Calciomercato Milan/ News, il collaboratore di Mr Bee: ci stanno rendendo le cose difficili… Notizie al 20 maggio 2015 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Milan, Pablo Victor Dana, manager italiano che sta affiancando Bee Taechaubol nell’acquisto del club rossonero, è tornato allo scoperto, attraverso il profilo Instagram

berlusconiapplaudeR439
Infophoto

Sembrerebbe ormai essere tagliato fuori dalla corsa all’acquisto del Milan, l’imprenditore thailandese Bee Taechaubol. Il broker asiatico pare non abbia convinto in pieno il patron rossonero Silvio Berlusconi, come ha fatto capire più volte nelle ultime dichiarazioni lo stesso ex Premier. A riguardo ha voluto dire la sua Pablo Victor Dana, imprenditore italiano che opera molto a Dubai, vicino sia a Berlusconi quanto soprattutto a Mr Bee. Attraverso il proprio profilo ufficiale Instagram, ha ammesso: «Per quanto riguarda il club, si tratta di un lungo viaggio a Milano… noi stiamo facendo del nostro meglio, ma i ragazzi non ci stanno rendendo le cose semplici». Dichiarazioni un po’ subdoli e resta da capire se con quel “ragazzi” si riferisca a qualcuno interno al Milan, o ad altri personaggi, magari la concorrenza dei cinesi.

La stagione del Milan 2015-2016 inizierà a brevissimo, già a partire dalla fine di questo mese. Il club rossonero non vuole infatti perdere tempo, e fra meno di due settimane l’amministratore delegato rossonero, Adriano Galliani, incontrerà il presidente Silvio Berlusconi, presentandogli la lista di tecnici papabili, poi sarà lo stesso patron a scegliere il nome giusto. A darne notizia è il noto giornalista di Sky Sport, Peppe Di Stefano, che analizza così i nomi dei vari allenatori accostati al club meneghino in queste ultime settimane: «Ancelotti è un sogno forse un po’ meno impossibile perché lascerà il Real Madrid, ma sarà importante il progetto e gli investimenti, così come per Antonio Conte. Per quanto riguarda Montella, il Milan non vuole assolutamente pagare la clausola rescissoria di 5 milioni e quindi aspetterebbe che il tecnico viola eventualmente si liberi a zero. In ribasso, in questo momento, sono invece le quotazioni di Mihajlovic, che è vicino al Napoli, Emery e Sarri, i quali non convincono Berlusconi. Pochissime chance anche per Donadoni che non sembra far parte della lista dei candidati per la panchina del Milan».

Ha già fatto rientro al Milan il giovane attaccante francese Mbaye Niang. Complice l’infortunio al ginocchio e la conseguente stagione finita, il bomber rossonero si è rivisto dalle parti di Milanello dopo l’ottima metà stagione con il Genoa. E il patron del Grifone, Enrico Preziosi, sarebbe già in pressing per riavere l’ex Caen, come sottolineato dai colleghi di Calciomercato.com. La squadra rossoblu vorrebbe il rinnovo del prestito per un’altra stagione e non è da escludere che Galliani conceda questo favore all’amico del Genoa. Tutto dipenderà dal mercato estivo e dai possibili nuovi sbarchi nell’attacco di casa Milan.

Lascerà il Milan durante il calciomercato della prossima estate il centrocampista Sulley Muntari. Il nazionale ghanese è fuori dai progetti societari e di conseguenza si starebbe già guardando attorno in cerca di una nuova destinazione. Negli scorsi giorni si è parlato di un possibile sbarco nella Major League Soccer o di un ritorno in Premier League, ma attenzione alle ultime novità che giungo dalla Svizzera. Sembra infatti che per l’ex Inter siano giunte proposte dal Basilea e dallo Young Boys noto club con sede a Zurigo. A darne notizia è il portale elvetico fussballinfos.ch.

Il nome di Unai Emery è in cima alla lista dei possibili allenatori per la panchina del Milan 2015-2016. Il tecnico spagnolo sta vivendo una nuova ottima stagione fra le fila del Siviglia, e dopo aver vinto l’Europa League l’anno scorso, ci riproverà fra pochi giorni nella finale contro il Dnipro. Emery però non sembra intenzionato a lasciare l’Andalusia, e lo ha detto chiaramente José Castro, il numero uno del Siviglia, che parlando nelle scorse ore ai microfoni di radio Onda Cero ha ammesso: «Abbiamo una finale da giocare, quindi non parlerò di altro che non riguardi il campo. Affronteremo tutto dopo la finale, anche se lui dice di sentirsi bene qua e di avere un contratto, quindi… Ora sono felice, perché abbiamo due strade per arrivare in Champions. Vorremmo arrivare in Champions dalla Liga e vincere l’Europa League, anche se sappiamo che contro il Dnipro non sarà semplice nonostante tutti ci vedano come favoriti».

Sarà il primo rinforzo del Milan per il calciomercato della prossima estate. Il club rossonero vuole proseguire il processo di italianizzazione, convinto che questa sia la strada giusta da percorrere, ed avrebbe praticamente chiuso l’affare con il Genoa: al Grifone andrà una cifra molto vicina ai 5/7 milioni di euro. Una volta chiusa la trattativa, l’ad Galliani andrà a trattare in una posizione di forza con la Roma, per cui destinerà la stessa somma di cui sopra. Alla fine il centrocampista offensivo dovrebbe costare una decina di milioni di euro: sarà il giusto rinforzo per il centrocampo.

Il Milan da tempo è sulle tracca di Daniele Baselli e nel calciomercato di gennaio ha ottenuto il diritto di prelazione per acquistarlo a fine stagione, ma dovrà fare i conti con la decisa concorrenza del Villarreal. Il club spagnolo è piombato prepotentemente sul giovane regista. Secondo Gazzetta.it avrebbe già offerto circa 6 milioni di euro per strapparlo ai bergamaschi, che però ne vogliono almeno 8 nonostante non si tratti di un giocatore titolare nella squadra di Edi Reja. Il Submarino Amarillo potrebbe presto alzare la propria proposta e beffare i rossoneri se Adriano Galliani non offrirà altrettanto. Baselli, in teoria, rientrerebbe perfettamente nel progetto giovani di cui tanto di parla da anni. Il ragazzo ha le qualità per diventare un ottimo giocatore in prospettiva futura. Può essere un buon colpo di calciomercato per la società di via Aldo Rossi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori