Calciomercato Roma/ News, piace Luiz Adriano: a 8 milioni si può chiudere. Notizie all’1 maggio 2015 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Roma, il club giallorosso non perde di vista Luiz Adriano, attaccante dello Shakhtar di Donetsk che ha il contratto in scadenza al 31 dicembre prossimo: a 8 milioni si chiude

luizadriano_shakhtar
Luiz Adriano (sinistra), 27 anni, attaccante brasiliano (dall'account Twitter ufficiale @FCShakhtar)

Tornerà alla carica di Luiz Adriano durante il calciomercato della prossima estate. L’attaccante della nazionale brasiliana di proprietà dello Shakhtar di Donetsk, ha il contratto in scadenza al 31 dicembre di quest’anno, e durante il mercato di luglio e agosto farà sicuramente le valigie. La Roma non molla la presa ed avrebbe già predisposto un’offerta da circa 8 milioni di euro per convincere gli ucraini a cedergli il giocatore. Con il 28enne sudamericano pare via sia giù una bozza di accordo, e di conseguenza bisognerà solo convincere i Minatori ad accogliere la proposta, tenendo conto del fatto che durante il mercato di riparazione del 2016 lo stesso calciatore potrebbe dire addio a costo zero.

Fra i possibili obiettivi della Roma per il calciomercato della prossima estate c’è anche Domenico Berardi. L’attaccante del Sassuolo è in comproprietà con la Juventus e al termine del mese di giugno il club bianconero dovrà versare nelle casse dei verdeoro, come pattuito, un assegno da 15 milioni di euro, se vorrà riscattare il ragazzo. La Vecchia Signora sta meditando con attenzione il da farsi, conscia che il potenziale del giocatore sia enorme, ma nel contempo, che la cifra è senza dubbio significativa. La Roma rimane quindi alla finestra, bisognosa di nuovi innesti per l’attacco per la prossima estate, anche se ha preso atto che i bianconeri hanno ovviamente la priorità sulle altre offerte.

In occasione del calciomercato della prossima estate la Roma si assicurerà un nuovo attaccante. Falliti gli esperimenti Doumbia e Ibarbo, con Destro di ritorno ma solo di passaggio, la dirigenza giallorossa si dedicherà alla ricerca di un nuovo bomber di razza. Fra i nomi maggiormente circolanti negli ambienti capitolini vi è senza dubbio quello di Jackson Martinez, stella della nazionale colombiana di proprietà del Porto. Nelle scorse ore il sudamericano è uscito allo scoperto, e parlando ai microfoni de El Tiempo, ha ammesso: «Il mio futuro? Non so se giocherà un’altra Champions League con il Porto». Jackson Martinez ha sempre strizzato l’occhio all’Italia e alla Roma, ma bisognerà mettere in preventivo una cifra vicina ai 30 milioni di euro.

Non lascerà la Roma in occasione del calciomercato della prossima estate. Il bomber della nazionale ivoriana ha deluso dallo scorso gennaio ad oggi, al di là della rete di mercoledì scorso, complice una condizione fisica ed atletica sin qui non ottimale. Visto il suo impatto negativo con la maglia giallorossa, in molti hanno profetizzato una sua possibile cessione a giugno in caso di offerta ad hoc, ma l’agente dello stesso attaccante, Jean Bernard Beytrison, ha voluto stoppare tali voci. Intervistato nelle scorse ore dai microfoni di Calciomercato.it ha infatti ammesso: «Futuro? Ma non scherziamo, siamo qui da pochissimi mesi. Siamo concentrati esclusivamente sul campo, per chiudere al meglio questa stagione».

Di recente si era parlato della volontà della Roma di non rinnovare il contratto di Francesco Totti che scade nel giugno 2016 per offrirgli un ruolo dirigenziale importante. Sicuramente questa notizia ha fatto discutere e non sono mancate smentite e dibattiti in merito alla possibilità di vedere i giallorossi senza lo storico capitano, che comunque si avvicina ai 40 anni ed è normale pensare ad un ritiro. Totti tramite il suo sito ufficiale ci ha tenuto comunque a fare chiarezza: “Io non ho mai chiesto di cambiare il mio contratto. Proprietà, società ed io siamo sempre stati in sintonia su quest’argomento. E’ la mia passione che mi lega a questi colori. Non sono mai stato e mai sarò un problema per la Roma. Applaudirò questi colori, dalla panchina e dalla tribuna i calciatori che indossano ed indosseranno questa maglia. E di mio per questa squadra ho sempre desiderato e sognato il meglio. Il rispetto verso tutti è importante e non deve mai mancare”. Parole positive da parte della leggenda romanista, che ha dedicato tutta la sua carriera al club della città in cui è nato rifiutando anche offerte importanti sia dall’estero che in Italia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori