Calciomercato Inter/ News, Pellegrini: Tourè ha un contratto con il City Notizie al 8 maggio 2015 (aggiornamenti in diretta)

Calciomercato Inter, tra i grandi obiettivi dichiarati dell’Inter c’è sicuramente il centrocampista Yaya Tourè. Sul calciatore però ha parlato il tecnico del Manchester City Pellegrini.

08.05.2015 - La Redazione
inter_tifosi
Inter (INFOPHOTO)

Tra gli obiettivi dichiarati dell’Inter c’è il centrocampista del Manchester City Yaya Tourè. Il calciatore ha un passato importante con Roberto Mancini, con il quale ha vissuto grandi momenti con la maglia dei Citizens. Ne ha parlato in conferenza stampa il tecnico della squadra inglese Manuel Pellegrini: “Tourè ha un contratto con questo club fino al 2017. Siamo tutti concentrati sul bene della nostra squadra e su quello dei calciatori. Quello che conta è finire bene la stagione. Del mercato parleremo al momento giusto“. Di certo le sue parole non sono una certezza visto che anche il suo stesso futuro al momento rimane in bilico.

In occasione del calciomercato della prossima estate l’Inter punta a cedere a titolo definitivo l’esterno d’attacco argentino Ricky Alvarez. Attualmente l’albiceleste si trova in Inghilterra, fra le fila del Sunderland con la formula del prestito con diritto di riscatto. Il club della Premier è ovviamente in pole per assicurarsi il giocatore, ma attenzione alle notizie riportate in queste ore dai colleghi della redazione di Tuttomercatoweb. Sembra infatti che il Bayer Leverkusen si sia fatto avanti concretamente presentando una proposta per convincere Ricky Alvarez a sbarcare in Germania: tutto naturalmente di guadagnato per la compagine nerazzurra.

Torna allo scoperto il vice-presidente dell’Inter Javier Zanetti. L’ex capitano nerazzurro ha rilasciato una bella intervista ai microfoni del Corriere dello Sport in cui si è soffermato su svariate questioni legate al calciomercato. Si comincia con il parlare di Dybala, obiettivo di tutte le big della Serie A: «Dybala l’ho conosciuto in una partita della mia Fondazione e credo che in questi anni abbia mostrato a tutti il suo valore. Nell’ultima stagione la sua crescita è stata pazzesca e ha avuto una costanza di rendimento notevole. Uno come lui lo vorrebbero tutte le società e l’Inter non fa eccezione. Un tentativo per acquistarlo lo faremo. Icardi e Dybala? Non so se farebbero 40 reti, ma per la Serie A formerebbero un attacco di tutto rispetto». Fra i principali obiettivi, come dimenticare la stella del Manchester City, Yaya Touré: «Mancini lo conosce benissimo e se lo vuole, un motivo ci sarà. Touré è un campione che gioca già da tanto tempo al top e ci può dare una mano a livello di personalità perché San Siro non è uno stadio facile dove esibirsi. Avere uno come Yaya sarebbe una garanzia». A centrocampo potrebbe tornare anche un grande ex come Thiago Motta, che in estate dovrebbe lasciare il Paris Saint Germain: «Sono favorevole al ritorno di Thiago Motta, è fortissimo, un centrocampista completo che ha mostrato il suo valore sia con l’Inter sia con il Psg. E’ uno con personalità e qualità: ovunque si sviluppa il gioco, lo trovi. Ho avuto la fortuna di averlo al mio fianco e vi posso assicurare che è un grande. Darebbe una bella mano alla crescita della nuova Inter». Infine un commento sul possibile ritorno alla base di Mario Balotelli: «Nel calcio può succedere di tutto – afferma Zanetti – in questo momento stiamo cercando di costruire una squadra in sintonia con le indicazioni di Roberto e le caratteristiche dei calciatori che cerchiamo sono quelle che abbiamo detto prima. Se però Mancini chiederà Mario…».

Assane Gnoukouri è il protagonista di questi giorni delle cronache di calciomercato di casa Inter. Il giovane centrocampista classe , ha da poco sottoscritto un rinnovo del contratto fino al 30 giugno del 2020, meritandosi il prolungamento dopo un’ottima stagione. Il club di corso Vittorio Emanuele potrebbe comunque decidere di girare il prestito il ragazzo ad una medio-piccola di Serie A, e non è da escludere che la prescelta sia l’Udinese. Pare infatti che i friulani si siano fatti avanti per il gioiello ivoriano e l’Inter potrebbe sfruttare tale interesse per arrivare ad Allan o Hertaux, stelle del club di Udine che piacciono ormai da diverso tempo alla compagine meneghina.

Blitz del direttore dell’area tecnica dell’Inter, Piero Ausilio, a Barcellona. Mercoledì sera il dirigente nerazzurro è volato in Catalogna per approfondire alcuni discorsi di calciomercato, a cominciare dal futuro di Pedro. Il nazionale spagnolo ha il contratto in scadenza nel 2016 e non gioca praticamente mai, chiuso dal trio di star Messi, Neymar, Suarez. A giugno potrebbe fare le valigie ma il Barcellona vuole 18 milioni di euro, una cifra difficile da soddisfare visto anche il contratto agli sgoccioli. Ausilio ha probabilmente parlato con il Barca anche di Song, attualmente in prestito al West Ham e non rientrante nei progetti societari: potrebbe essere un interessante rinforzo per il centrocampo del futuro.

C’è sempre Yaya Touré in cima alla lista dei desideri di calciomercato di casa Inter. Il centrocampista della nazionale ivoriana di proprietà del Manchester City vorrebbe lasciare i Citizens a fine stagione per iniziare una nuova avventura. Il problema principale è però rappresentato dal fatto che il club britannico vorrebbe forzare la mano, trattenendo il giocatore fino al (scadenza del contratto) o eventualmente cedendolo a cifre importanti. Touré è pronto a rispondere a muso duro ed è per questo che sta pensando all’articolo 17, regola che permette ad un calciatore che ha più di 28 anni e che ha firmato l’ultimo contratto da due anni, di liberarsi pagando un indennizzo e con l’obbligo di cambiare paese per i successivi 12 mesi. Nel frattempo l’Inter ragiona sulle cifre del possibile contratto e si starebbe pensando ad un accordo fino al 2020 da 5 milioni netti annui: la prossima settimana potrebbe essere quella decisiva, visto che è previsto un incontro fra l’agente di Touré e il dt Ausilio.

Allena il Marsiglia, ma più volte è stato accostato alle panchine di club. Su tutte quella dell’Inter. In diverse occasioni El Loco è sembrado un candidato credibile per diventare il nuovo tecnico interista, supportato anche dalla colonia argentina che era presente nella squadra. Thomas Goubin è l’autore di un libro proprio sull’allenatore sudamericano intotolato ‘Marcelo Bielsa: El Loco Unchaines’ ed è stato intervistato dal portale Europe2 dove ha fatto una rivelazione molto interessante: “Bielsa ha respinto delle offerte da Inter e Real Madrid, perché preferisce le difficoltà ed è un allenatore nell’anima, che preferisce valorizzare le risorse del centro di formazione del suo club. Non dobbiamo valutare quello che ha ottenuto, ma ciò che ha meritato. Possiamo parlare di vittorie senza trofei. Ha vinto poco (3 campionati argentini) ma è riuscito a sublimare le sue squadre, come la Nazionale cilena e l’Athletic Bilbao“. Spiegato dunque il motivo per il quale il condottiero del Siviglia non è mai approdato nella Milano nerazzurra e neppure al Real Madrid.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori