Calciomercato Inter/ News, Veron: Parlo con i nerazzurri di Carrillo Notizie all’8 aprile 2015 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Inter, i nerazzurri guardano con interesse al mercato sudamericano, tra gli obiettivi c’è Guido Carrillo attaccante dell’Estudiantes di cui ha parlato Juan Sebastian Veron.

fassone_thohir
Foto Infophoto

I nerazzurri continuano a sondare il mercato oltre oceano, si cercano calciatori di grande valore e che possano arrivare anche a cifre vantaggiose. L’ultimo è Guido Carrillo che è un attaccante classe 1991 dell’Estudiantes de la Plata, giocatore rapido e di grande fisicità che sta facendo davvero molto bene con cinque gol in sedici presenze nella Primera Division. Ne ha parlato a ESPN il Presidente del club Juan Sebastian Veron: “Non ci sono offerte formali, ma è vero che mi chiedono di Carrillo e che ho dialogo con l’Inter su questo. Oggi per noi sarebbe impossibile rifiutare una buona offerta, dobbiamo dare la priorità agli aspetti istituzionali“.

La prossima settimana tornerà in Italia il presidente dell’Inter, Erick Thohir. L’occasione sarà propizia per fare il punto di mercato in casa nerazzurra, in vista della finestra della prossima estate. Il tycoon indonesiano incontrerà il direttore dell’area tecnica Piero Ausilio e il dg Marco Fassone. Fra gli argomenti all’ordine del giorno vi saranno senza dubbio il futuro di Andre Ayew, il cui padre/agente è atteso a Milano proprio in quei giorni. Si discuterà inoltre del rinnovo del contratto di Mauro Icardi, che vorrebbe prolungare fino al 30 giugno del 2019 ma c’è ancora una differenza fra la proposta e la richiesta. Probabile, infine, che Thohir parli con Mancini anche di Touré il principale obiettivo estivo dello jesino.

Fa sul serio per Jovetic e punta a riportare in Italia la stella della nazionale montenegrina, in occasione del calciomercato della prossima estate. Come scrive stamane il quotidiano Tuttosport il club nerazzurro ha già colloquiato con Jo-Jo e il suo entourage nelle scorse settimane, ottenendo il sì dello stesso, voglioso di tornare in Serie A dopo l’esperienza negativa all’Etihad Stadium. Il problema principale resta convincere il Manchester City che vorrebbe cedere il giocatore solamente a titolo definitivo, e non con la formula del prestito con diritto/obbligo di riscatto come preferirebbe la società di corso Vittorio Emanuele. I Citizens vorrebbero ottenere una ventina di milioni di euro, soldi che l’Inter potrebbe assicurarsi solamente tramite una cessione eccellente.

Le voci circa la possibilità che Massimo Moratti riacquisti l’Inter, si fanno sempre più insistenti. Dopo La Gazzetta dello Sport, che ha letteralmente sganciato la bomba, anche La Stampa riporta la notizia. A scriverla stamane sul quotidiano torinese è stata Laura Bandinelli, che spiega: «Pazza idea della famiglia Moratti, che da qualche mese sta lavorando ad un progetto ambizioso che dovrebbe coinvolgere soprattutto i tifosi. Il vecchio cruccio dell’azionariato popolare è tornato alla ribalta per una struggente nostalgia e anche alla luce della disgraziata annata che sta per concludersi». Voci che circolano da diversi giorni a questa parte e che sarebbero arrivate anche ad Appiano Gentile, “turbando” e non poco i calciatori dell’Inter: «Le voci sono diventate talmente insistenti da arrivare addirittura alla Pinetina – prosegue la Bandinelli – i giocatori infatti hanno iniziato a farsi delle domande e a raccogliere commenti poco lusinghieri sull’attuale presidente: c’è chi addirittura ha raccontato che a fine stagione cambierà nuovamente tutto creando delle turbative che evidentemente si stanno ripercuotendo sul campo». Gli unici a non rischiare il posto sembrerebbero essere il vice-presidente Javier Zanetti e il tecnico Mancini. Maggiori risposte potremmo averle nei prossimi giorni, quando Thohir è atteso a Milano per il derby.

C’è un nome nuovo in casa Inter in vista del calciomercato della prossima estate. Il club nerazzurro punterà a rafforzarsi con un top player per ogni reparto e come sottolineato dai colleghi di Calciomercato.com, fra i papabili per la casacca meneghina vi sarebbe anche Sami Khedira. Il centrocampista della nazionale tedesca di proprietà del Real Madrid, ha il contratto in scadenza al 30 giugno di quest’anno e lascerà sicuramente il Santiago Bernabeu fra pochi mesi. Lo vogliono in tante, a cominciare da Schalke 04, Arsenal e Manchester United, ma attenzione anche all’Inter. Khedira sembrerebbe quindi un’interessante alternativa a Toure, il principale obiettivo per il centrocampo.

Fra i principali obiettivi dell’Inter per il calciomercato della prossima estate continua ad esservi Yaya Touré. Il centrocampista della nazionale ivoriana di proprietà del Manchester City è nei pensieri di Roberto Mancini ormai da settimane, considerato il giocatore ideale per guidare il reparto di mezzo nerazzurro per la stagione ventura. Come sottolineato dal Corriere dello Sport, i Citizens non si opporranno alla partenza del calciatore africano ma in cambio vorrebbero ottenere il cartellino di Mauro Icardi. Il centravanti argentino ha un valore di circa 40 milioni di euro, e per convincere l’Inter a cederlo gli inglesi metterebbero sul piatto Touré più un conguaglio da 20 milioni.

Ha subito smentito le ipotesi di un possibile ritorno al vertice dell’Inter attraverso i microfoni di SportMediaset: “Non c’è nulla di vero in questa ipotesi. Thohir ha tutte le carte in regola per poter fare bene”. Una smentita d’obbligo visto il grande risalto della notizia lanciata sia dalla Gazzetta dello Sport che dal quotidiano La Stampa di Torino. E’ chiaro che in questo momento è difficile immaginare un Moratti nuovamente preso dal possibile ritorno all’Inter in qualità di presidente.

In occasione del calciomercato della prossima estate, l’Inter interverrà per assicurarsi un nuovo rinforzo a centrocampo. In cima alla lista dei desideri per la linea mediana c’è Jeremy Toulalan, 32enne calciatore del Monaco. Ha il contratto in scadenza al prossimo giugno, ma starebbe riflettendo con attenzione il da farsi, visto che il club del Principato gli ha proposto un prolungamento biennale, e non vorrebbe spostarsi per questioni famigliari. La principale alternativa rimane l’ex Thiago Motta, centrocampista italo-brasiliano che potrebbe lasciare il Paris Saint Germain al termine del campionato in corso e che piace molto a Roberto Mancini.

Non sarà affatto semplice per l’Inter assicurarsi Paulo Dybala in occasione del calciomercato della prossima estate. La stella del Palermo è stata indicata da Roberto Mancini fra i papabili per l’attacco 2015-2016, alla luce del possibile addio di Palacio e del ritorno a Londra di Lukas Podolski. Peccato però che non sarà semplice per corso Vittorio Emanuele mettere le mani sull’argentino, visto che attualmente vi sarebbe in pole position la Juventus ed inoltre lo stesso Dybala vorrebbero ascoltare la musica soave della Champions League, cosa che nella San Siro nerazzurra non sentiranno almeno per un altro anno e mezzo circa. L’Inter farà comunque un tentativo, mettendo sul piatto qualche contropartita tecnica gradita al Palermo, ma la sensazione circolante è che il giocatore sia lontano.

E’ clamorosa la notizia riportata in queste ore da La Gazzetta dello Sport: Massimo Moratti starebbe pensando di riacquistare l’Inter. Il petroliere milanese, deluso dopo un anno e mezzo di gestione Thohir che non ha portato ad alcun risultato sportivo, è pronto a rimettersi alla testa della squadra di corso Vittorio Emanuele. L’idea è quella di creare una cordata assieme all’amico Tronchetti Provera nonché all’ex presidente Pellegrini e ad altri imprenditori milanesi interessati con l’aggiunta di un fondo americano. C’è poi la strada dell’azionariato popolare, un’ipotesi a cui sta pensando Moratti anche se in Italia non è mai stata attuata. L’ex presidente detiene ancora il 29,5% dell’Inter e pare che convincere il tycoon indonesiano non sarà così complicato come sembra: Thohir ha infatti già investito di tasca sue 82 milioni di euro, e sarebbe deluso soprattutto dalla stagione in corso, che si chiuderà senza Europa nonostante grandi investimenti. Non ci resta che attendere eventuali nuove conferme sul ritorno di Moratti a San Siro.

Viene indicato come il possibile colpo di calciomercato dell’Inter per la prossima estate. Un’operazione complicatissima visti i costi tra cartellino ed ingaggio, oltre al fatto che il Manchester City vorrebbe tenerlo con sé ancora per molti anni. Trevor Sinclair, ex compagno del centrocampista ivoriano, ai microfoni di The Morning View ha svelato il futuro del giocatore: “E’ stato un fantastico giocatore per il Manchester City. Ma dall’anno scorso non è più coinvolto con la squadra, non ha più lo stesso coinvolgimento da quando il suo agente, subito dopo il suo compleanno, disse pubblicamente che il giocatore era deluso. E’ uno degli idoli dei tifosi ed è stato fantastico nel suo periodo al City ma credo sia il momento di lasciarlo andare e di sperimentare un altro tipo di calcio e inserire forze fresche in squadra. E’ probabile che Yaya lascerà il club entro l’estate. In una società normale, i compagni di squadra e i responsabili del club gli avrebbero almeno fatto gli auguri. Non è una questione di soldi o di contratto, credetemi. Per Yaya i rapporti umani vengono prima di tutto“. Potrebbe essere lo stesso Tourè a chiedere la cessione al Manchester City, a quel punto l’Inter potrebbe lanciarsi all’assalto se avrà la disponibilità economica per farlo. Occhio comunque alla concorrenza di altri club europei.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori