidente dell’Empoli, intervistato stamane dai microfoni di Tuttosport: «Galliani? Abbiamo un rapporto cordiale e rispettoso. Non abbiamo approfondito il discorso Sarri, mi ha solo espresso il suo apprezzamento e so che lo ha fatto anche con Maurizio. Noi vorremmo che il tecnico restasse perché incarna il nostro modo di intendere il calcio. Ma non sono un presidente che fa barricate o vende allenatori. Vedremo di risolvere la situazione con buonsenso. Anche se posso assicurarvi che ora Sarri è concentrato sull’Empoli: sta valutando se e quando lanciare nuove promesse del nostro vivaio». Oltre a Sarri, fra i candidati per la panchina del Milan vi sono anche Montella, Conte, Spalletti e infine Mihajlovic.

Interessante idea di calciomercato in casa Milan. Il club rossonero starebbe pensando al giovane talento del Palermo, Andrea Belotti, classe 1993 facente parte della nazionale under-21 azzurra. Come sottolineato dai colleghi di Calciomercato.com, il gioiello dei siciliani verrà osservato da vicino quest’oggi nel match in programma fra Palermo e Milan allo stadio Renzo Barbera. Il ragazzo si è sempre dichiarato un tifoso rossonero doc e il Diavolo vorrebbe ripartire dai giovani di talento, qualità e soprattutto italiani. Un eventuale arrivo che sarà legato alle partenze. Mattia Destro potrebbe non essere riscattato dalla Roma, e attenzione anche al futuro di El Shaarawy e Honda, che potrebbe essere lontano da Milanello.

Ancora qualche mese poi il Milan potrebbe subire una storica rivoluzione. Dopo trent’anni di presidenza Silvio Berlusconi, il club di via Aldo Rossi sembra destinato a passare in mani straniere. Una scelta puramente economica visto che il calcio è divenuto ormai troppo dispendioso e se il Milan vuole tornare a primeggiare in Europa e nel mondo ha bisogno di liquidità. Alla finestra vi sono il cinese Richard Lee e il thailandese Bee Taechaubol, entrambi uomini di affari che starebbero costituendo una cordata per rilevate in toto via Aldo Rossi. Qualora il cambio di proprietà si verificasse, il Milan subirà una profonda rivoluzione che dovrebbe toccare anche Adriano Galliani. Lo storico ad potrebbe infatti lasciare Milanello dopo circa 30 anni per iniziare una nuova avventura. A riguardo, nelle ultime ore, sta circolando una clamorosa ipotesi Monza: clicca qui per approfondire l’argomento.

Ascerà il Milan durante il calciomercato della prossima estate. Il centrocampista ha chiesto di non essere convocato per i prossimi impegni, non rientrante nei progetti di allenatore e società. A giugno sarà addio e il nazionale ghanese dovrebbe lasciare l’Italia per la terza volta. Per lui potrebbero riaprirsi le porte della Premier League inglese, dove ha indossato le maglie del Portsmouth e del Sunderland, ma attenzione anche alla Major League Soccer, la nuova El Dorado del calcio. In passato vi sarebbero già stati dei contatti con i New York Red Bulls e i Galaxy di Los Angeles. Insieme a Muntari anche Essien, suo connazionale e compagno di reparto, farà le valigie, e anche l’ex Chelsea potrebbe sbarcare negli Stati Uniti.

Nonostante le classiche smentite di rito, proseguono le indiscrezioni circa la cessione del Milan. Negli scorsi giorni ha rubato la scena Richard Lee, imprenditore di Hong Kong, pronto a mettere insieme una cordata per acquistare via Aldo Rossi. Una notizia che ha risvegliato l’interesse del noto Bee Taechaubol, manager thailandese, che secondo La Gazzetta dello Sport avrebbe rilanciato in queste ore con una nuova proposta. Si partirà dall’acquisto del 60% del Milan in cambio di circa 500 milioni di euro (una cifra comunque ancora da stabilire), con la proprietà che sarà gestita da un fondo di investimento in cui vi saranno diverse figure della finanza, fra cui anche la Doyen Sports Investments. Bee vorrebbe poi Paolo Maldini a ruolo di dt, e Barbara Berlusconi come responsabile marketing, mentre Galliani resterebbe al suo posto ma solo per fare da traghettatore. La vera novità si chiama Pablo Victor Dana, imprenditore che vive e lavora a Dubai e che conosce già Berlusconi: sarebbe lui il nuovo ad ufficiale del Milan. L’operazione potrebbe entrare nel vivo nelle prossime settimane, ma molto probabilmente non prima delle elezioni amministrative del prossimo 31 maggio.

Nuova idea di calciomercato in casa Milan in vista della prossima estate. Stando alle ultime voci di mercato rilanciate dai media, i rossoneri starebbero pensando a puntellare la difesa, con cessioni e acquisti mirati. Il nome caldo è quello di Simon Kjaer, danese classe ’89. Il difensore centrale dotato di grande fisico (1.90 cm per 86 kg)ha già vestito le maglie di Palermo e Roma in Italia, dal 2013 è diventato una colonna del Lille con il quale ha collezionato  59 presenze e 1 rete. Il contratto con il club è in scadrà nel 2017, ma per una cifra vicina ai 6 milioni di euro Kjaer potrebbe lasciare la Francia. Il Milan potrebbe essere una destinazione gradita per l’ex Palermo; gli uomini mercato rossoneri lo stanno corteggiando da diversi giorni e presto potrebbero avanzare una proposta concreta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori