Calciomercato Napoli/ News, Siviglia e Valencia su Victor Sosa Notizie all’11 maggio (aggiornamenti in diretta)

Calciomercato Napoli, gli azzurri seguono da molto tempo l’attaccante dell’Unam Pumas Victor Sosa. Attenzione però perchè ora su di lui non c’è solo la Lazio, ma anche due squadre spagnole.

11.05.2015 - La Redazione
romero_rete
Infophoto

Victor Ismael Sosa è un attaccante talentuoso dell’Unam Pumas, non più giovanissimo è un classe 1987 che però ha doti molto importanti. In Europa il calciatore ha già giocato in Turchia col Gaziantepspor, seguito da diverso tempo dal Napoli e dalla Lazio. Secondo quanto riportato in esclusiva da calciomercato.it però al momento pare che in vantaggio sul calciatore ci siano le spagnole Siviglia e Valencia.

Il Napoli dovrà intervenire durante il calciomercato estivo per rinforzare diversi reparti, a cominciare dalla porta. Rafael e Andujar non hanno regalato le garanzie richieste e di conseguenza bisognerà tentare di assicurarsi un portiere di qualità. Attenzione all’idea Sergio Romero, portiere della nazionale argentina di proprietà della Sampdoria, il cui contratto con i blucerchiati scadrà al prossimo 30 giugno del 2015. Il sudamericano dovrebbe lasciare Genova fra poche settimane e chissà che non possa sbarcare a Castelvolturno. L’agente di Romero è Mino Raiola, procuratore che ha portato a termine diverse operazioni in Italia e che ovviamente vorrebbe il meglio per il proprio assistito. Su Romero vi sarebbe anche l’Inter.

Sono diverse le partenze previste da Napoli durante il calciomercato della prossima estate, a cominciare da quella di Gokhan Inler. Il nazionale svizzero viene da una stagione non proprio positiva e non sembra più rientrare nei progetti societari. Sulle tracce dell’ex Udinese c’è il Besiktas e in caso di un addio, il Napoli lo sostituirebbe con un suo connazionale; il direttore sportivo Riccardo Bigon starebbe infatti pensando a Granit Xhaka, 22enne talento della nazionale rossocrociata di proprietà del Borussia Monchengladbach. Il giovane svizzero è ormai da anni accostato alle big italiane e in Germania non si sta trovando molto bene: costo dell’operazione, circa 15 milioni di euro, ma investiti decisamente bene.

Dovrà obbligatoriamente raggiungere la Champions League al termine della prossima stagione, altrimenti si rischia una vera e propria rivoluzione durante il calciomercato estivo. Rimanere fuori per il secondo anno dall’Europa che conta, obbligherebbe gli azzurri a cedere qualche pezzo pregiato, a cominciare da Gonzalo Higuain, che già sta dando segni di nervosismo per i mancati risultati (vedi la sfida di ieri col Parma). Insieme al Pipita dovrebbero andarsene anche Callejon e Benitez, ma anche Mertens non è al sicuro. Non centrare la Champions farebbe di fatto sgretolare il progetto costruito a fatica da De Laurentiis negli ultimi anni, e rischierebbe di innestare un circolo vizioso da cui sarebbe davvero complicato uscirne.

Non arriverà a breve la risposta definitiva di Rafa Benitez sul proprio futuro. Come sottolinea l’edizione odierna del quotidiano Il Mattino, il tecnico del club partenopeo starebbe prendendo tempo, nonostante la società voglia una risposta già nella giornata di domani. Pare che Quilon, l’agente dell’allenatore, stia premendo affinché il proprio assistito rinnovi, alla luce anche delle poche offerte ricevute, ma lo stesso spagnolo vuole prima attendere l’esito della semifinale contro il Dnipro per poi prendere la scelta definitiva. A quanto pare, inoltre, la famiglia non sarebbe disposta a trasferirsi a Napoli o comunque in Italia, e ciò complicherebbe ancor di più la scelta.

Fra i giocatori accostati spesso e volentieri al Napoli durante le scorse sessioni di calciomercato, anche Martin Skrtel. Il centrale di difesa del Liverpool e della nazionale slovacca, ha il contratto in scadenza al 30 giugno del , fra poco più di un anno, e un suo addio ai Reds sembrava fattibile. Ha smentito tutto però lo stesso giocatore, che parlando nelle scorse ore ai microfoni del Liverpool Echo, ha spiegato: «Continuo a parlare per proseguire il mio cammino con il Liverpool. In ogni finestra di mercato ci sono speculazioni sul mio futuro, ma per come stanno le cose al momento io ho un contratto con i Reds e loro mi hanno fatto un’offerta per il rinnovo. Vedremo come finirà. Io sono totalmente inserito qui e do tutto per il Liverpool». Sulle tracce di Skrtel, oltre al Napoli, ci sarebbe anche l’Inter, altro club alla ricerca di innesti di qualità per la difesa.

Sono loro i primi due probabili colpi del Napoli per il calciomercato della prossima estate. Il club partenopeo, come da copione, si sta muovendo con largo anticipo, e sarebbe in netto vantaggio sulla concorrenza per i due di cui sopra. Valdifiori sta mandando diversi sms negli ultimi tempi, e per lui si è già esposto in prima persona Aurelio De Laurentiis, che avrebbe presentato una proposta concreta all’Empoli da 6 milioni di euro. Situazione molto simile per Reina, che ha il cuore napoletano e che nel Bayern Monaco non gioca praticamente mai. Per il guardiano spagnolo potrebbe concretizzarsi un nuovo prestito.

Dopo il pareggio contro il Parma, visto quasi come una sconfitta, il Napoli si trova costretto a dover battere il Dnipro per raggiungere la finalissima di Europa League e magari vincerla, ottenendo di conseguenza un accesso alla prossima Champions. Moltissime incognite quindi nel futuro del club campano, che avrebbero indotto il patron Aurelio De Laurentiis, ad interrompere le trattative per il rinnovo del contratto di Rafa Benitez fino a data da destinarsi. Lo scrive stamane il noto giornalista de La Repubblica, Pasquale Corbo, che nel suo classico editoriale spiega: «Il Napoli ha finalmente sospeso la trattativa per il rinnovo del contratto di Benitez e l’eventuale acquisto di altri calciatori attraverso l’agenzia di Manuel Garcia Quiillon. Se non vi riesce la squadra con il Parma, ora vince almeno il bonsenso. Benitez si è finalmente convinto che a Napoli c’è qualcosa di più urgente del suo contratto, ed ha raggiunto con il presidente l’unico accordi che conti. Sospendere la trattativa».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori