Calciomercato Milan/ News, Gravinese: Bertolacci, manca un sì. Immobile? Non adatto (esclusiva)

- int. Antonio Gravinese

Calciomercato Milan news, intervista ad Antonio Gravinese: l’agente ha parlato del calciomercato rossonero e in particolare del possibile arrivo di un tecnico come Sarri in panchina

immobile_aubameyang
Ciro Immobile è il grande ex (Infophoto)

In casa Milan c’è ormai la voglia di arrivare al termine della stagione e cambiare completamente le cose. Andrà via Inzaghi e al suo posto c’è sempre l’opzione relativa a Maurizio Sarri, attuale allenatore dell’Empoli che sta facendo molto bene. Per l’attacco spunta Immobile ormai in rotta con il Borussia Dortmund. L’agente Antonio Gravinese ha parlato del calciomercato del Milan in esclusiva per ilSussidiario.net.

Inzaghi-Milan al capolinea: giusto così? Penso di sì anche se la rosa del Milan non è all’altezza. Ma credo che Inzaghi abbia scelto troppo presto di puntare ad una panchina importante come quella rossonera.

Dove andrà SuperPippo? Credo che per lui possa esserci una panchina di una società che magari ha voglia di salvarsi in Serie A, o di una di Serie B con possibilità di risalire. In ogni caso meglio in piazze normali che in grandi città.

Maurizio Sarri possibile erede: scelta giusta? Mi piace molto il tecnico dell’Empoli, quest’anno ha fatto grandi cose e meriterebbe una grande occasione. Però anche per lui dovrebbero arrivare rinforzi importanti.

Milan vicino a Bertolacci: che pensa del centrocampista del Genoa? Ottimo talento è cresciuto tanto e credo meriti l’occasione. Però non sono così convinto che la Roma lo lasci andare via.

Immobile ideale per il Milan? Non sono così convinto che possa fare bene in una piazza come quella rossonera, credo che per lui sia ideale restare un altro anno all’estero altrimenti potrebbe non trovare spazio nei grandi club.

Come mai De Sciglio non sta facendo bene? Una stagione disgraziata come quella del Milan rischia di compromettere anche giovani talenti come il laterale rossonero. Capita a tutti purtroppo.

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori